Ingegneria dell'energia

A Milano

6001-7000 €
  • Tipologia

    Laurea Magistrale

  • Luogo

    Milano

  • Inizio

    03/10/2020

Descrizione

Il problema energetico è centrale per il presente ed il futuro delle attività umane. Il controllo dello sfruttamento delle risorse energetiche e la riduzione dell’impatto ambientale, conseguente il loro uso, non sono soltanto questioni contingenti di carattere politico-economico, ma rappresentano soprattutto una sfida ed un’impresa scientifica e tecnica i cui obiettivi strategici possono essere raggiunti con azioni complesse, volte da un lato all’aumento dell’efficienza della produzione e dell’uso dell’energia e, dall’altro, allo sfruttamento e alla introduzione di energie rinnovabili e di nuove tecnologie. Diventa perciò necessaria una formazione più mirata di quella offerta dagli altri curricula dell’ingegneria industriale, che presenti un carattere metodologico e interdisciplinare insieme.
L’obiettivo del Corso di laurea in Ingegneria dell'Energia è quello di fornire una formazione metodologica nel settore dell’utilizzazione delle risorse energetiche, dei processi di trasformazione, della generazione di potenza sia con combustibili fossili che con fonti rinnovabili, della utilizzazione e distribuzione dell’energia elettrica e termica sia nei processi industriali che nell’ambiente costruito, ed una analisi delle tecniche per controllare l’impatto ambientale dei sistemi energetici, effettuare un uso razionale dell’energia ed implementare sistemi e tecnologie sostenibili.

Strutture

Luogo

Inizio

Milano
Visualizza mappa
Via Santa Tecla, 5

Inizio

03 ott 2020Iscrizioni aperte

Da tener presente

INGEGNERIA DELL'ENERGIA Corso di laurea Descrizione Piano di studi Sbocchi professionali Sbocchi professionali Il progetto formativo del CdS prevede che i laureati in Ingegneria dell'Energia abbiano acquisito non solo le conoscenze necessarie al proseguimento degli studi, ma anche una base metodologica tale da permettere loro una rapida professionalizzazione a seguito di specifici corsi aziendali e dell’esperienza maturabile nell’attività di lavoro. In questo quadro potranno essere chiamati a svolgere la loro attività professionale come tecnici in aziende manifatturiere, in aziende di servizi, in enti pubblici e privati, in studi di progettazione. In particolare potrà avvalersi delle conoscenze acquisite dal laureato in ingegneria dell'energia una vasta platea di soggetti e parti interessate, quali aziende produttrici di impianti e componenti sia elettrici che termotecnici (tra esse imprese industriali con forte presenza locale), enti pubblici e privati operanti nel settore dell'approvvigionamento energetico e della distribuzione dell'energia, associazioni imprenditoriali operanti nell’ambito elettrico e termotecnico, aziende municipalizzate ed aziende di media e piccola taglia operanti nel settore energetico, studi di progettazione in campo energetico, aziende di servizi, aziende ed enti industriali e civili in cui è richiesta la figura del “responsabile dell'energia”.  Più in generale il corso prepara alla professione classificata con codici ISTAT 81, 82 108 con indicazioni “ingegneri e professioni assimilate” Percentuale di impiego dei laureati

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Cosa impari in questo corso?

  • Analisi matematica
  • PET
  • Energia elettrica
  • Carattere
  • C
  • C#
  • Equazioni
  • Sistemi energetici
  • Meccanismi
  • Impatto ambientale
  • Comuni
  • Termodinamica
  • Calcolo
  • C++
  • Termica
  • Produzione
  • Modellazione
  • Strutture
  • Disegno tecnico
  • Disegno

Programma

  • Disegno Tecnico Industriale e Tecnologia Meccanica (12 cfu)

    • Modulo “Disegno Tecnico Industriale”
      Il corso ha lo scopo di dare all’allievo gli strumenti teorici, normativi e tecnici per
      leggere ed eseguire un disegno meccanico. Saranno fornite le conoscenze per
      individuare e caratterizzare i più comuni elementi di macchine con riferimento alle
      normative ISO e UNI. Saranno, inoltre, forniti gli elementi di base della progettazione
      meccanica e dei moderni sistemi CAD per la modellazione geometrica 2D e 3D.
      Alla fine del corso l’allievo dovrà essere in grado di riconoscere in un complessivo
      meccanico la forma e la funzione dei vari particolari e saperne realizzare il disegno
      costruttivo dimostrando di saper organizzare il disegno stesso con un’ appropriata scelta
      delle viste e/o sezioni ed eseguendo una corretta quotatura geometrico-funzionale del particolare.

      Modulo “Tecnologia Meccanica”
      Il corso ha l'obiettivo di portare lo studente a: conoscere gli aspetti fondamentali, sia teorici che descrittivi, dei processi tecnologici tradizionali impiegati nell'industria meccanica

  • Modulo “Disegno Tecnico Industriale”
    Il corso ha lo scopo di dare all’allievo gli strumenti teorici, normativi e tecnici per
    leggere ed eseguire un disegno meccanico. Saranno fornite le conoscenze per
    individuare e caratterizzare i più comuni elementi di macchine con riferimento alle
    normative ISO e UNI. Saranno, inoltre, forniti gli elementi di base della progettazione
    meccanica e dei moderni sistemi CAD per la modellazione geometrica 2D e 3D.
    Alla fine del corso l’allievo dovrà essere in grado di riconoscere in un complessivo
    meccanico la forma e la funzione dei vari particolari e saperne realizzare il disegno
    costruttivo dimostrando di saper organizzare il disegno stesso con un’ appropriata scelta
    delle viste e/o sezioni ed eseguendo una corretta quotatura geometrico-funzionale del particolare.

    Modulo “Tecnologia Meccanica”
    Il corso ha l'obiettivo di portare lo studente a: conoscere gli aspetti fondamentali, sia teorici che descrittivi, dei processi tecnologici tradizionali impiegati nell'industria meccanica

  • Fisica Generale I (12 cfu)

    • L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi ed i principali teoremi della
      meccanica classica del punto e dei sistemi, della fluidodinamica, dei principi della termodinamica e dei fenomeni ondulatori. Nel corso vengono analizzati esempi ed applicazioni, con particolare cura alle schematizzazioni dei problemi di fisicasperimentale.

  • L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi ed i principali teoremi della
    meccanica classica del punto e dei sistemi, della fluidodinamica, dei principi della termodinamica e dei fenomeni ondulatori. Nel corso vengono analizzati esempi ed applicazioni, con particolare cura alle schematizzazioni dei problemi di fisicasperimentale.

  • Algebra Lineare (6 cfu)

    • Fornire conoscenze relative agli spazi vettoriali, alle applicazioni lineari, alle matrici, al
      calcolo del determinante e degli autovalori di una matrice. Studiare i sistemi lineari e le
      proprietà delle loro soluzioni.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e
      nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi
      dell’Ingegneria.

  • Fornire conoscenze relative agli spazi vettoriali, alle applicazioni lineari, alle matrici, al
    calcolo del determinante e degli autovalori di una matrice. Studiare i sistemi lineari e le
    proprietà delle loro soluzioni.
    Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
    matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e
    nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi
    dell’Ingegneria.

  • Analisi Matematica I (12 cfu)

    • Fornire conoscenze di base sulla teoria delle funzioni di una variabile reale: struttura dei
      numeri reali, continuità, limiti, calcolo differenziale ed integrale, sull'algebra dei numeri
      complessi, sulla teoria elementare delle equazioni differenziali e delle serie numeriche
      e di potenze.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

  • Fornire conoscenze di base sulla teoria delle funzioni di una variabile reale: struttura dei
    numeri reali, continuità, limiti, calcolo differenziale ed integrale, sull'algebra dei numeri
    complessi, sulla teoria elementare delle equazioni differenziali e delle serie numeriche
    e di potenze.
    Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
    matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

  • Chimica e Processi Chimici (12 cfu)

    • Modulo “Chimica”
      Il corso ha lo scopo di fornire nozioni utili per comprendere la struttura della materia,
      impostare i bilanci di massa ed energia in processi chimici elementari, comprendere i
      parametri e le leggi fondamentali che regolano i cambiamenti di stato della materia, comprendere le leggi che regolano la conversione dell’energia chimica in energia termica ed energia elettrica.

      Modulo "Processi Chimici"
      Il modulo si prefigge l'obiettivo di fornire agli allievi le conoscenze e gli strumenti necessari per la comprensione critica dei fenomeni fisici che avvengono in alcune apparecchiature utilizzate nell'industria di processo, di fornire le cognizioni sulla struttura dei principali processi chimici di interesse nell'ingegneria industriale. Si analizzeranno il comportamento, le caratteristiche e dei principali combustibili. e si faranno alcuni cenni sulla tecnologia dei materiali (metallici, polimerici, ceramici e compositi).

  • Modulo “Chimica”
    Il corso ha lo scopo di fornire nozioni utili per comprendere la struttura della materia,
    impostare i bilanci di massa ed energia in processi chimici elementari, comprendere i
    parametri e le leggi fondamentali che regolano i cambiamenti di stato della materia, comprendere le leggi che regolano la conversione dell’energia chimica in energia termica ed energia elettrica.

    Modulo "Processi Chimici"
    Il modulo si prefigge l'obiettivo di fornire agli allievi le conoscenze e gli strumenti necessari per la comprensione critica dei fenomeni fisici che avvengono in alcune apparecchiature utilizzate nell'industria di processo, di fornire le cognizioni sulla struttura dei principali processi chimici di interesse nell'ingegneria industriale. Si analizzeranno il comportamento, le caratteristiche e dei principali combustibili. e si faranno alcuni cenni sulla tecnologia dei materiali (metallici, polimerici, ceramici e compositi).

  • Prova di lingua inglese (3 cfu)

    • Alla prova di lingua inglese sono assegnati 3 CFU. Il Centro Linguistico Interdipartimentale
      (C.L.I.) di Ateneo è la struttura deputata a fornire la certificazione del superamento della prova.
      Il superamento della prova equivale ad una certificazione di conoscenza della lingua inglese scritta
      assimilabile al livello PET (Preliminary English Test) di Cambridge e il livello di competenza
      necessario è identificato col B2 (livello ALTE - Association of Language Testers in Europe),
      corrispondente al pre-intermedio convenzionale del C.L.I.
      Al fine del superamento della prova saranno valide anche certificazioni PET o superiori rilasciate da
      enti certificati ALTE diversi dal CLI.
      La prova, comune a tutti i corsi di Laurea della Facoltà, consiste in un test informatizzato, gestito
      dal C.L.I., della durata di circa 90 minuti. Essa è suddivisa in sezioni mirate ad accertare: a)la
      capacità di comprensione del testo; b) le conoscenze grammaticali e lessicali; c) la capacità di
      produzione e rielaborazione del testo. Non è ammessa la consultazione di appunti o dizionari
      durante il test.
      La prova si conclude con la sola indicazione di esito positivo o negativo.

  • Alla prova di lingua inglese sono assegnati 3 CFU. Il Centro Linguistico Interdipartimentale
    (C.L.I.) di Ateneo è la struttura deputata a fornire la certificazione del superamento della prova.
    Il superamento della prova equivale ad una certificazione di conoscenza della lingua inglese scritta
    assimilabile al livello PET (Preliminary English Test) di Cambridge e il livello di competenza
    necessario è identificato col B2 (livello ALTE - Association of Language Testers in Europe),
    corrispondente al pre-intermedio convenzionale del C.L.I.
    Al fine del superamento della prova saranno valide anche certificazioni PET o superiori rilasciate da
    enti certificati ALTE diversi dal CLI.
    La prova, comune a tutti i corsi di Laurea della Facoltà, consiste in un test informatizzato, gestito
    dal C.L.I., della durata di circa 90 minuti. Essa è suddivisa in sezioni mirate ad accertare: a)la
    capacità di comprensione del testo; b) le conoscenze grammaticali e lessicali; c) la capacità di
    produzione e rielaborazione del testo. Non è ammessa la consultazione di appunti o dizionari
    durante il test.
    La prova si conclude con la sola indicazione di esito positivo o negativo.

  • Meccanica delle Strutture (6 cfu)

    • L’insegnamento si propone di fornire le basi per il progetto e le verifiche di resistenza e stabilità di organismi strutturali semplici identificabili come sistemi di travi unitamente agli elementi fondamentali della costruzione di macchine.


  • L’insegnamento si propone di fornire le basi per il progetto e le verifiche di resistenza e stabilità di organismi strutturali semplici identificabili come sistemi di travi unitamente agli elementi fondamentali della costruzione di macchine.


  • Meccanica Applicata (6 cfu)

    • Il Corso si propone di fornire i metodi logico-deduttivi che permettano loro di impostare e risolvere i problemi relativi alla quiete ed al moto dei sistemi rigidi e dei sistemi con un numero finito di gradi di libertà. Schematizzazione cinematica e dinamica dei meccanismi e delle coppie cinematiche. Applicazione ai meccanismi della Cinematica e della Dinamica del Corpo Rigido per il calcolo di: posizioni, velocità, accelerazioni; forze esterne ed interne (includendo dissipazione, usura, lubrificazione). Principali caratteristiche e analisi dei meccanismi comuni.

  • Il Corso si propone di fornire i metodi logico-deduttivi che permettano loro di impostare e risolvere i problemi relativi alla quiete ed al moto dei sistemi rigidi e dei sistemi con un numero finito di gradi di libertà. Schematizzazione cinematica e dinamica dei meccanismi e delle coppie cinematiche. Applicazione ai meccanismi della Cinematica e della Dinamica del Corpo Rigido per il calcolo di: posizioni, velocità, accelerazioni; forze esterne ed interne (includendo dissipazione, usura, lubrificazione). Principali caratteristiche e analisi dei meccanismi comuni.

  • Principi di Ingegneria Elettrica (6 cfu)

    • L'insegnamento si propone di approfondire le conoscenze pregresse di teoria dei circuiti rivisitando le leggi fondamentali ed il passaggio ai modelli a parametri concentrati. In particolare saranno trattati I
      seguenti argomenti: analisi topologica ed energetica dei bipoli elettrici, i teoremi e le metodologie di
      risoluzione dei circuiti lineari in regime continuo e sinusoidale; l'analisi di strutture magnetiche lineari
      attraverso circuiti equivalenti. Saranno inoltre brevemente accenati i sistemi trifase simmetrici ed
      equilibrati.

  • L'insegnamento si propone di approfondire le conoscenze pregresse di teoria dei circuiti rivisitando le leggi fondamentali ed il passaggio ai modelli a parametri concentrati. In particolare saranno trattati I
    seguenti argomenti: analisi topologica ed energetica dei bipoli elettrici, i teoremi e le metodologie di
    risoluzione dei circuiti lineari in regime continuo e sinusoidale; l'analisi di strutture magnetiche lineari
    attraverso circuiti equivalenti. Saranno inoltre brevemente accenati i sistemi trifase simmetrici ed
    equilibrati.

  • Fisica Generale II (6 cfu)

    • L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi dell’elettromagnetismo classico nel
      vuoto e nei materiali: elettrostatica, correnti elettriche, magnetostatica, induzione elettromagnetica, con l’obiettivo di una piena comprensione delle equazioni di Maxwell in forma integrale.

  • L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le leggi dell’elettromagnetismo classico nel
    vuoto e nei materiali: elettrostatica, correnti elettriche, magnetostatica, induzione elettromagnetica, con l’obiettivo di una piena comprensione delle equazioni di Maxwell in forma integrale.

  • Fisica Tecnica (12 cfu)

    • L’insegnamento ha l'obiettivo di fornire le conoscenze generali di termodinamica classica. Tratta i principi e le grandezze inerenti l'analisi ed i bilanci dei sistemi energetici aperti e chiusi, le proprietà delle sostanze pure, i cicli termodinamici di riferimento delle macchine termiche più significative.
      Analizza inoltre i meccanismi fondamentali della trsmissione del calore: conduzione, irraggiamento e convezione

  • L’insegnamento ha l'obiettivo di fornire le conoscenze generali di termodinamica classica. Tratta i principi e le grandezze inerenti l'analisi ed i bilanci dei sistemi energetici aperti e chiusi, le proprietà delle sostanze pure, i cicli termodinamici di riferimento delle macchine termiche più significative.
    Analizza inoltre i meccanismi fondamentali della trsmissione del calore: conduzione, irraggiamento e convezione

  • Analisi Matematica II e Complementi di Analisi Matematica (12 cfu)

    • Modulo “Analisi Matematica II”
      Fornire conoscenze sugli spazi euclidei, sul calcolo differenziale ed integrale di funzioni
      in più variabili, sul calcolo di integrali curvilinei e superficiali, sulle forme differenziali
      e sulle formule di Gauss-Green.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

      Modulo “Complementi di Analisi Matematica”
      Fornire conoscenze sul comportamento di successioni e serie di funzioni, sulla
      risoluzione di equazioni differenziali ordinarie anche utilizzando le trasformate di
      Fourier e di Laplace.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

  • Modulo “Analisi Matematica II”
    Fornire conoscenze sugli spazi euclidei, sul calcolo differenziale ed integrale di funzioni
    in più variabili, sul calcolo di integrali curvilinei e superficiali, sulle forme differenziali
    e sulle formule di Gauss-Green.
    Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
    matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

    Modulo “Complementi di Analisi Matematica”
    Fornire conoscenze sul comportamento di successioni e serie di funzioni, sulla
    risoluzione di equazioni differenziali ordinarie anche utilizzando le trasformate di
    Fourier e di Laplace.
    Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
    matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.

  • Teoria dei Sistemi (6 cfu)

    • L'insegnamento si propone di fornire gli elementi fondamentali della teoria dei sistemi ed in particolare di quelli a comportamento lineare.

  • L'insegnamento si propone di fornire gli elementi fondamentali della teoria dei sistemi ed in particolare di quelli a comportamento lineare.

  • Meccanica dei Solidi (6 cfu)

    • Il Corso si propone di fornire gli strumenti necessari per la soluzione dei problemi strutturali. L'obiettivo è raggiunto con lo studio degli elementi fondamentali della meccanica dei solidi e della loro applicazione.

  • Il Corso si propone di fornire gli strumenti necessari per la soluzione dei problemi strutturali. L'obiettivo è raggiunto con lo studio degli elementi fondamentali della meccanica dei solidi e della loro applicazione.

  • Apparati e Sistemi Elettrici (9 cfu)

    • L'insegnamento si propone di descrivere la struttura tipica di un sistema elettrico e di sviluppare una modellazione a regime dei principali apparati di conversione e di trasmissione dell’energia elettrica. Verranno in particolare analizzati il funzionamento elettromagnetico ed elettromeccanico delle principali macchine elettriche nonché dei flussi di potenza nelle reti.

  • L'insegnamento si propone di descrivere la struttura tipica di un sistema elettrico e di sviluppare una modellazione a regime dei principali apparati di conversione e di trasmissione dell’energia elettrica. Verranno in particolare analizzati il funzionamento elettromagnetico ed elettromeccanico delle principali macchine elettriche nonché dei flussi di potenza nelle reti.

  • Attività a libera scelta (12 cfu)

    • La scelta effettuata tra gli insegnamenti definiti all'interno dei "Gruppi per attività a scelta" verra' automaticamente inserita all'interno del piano di studio dello studente.
      La scelta di altri insegnamenti, appartenenti ad altri corsi di studio è comunque possibile, purchè sia identificabile il requisito del completamento della formazione secondo gli obiettivi definiti da Regolamento del Corso di Studio. Per questo le scelte devono essere opportunamente motivate e sono soggette ad approvazione da parte del Consiglo di Corso di Studio.

  • La scelta effettuata tra gli insegnamenti definiti all'interno dei "Gruppi per attività a scelta" verra' automaticamente inserita all'interno del piano di studio dello studente.
    La scelta di altri insegnamenti, appartenenti ad altri corsi di studio è comunque possibile, purchè sia identificabile il requisito del completamento della formazione secondo gli obiettivi definiti da Regolamento del Corso di Studio. Per questo le scelte devono essere opportunamente motivate e sono soggette ad approvazione da parte del Consiglo di Corso di Studio.

  • Misure (6 cfu)...

  • 6001-7000 €

    Chiama il centro

    per ricevere informazioni sul corso

    Parla con un consulente

    per ricevere informazioni sul corso