Teatro Linguaggicreativi

Lab Molière

Teatro Linguaggicreativi
A Milano

750 
Preferisci chiamare subito il centro?
02395... Leggi tutto
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Livello Livello intermedio
Luogo Milano
Ore di lezione 3h
Durata 5 Mesi
  • Corso
  • Livello intermedio
  • Milano
  • 3h
  • Durata:
    5 Mesi
Descrizione

ISCRIZIONI SCONTATE ENTRO IL 30 LUGLIO 2018:

Il laboratorio prevede anche due weekend intensivi in queste date:
sabato 2 e domenica 3 febbraio 2019 (ore 10.30-17.30)
sabato 16 e domenica 17 febbraio 2019 (ore 10.30-17.30)

È inutile vivere da malati per morire sani. Paolo Rossi

Michele Bottini, dopo le esperienze di ‘Cafè Cielo’, ‘Cucina Capuleti’ e ‘Il sogno di un impiegato di mezza tacca’, quest’anno dedicherà il laboratorio a Molière ed alle sue opere sulla medicina e sull’infermità, come ‘Il malato immaginario’, ‘Il medico volante’, ‘Il medico per forza’ e ‘L’amore medico’, oltre ad altri testi della Commedia dell’Arte.

L’uomo d’oggi è una sorta di ipocondriaco schizofrenico: inquiniamo il mondo e poi mangiamo solo carotine ‘bio’, non fumiamo e poi andiamo in giro con i SUV, ci iscriviamo in palestra e passiamo il tempo su internet, compriamo le fragole a Natale, vediamo ‘scie chimiche’ nel cielo … forse c’è qualcosa che non va…

L’idea è quella di indagare le nostre malattie reali o presunte, le nostre fissazioni e allergie al mondo ed agli altri, per riderci sopra attraverso la commedia.

L’humour è l’antidoto per tutti i mali. Credo che il divertimento sia importante quanto l’amore. Alla fin fine, quando si chiede alla gente che cosa piaccia loro della vita, quello che conta è il divertimento che provano, che si tratti di corse di automobili, di ballare, di giardinaggio, di golf, di scrivere libri. La vita è un tale miracolo ed è così bello essere vivi che mi chiedo perché qualcuno possa sprecare un solo minuto! Il riso è la medicina migliore. ‘Patch’ Adams

Spettacolo finale
A fine laboratorio sono previste 3 repliche dello spettacolo il 22, 23 e 24 febbraio 2019.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Eugenio Villoresi 26, 20143, Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Milano
Via Eugenio Villoresi 26, 20143, Milano, Italia
Visualizza mappa

Da tener presente

· A chi è diretto?

Il laboratorio spettacolo Molière si rivolge a chi ha già frequentato un terzo anno presso la Scuola di Teatro Linguaggicreativi oppure ha già esperienze pregresse presso altre scuole di teatro e si vuole mettere alla prova sul palco.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Cosa impari in questo corso?

Recitazione
Recitazione teatrale
Recitazione cinematografica
Spettacolo
Spettacolo teatrale
Laboratorio
Laboratorio spettacolo
Preparazione spettacolo
Attore
Corso spettacolo

Professori

Michele Bottini
Michele Bottini
Attore di teatro e cinema, docente presso la Civica Scuola di Teatro

Il docente Michele Bottini è attore di teatro e cinema, docente presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi. Dopo essere stato sostituto di Ferruccio Soleri nel ruolo di Arlecchino nel “Servitore” di Strehler ha continuato a lavorare al Piccolo Teatro di Milano anche sotto la direzione di Luca Ronconi, oltre a numerose tournèe con spettacoli di Commedia dell’Arte e di commedia moderna. Attualmente è direttore artistico della compagnia Skene Company Milano ed insegnante di Movimento e Maschere di Commedia dell’Arte presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”.

Programma

Michele Bottini, dopo le esperienze di ‘Cafè Cielo’, ‘Cucina Capuleti’ e ‘Il sogno di un impiegato di mezza tacca’, quest’anno dedicherà il laboratorio a Molière ed alle sue opere sulla medicina e sull’infermità, come ‘Il malato immaginario’, ‘Il medico volante’, ‘Il medico per forza’ e ‘L’amore medico’, oltre ad altri testi della Commedia dell’Arte.

L’uomo d’oggi è una sorta di ipocondriaco schizofrenico: inquiniamo il mondo e poi mangiamo solo carotine ‘bio’, non fumiamo e poi andiamo in giro con i SUV, ci iscriviamo in palestra e passiamo il tempo su internet, compriamo le fragole a Natale, vediamo ‘scie chimiche’ nel cielo … forse c’è qualcosa che non va…

L’idea è quella di indagare le nostre malattie reali o presunte, le nostre fissazioni e allergie al mondo ed agli altri, per riderci sopra attraverso la commedia.