Artestetica Scuola Professionale per Estetista

Master di Operatore del Piede

Artestetica Scuola Professionale per Estetista
A Messina

10 
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso intensivo
Livello Livello intermedio
Luogo Messina
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • Messina
  • 24h
  • Durata:
    3 Giorni
Descrizione

Si rivolge agli operatori del piede che desiderano avere una solida preparazione, ampliare ed approfondire le loro conoscenze, potersi distinguere per competenza e professionalità.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Consultare
Messina
Via F. Bisazza is 247/b, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Messina
Via F. Bisazza is 247/b, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Fornire le competenze professionali per affrontare il complicato mondo della cura del piede

Cosa impari in questo corso?

Estetica e benessere
Podologo
Podologia
Pedicure
Pedicure curativo
Anatomia
Massaggi
Cura intensiva
Massaggiatore
Make up

Professori

Agnese Cuce
Agnese Cuce
insegnante

Programma

1° giorno
  • Il piede come organo di senso: introduzione alla materia podologica.
  • Cenni Anatomici: le principali articolazioni del piede, avampiede, mesopiede, retro piede, piede astragalico e piede calcaneare, la vascolarizzazione del piede.
  • Cenni di biomeccanica: i movimenti del piede (flessione, estensione, pronazione, supinazione, inversione, eversione) e dell’articolazione della caviglia (movimenti della sottoastragalica). Imparare a mobilitare il piede durante i massaggi.
  • Cenni di anatomia funzionale: la cute nel piede, differenze nella zona plantare e dorsale, stato vascolare, principali deformità (piede piatto, cavo, torto, equino, retro piede valgo o varo, alluce valgo, alluce rigido, metatarso addotto, piede talovalgo, dito a martello, a maglio, a griffe, polidattile, sindattile, sinostosi). Imparare a distinguere le varie deformità così da saper trattare eventuali ipercheratosi da loro causate.
  • Ripasso sulla disinfezione e sterilizzazione degli strumenti podologici.
  • E.O.P. (Esame obiettivo del piede) – il primo approccio con il paziente (riconoscere le principali deformità, stato della cute, stato vascolare, stato motorio). Compilazione della cartella podologica.
  • Le principali patologie del piede: Cenni sulla Sindrome del Tunnel Tarsale e sul Neuroma di Morton (imparare a distinguere i sintomi per indirizzare la persona presso un consulto medico e trattare eventuali problematiche podologiche ad essi associate), Borsiti (classificazioni, diagnosi e cura).
Parte dermatologica – patologie dermatologiche del piede:

Ipercheratosi (ipercheratosi metatarsale plantare, calcaneare plantare, ipercheratosi dorsale, sub ungueale, interdigitale, dello stiloide del quinto dito, annessa ad alluce valgo o rigido, annessa a deformità delle dita, elodermi o “callo miliare”, tiloma).

Classificazione delle ipercheratosi:
  • dura
  • molle (occhio di pernice)
  • vascoalre
  • neuro vascolare
  • igroma
  • diabetica neuropatica.
Trattamento delle ipercheratosi

Utilizzo di strumenti podologici: bisturi, sgorbie, blandi anestetici locali (a base di lidocaina, crioterapia), cheratolitici. Imparare a scegliere cosa utilizzare nelle varie circostanze.

2° giorno
  • Verruche: classificazioni e trattamento (particolare approfondimento sul piede dell’Atleta e sulla tinea pedis).
  • Il piede doloroso: talalgie e meta tarsalgie.
  • Trattamento con bendaggi funzionali ed impacchi.
  • Cenni sull’anatomia funzionale del complesso ungueale del piede.
  • Patologie ungueale ad onicopatie: alterazione della crescita, alterazione della lamina dell’unghia, alterazione del letto ungueale, alterazione della matrice ungueale, alterazione del colore dell’unghia, alterazione della forma dell’unghia, anonichia, coilonichia, eczema, ectima, flittene, granuloma, il onichia, impetigine, involuzione, leuconichia, lichen planus, linee trasversali e longitudinali, onicogrifosi, onissi e perinonissi, tiloma, pitting, trachionichia, etc.
Trattamenti
  • Unghia dolorosa (pterigio e paterecchio microbico, infiammazione del solco ungueale, la paronichia, psoriasi pustolosa, psoriasi a placche, eritrasma).
  • Onicoresi ed onicolisi
  • Trattamento del trauma ungueale (anche in caso di caduta dell’unghia)
  • Onicomicosi: classificazione, diagnosi, trattamento e cura
  • Il taglio dell’unghia
  • Uso della mola
  • Onicocriptosi: classificazione e trattamento
3° giorno
  • Verruche: classificazioni e trattamento (particolare approfondimento sul piede dell’Atleta e sulla tinea pedis).
  • Il piede doloroso: talalgie e meta tarsalgie.
  • Trattamento con bendaggi funzionali ed impacchi.
  • Cenni sull’anatomia funzionale del complesso ungueale del piede.
  • Patologie ungueale ad onicopatie: alterazione della crescita, alterazione della lamina dell’unghia, alterazione del letto ungueale, alterazione della matrice ungueale, alterazione del colore dell’unghia, alterazione della forma dell’unghia, anonichia, coilonichia, eczema, ectima, flittene, granuloma, il onichia, impetigine, involuzione, leuconichia, lichen planus, linee trasversali e longitudinali, onicogrifosi, onissi e perinonissi, tiloma, pitting, trachionichia, etc.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto