Master Universitario in Geotecnologie per l'Archeologia (GTARC)

Università degli Studi di Siena.
A San Giovanni Valdarno

3.500 
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Master II livello
Luogo San giovanni valdarno
Durata 12 Mesi
  • Master II livello
  • San giovanni valdarno
  • Durata:
    12 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Master forma nuove figure professionali in grado di: • individuare ed interpretare le tracce delle antiche frequentazioni antropiche con metodologie non invasive, • sviluppare la lettura integrata del dato archeologico, geomorfologico e paleoambientale • costruire la cartografia tematica per la gestione e interpretazione delle emergenze archeologiche • organizzare strutture GIS funzionali alla programmazione degli interventi archeologici e alle esigenze amministrative territoriali (tutela, valorizzazione, pianificazione e gestione informatizzata) • operare nell'archeologia preventiva.
Rivolto a: Il Master si rivolge a laureati in discipline umanistiche e in discipline scientifiche, a professionisti, dirigenti e quadri della Pubblica Amministrazione che operano nell'ambito dei Beni Culturali.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
San Giovanni Valdarno
Via Vetri Vecchi, 34 , 52027, Arezzo, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
San Giovanni Valdarno
Via Vetri Vecchi, 34 , 52027, Arezzo, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Per l’ammissione al Master è richiesto il possesso di: • Laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici previgenti al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n.509 • Lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004. Sono ammessi giovani laureati di Paesi dell’Unione Europea ed extracomunitari il cui titolo di studio sia valutato equipollente a quelli richiesti dal Collegio dei Docenti del Master.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
5.0
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

Seismic Acquisition And Data Processing For Oil And Gas Exploration

A
Antonio Di Matteo
5.0 23/08/2010
Il meglio: Ho frequentato questo corso nell'autunno del 08, e ne sono ampiamente soddisfatto:
il programma è ben strutturato, tenuto da un docente altamente qualificato,
le lezioni sono chiare ed esaustive, inoltre viene data la possibilità di avvicinarsi concretamente a questo tipo di lavoro, mediante visite guidate a cantieri ed esercitazioni su software dedicati.

Il corso è assolutamente da raccomandare, e lo consiglio a chi è interessato in un futuro lavoro nell'industria del petrolio, oppure a studenti che vogliono approfondire l'ambito della geologia del petrolio e della sismica, e conoscere le numerose opportunità collegate ad esso.
Consiglieresti questo corso?:

Seismic Acquisition And Data Processing For Oil And Gas Exploration

A
Alberto Gaudio
5.0 24/08/2010
Il meglio: Ho seguito questo corso nel 2008.
Il contenuto è molto interessante: affronta i fondamenti teorici e i problemi pratici dell'acquisizione di dati sismici con riferimento a casi reali, fornendo conoscenze normalmente richieste in ambito professionale.
Il corso è completato con esercitazioni pratiche di processing che consentono di comprendere l'importanza della fase di acquisizione e di avere una panoramicadegli interventi necessari a ottenere informazioni utili partendo dal dato di campagna.
Lo svolgimento delle lezioni è inoltre caratterizzato da un efficace clima di partecipazione e dialogo con il docente.
Consiglieresti questo corso?:

Seismic Acquisition And Data Processing For Oil And Gas Exploration

L
luca tassi
5.0 24/08/2010
Il meglio: Il corso è stato decisamente interessante grazie anche alla professionalità del corpo insegnante che ha saputo stimolare la mia curiosità presentando un ambito geofisico alquanto affascinante e ricco di prospettive.
Consiglieresti questo corso?:

Seismic Acquisition And Data Processing For Oil And Gas Exploration

A
Antonio Di Matteo
0.0 23/08/2009
Il meglio: Mi sento di raccomandare questo corso in quanto fornisce allo studente la possibilità di conoscere un mondo lavorativo affascinante, quello dell'industria petrolifera, in cui la geologia viene fatta in maniera molto diversa da quella che siamo abituati a vedere nelle Università. Il corso è da raccomandare anche per il modo in cui è condotto dal docente, sempre a disposizione per chiarimenti e approfondimenti.
Raccomanderei il centro di GeoTecnologie dell'Università di Siena, in cui si svolge il corso, in quanto fornisce una vera integrazione tra Università e realtà produttiva, avvalendosi oltre ai docenti universitari, anche di professionisti provenienti dal mondo del lavoro. Il centro fornisce agli studenti molti servizi, tra cui la possibilità di alloggio nel campus, stazioni internet, uso di software professionali e coinvolgimento nelle numerose attività in atto.
Da migliorare: Un aspetto che penso possa essere migliorato, sono gli orari in cui vengono svolte le lezioni, in quanto nel mio caso si sono sovrapposte ad altri corsi del centro.
Consiglieresti questo corso?:

Opinione sul Centro

I
Iulia Eliseeva Opinione verificata
5.0 11/04/2015
Il meglio: Corso di lingua Italiana livello B2: Professore madrelingua. Mi sono trovata benissimo. L'università mi ha fornito di tutto il materiale didattico necessario, dai libri ai quaderni. Eravamo pochi alunni e ben seguiti.
Da migliorare: Non ho altro da aggiungere.
Consiglieresti questo centro?:

Professori

Altair Pirro
Altair Pirro
Dott.

http://www.geotecnologie.unisi.it/service/docenti.php?act=see&id=44840

Andrea Rindinella
Andrea Rindinella
Dott.

Giovanna Pizziolo
Giovanna Pizziolo
Dott.ssa

Leonardo Disperati
Leonardo Disperati
Prof.

Lorenzo Martinelli
Lorenzo Martinelli
Dott.

Programma

Finalità.
Il Master, organizzato dal Centro di Geotecnnologie in collaborazione con il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell\'Università degli Studi di Siena, ha l\'intento di formare professionisti in grado di coniugare ed integrare tematiche umanistiche e geotecnologiche attraverso l\'applicazione di metodologie innovative di indagine ed interpretazione dei contesti archeologici. Il Master vuole dare una risposta alla crescente domanda di formazione nei settori della ricerca e soprattutto delle nuove professioni relative alla: individuazione dei Beni Archeologici con metodologie non invasive e loro inserimento nel contesto territoriale; lettura integrata del dato archeologico, geomorfologico e paleoambientale; salvaguardia e monitoraggio del patrimonio culturale; gestione informatizzata dei dati archeologici; divulgazione multimediale.
Programma.
Lo studio e la valorizzazione dei beni culturali richiedono sempre più conoscenze scientifiche e tecnologiche e diventa pertanto cruciale un\'interazione costruttiva tra operatori umanistici, tecnici e scientifici. La ricerca archeologica, non può pertanto prescindere da interventi conoscitivi di ampio respiro e quindi da un rapporto organico a carattere interdisciplinare con tutte le aree del sapere scientifico. In questo contesto il dibattito attorno al tema della tutela dei beni culturali ha evidenziato la necessità di utilizzare innovativi strumenti di monitoraggio sempre meno invasivi per l\'individuazione e la salvaguardia dei beni archeologici e ambientali. Si sta pertanto aprendo un nuovo mercato del lavoro per figure professionali specializzate nel telerilevamento, nella fotointerpretazione e nella ricognizione topografica che siano quindi in grado di: - individuare ed interpretare le tracce delle antiche frequentazioni antropiche con metodi non invasivi; - contestualizzare le evidenze archeologiche nel territorio e in un quadro geomorfologico e paleoambientale; - costruire la cartografia tematica per la gestione ed interpretazione delle emergenze archeologiche; - Fornire data set e organizzare strutture GIS funzionali alla programmazione degli interventi archeologici e alle esigenze amministrative territoriali.
A scala territoriale l\'integrazione dei dati provenienti da fonti diverse (GPS, analisi da remote sensing, fotointerpretazione, indagini sul campo) all\'interno di un GIS diviene strumento e chiave di lettura fondamentale per la ricostruzione della storia del paesaggio. Nell\'ambito degli interventi archeologici sul territorio è necessaria la gestione rapida e coordinata della grande quantità dei dati raccolti durante l\'attività di scavo e ricognizione. In questo senso l\'apporto delle nuove tecnologie permette di archiviare ed integrare all\'interno di un sistema relazionale le varie tipologie di documentazione (cartografia, piante di fase, database di reperti, documentazione grafica e fotografica) rendendole fruibili in modo dinamico ed in tempo reale.
Ammissione.
Il Master è rivolto a giovani laureati in discipline umanistiche, nel settore dei beni culturali, e in discipline scientifiche, a professionisti, dirigenti e quadri della Pubblica Amministrazione che operano in ambito archeologico. Le domande di ammissione al Master, indirizzate al Magnifico Rettore dell\'Università degli Studi di Siena, dovranno pervenire per posta ordinaria o per fax all\'Ufficio Formazione Post Laurea dell\'Università degli Studi di Siena - Via S. Bandini, 25 - 3100 Siena entro Martedì 13 Settembre 2005.
Alla domanda dovrà inoltre essere allegata: dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante il tipo di laurea conseguita, l\'Università ove tale titolo è stato conseguito, la data, il voto di laurea; curriculum vitae et studiorum del candidato ed elenco delle pubblicazioni; abstract della tesi; fotocopia di un documento d\'identità personale; copia del codice fiscale.
Durata.
12 mesi.
Inizio: mese di Gennaio.
La durata complessiva del Master è 12 mesi e prevede: 600 ore di lezioni frontali ed esercitazioni per un totale di 75 CFU; 150 ore di tirocinio e preparazione dell\'elaborato finale per un totale di 3 CFU.
Costo.
La tassa di iscrizione al Master è di Euro 3.500,00 da corrispondere in due rate.
Sono previsti rimborsi alla tassa di iscrizione, basati sulla votazione di laurea e sull\'esito del colloquio di ammissione, nel numero e per l\'ammontare di: da 1 a 9 iscritti un rimborso pari al 50%; da 10 a 25 iscritti un rimborso totale e uno pari al 50%; oltre i 25 iscritti due rimborsi totali.
Sono previsti anche tre contributi di Euro 3.000,00 riservati a candidati di paesi in via di sviluppo.

Ulteriori informazioni

Stage:

375 ore di stage in - Soprintendenze Archeologiche - Cooperative Archeologiche - Enti Pubblici - Ditte che si occupano di Archeologia e Beni Culturali


Persona di contatto: Dott.ssa Marta Caterina Bottacchi

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto