Centro Culturale Shaolin di Milano

Meditazione Chan

Centro Culturale Shaolin di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo Milano
Inizio Scegli data
  • Corso
  • Milano
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

La disciplina più interiore e straordinaria, che da sempre rende leggendari i monaci Shàolín, è chiamata Zuò-Chán (坐禅), “Il Kung-fu del silenzio”, meglio conosciuto col nome di “Meditazione Chán.” Si tratta di un’antica scienza d’identificazione e dis-identificazione che insegna a costruire un dialogo interattivo tra tutte le componenti della personalità, in modo da poter effettuare una centratura che le faccia convergere tutte al baricentro dell’essere, così da poter disporre in modo costruttivo dei contenuti psichici, senza esserne sopraffatti. Il corso di Meditazione Chán proposto dal Centro Culturale Shaolin di Milano include anche lo studio dei Testi buddhisti Shaolin come il 心經 Xīn-Jīng Prajñā-paramita-Hṛdaya Sūtra, “Il Sūtra del Cuore della Perfezione di Saggezza”.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo Orario
Scegli data
Milano
via Teglio 11, 20158, Milano, Italia
Visualizza mappa
lunedì + mercoledì h.21-22
Inizio Scegli data
Luogo
Milano
via Teglio 11, 20158, Milano, Italia
Visualizza mappa
Orario lunedì + mercoledì h.21-22

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
5.0
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
9 anni con Emagister

Cosa impari in questo corso?

Meditazione
Kung Fu
Personalità
Arti marziali
Tecniche orientali
Shaolin
Coscienza
Meditazione CHAN
Meditazione tibetana
Meditazione vipassana

Professori

Sifu 釋恒禅Shì-Héng Chán
Sifu 釋恒禅Shì-Héng Chán
Master Shaolin, Master Yoga

35° Generazione Shaolin, Campione mondiale Shaolin 2000, Responsabile Centro Culturale Shaolin di Milano; Educatore Sociale Regione Lombardia in Arti Marziali IICQ-UNI- EN-ISO 9001, Autore 1°Enciclopedia Shaolin in lingua italiana dagli originali Testi cinesi, Responsabile Shaolin CSEN. Keynote Speaker in Conferenze internazionali, universitarie e mediche, artista marziale in Festival e Spettacoli. Ha presentato la Cultura Shaolin a Masterchef Italia 6, su Rete4, Deejay Tv , RSI – Radio Svizzera Italiana e al MUDEC. Realizza video-tutorial e video-corsi x Anima TV, Budo International, Corsi.it

Sifu 釋恒禅Shì-Héng Ding
Sifu 釋恒禅Shì-Héng Ding
Shaolin Master, Raw Veg Cuoca

35° Generazione Shaolin, Responsabile Centro Culturale Shaolin di Milano; Educatore Sociale Regione Lombardia in Arti Marziali IICQ-UNI- EN-ISO 9001, Responsabile ristorante Shaolin State of Harmony - Raw vegan e del progetto gRAWiDANZA.

Programma

  • La meditazione, definita anche “kung-fu del silenzio” è il più antico metodo Shaolin di rigenerazione, e costituisce l’aspetto fondamentale del programma di formazione dei monaci-guerrieri. Per i monaci Shaolin, la pratica del kung-fu non rappresenta lo scopo ultimo della vita, perché la capacità di afferrare l’essenza delle cose, attraverso la meditazione, è ben più importante delle tecniche puramente fisiche. Senza uno sviluppo integrale delle forze che compongono la personalità umana, nessuno può diventare sereno, felice e saggio.
  • I Maestri Shaolin insegnano: “C’è una forza in noi che ci permette di rompere oggetti durissimi con una mano. Essa proviene da un corpo forte e ben allenato. Esiste un’altra forza, quella dell’amore, che ci permette di dare e ricevere felicità. Quella forza proviene dal cuore.”
  • I segreti dell’Ordine Shaolin non possono essere affidati ad un’atleta qualsiasi, privo di qualità interiori; soltanto un mistico, un uomo completo dentro e fuori, è degno di riceverli e tramandarli. Serenità, felicità e saggezza non sono da ricercare fuori, sono già dentro di noi in misura illimitata, immensa; per ottenerle bisogna solo collegarsi con la Pura Coscienza, con l’Assoluto e la scienza per effettuare questo collegamento si chiama meditazione. Soltanto attraverso questa disciplina dello spirito, il monaco-guerriero è in grado di conseguire l’equilibrio psicofisico, necessario per raggiungere la Maestria suprema e l’illuminazione, traendo completo beneficio dalla forza più profonda che domina tutte le altre: “la coscienza”. Così nella cultura Shaolin, il kung-fu e la meditazione sono inscindibili e il loro scopo è la pace interiore. Senza meditazione, la pratica delle arti marziali sarà superficiale e fine a se stessa; una semplice gratificazione dei sensi.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto