Rispondere alle esigenze dei clienti

Progettare con il QFD

E-Consultant
A Milano

850 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso intensivo
Luogo Milano
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
Inizio Scegli data
  • Corso intensivo
  • Milano
  • 24h
  • Durata:
    3 Giorni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

La sede di ogni nostro corso è a Milano, in zona Centro, se non diversamente indicato sulla pagina web del catalogo corsi.
Sede e conferma del corso saranno comunicate via mail / fax una settimana prima della data dell'evento.
Per la sistemazione alberghiera, i nostri partecipanti possono avvalersi di convenzioni con alcuni hotel vicini alla sede del corso.
La quota d'iscrizione comprende sempre: i materiali didattici, eventuali attrezzature multimediali ed informatiche a supporto del partecipante, gli attestati di partecipazione, i coffee- break e le colazioni di lavoro.

Sedi
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Milano
Via Zanella, 55, 20133, Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Milano
Via Zanella, 55, 20133, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Orientare con successo il progetto e il prodotto verso le reali esigenze dell’utente finale: una corretta ed esaustiva percezione del bisogno cliente permette di ridurre sensibilmente i tempi e i costi di sviluppo e di ottimizzare qualità e Time to Market; Il Q.F.D. traduce i bisogni dei clienti in caratteristiche di qualità che vengono incorporate nel progetto e proiettate con scelte prioritarie (deployment) nel processo e quindi nel prodotto, il cui risultato dipende dalla rete di queste relazioni

· A chi è diretto?

Direzione Progettazione Responsabili e addetti alla Progettazione Ricerca & Sviluppo Industrializzazione Qualità Product / Project Manager

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.9
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

Crisis Management

C
Corpo Docente
4.5 16/03/2017
Il meglio: Siamo una società di FORMAZIONE, CONSULENZA e SVILUPPO PERSONALE che ambisce a valorizzare il migliore potenziale umano e tecnico di una azienda. La nostra proposta spazia da una robusta e aggiornata formazione "a catalogo", da svolgersi con corsi pubblici e aziendali, alla consulenza su specifici temi professionali come progetti per gruppi di uomini d'azienda, sino al coaching e facilitazione con azione sulla singola persona e su team dedicati. Desideriamo garantire al nostro Cliente di generare del valore aggiunto, con azioni mirate di cambiamento e razionalizzazione negli ambiti di Sviluppo Manageriale, Operations Management, Sales & Marketing.
Da migliorare: Nulla.
Consiglieresti questo corso?:

Sviluppare e Lavorare al Meglio con la Propria Intelligenza Emotiva

M
Massimo
5.0 21/01/2016
Il meglio: Un corso veramente innovativo e fatto bene. Mi ha aperto gli occhi. Ottima qualità.
Da migliorare: niente.
Consiglieresti questo corso?:

Facilitare nelle Organizzazioni: Master di certificazione

A
Anna
5.0 21/04/2015
Il meglio: Un corso di qualità che ha rappresentato un serio confronto con questo settore per me e i miei compagni di master. Grata ai docenti per le loro lezioni e al centro per la sua serietà.
Da migliorare: niente
Consiglieresti questo corso?:

Cosa impari in questo corso?

Design for value
Design
Progettisti
Progettazione
Concurrent Engineering
Target Costing
Ufficio tecnico
Formazione
QFD
FAST Analysis
Analytic Hierarchy Process
Modello di Kano
Value Map
Relationship Matrix
Ciclo S.C.I.P. di sviluppo di una “soluzione”
Hoshin planning
How & What Analysis

Professori

Consulenti Accreditati
Consulenti Accreditati
e-consultant

Tutti i consulenti e-consultant hanno sviluppato un'esperienza professionale di alto livello in azienda e nella consulenza sia a livello italiano che in realtà internazionali

Programma

PROGRAMMA

1. Il metodo QFD di Yoji Akao

  • Origine e potenzialità
  • Link alla pianificazione strategica “giapponese” (Hoshin planning)
  • QFD come un insieme di “matrici” interconnesse

2. Importanza della fase di Specifica

  • Il ciclo S.C.I.P. di sviluppo di una “soluzione”
  • – Specifica: prestazionale, d’uso, secondo norme e relativi drivers e campi di tolleranza
  • – Concezione della soluzione: sketch, disegni e capitolati tecnici, flussi e procedure
  • – Industrializzazione: adattamento al sistema di “produzione” e controllo
  • – Produzione: realizzazione fisica o “immateriale” (per SW, servizi, procedure,…)

3. Lo strumento principale: la Casa della Qualità (HOQ)

  • Relationship Matrix: La matrice di correlazione dei bisogni e delle caratteristiche
  • Customer Requirements: i bisogni del cliente (“what”)
  • Product Characteristics: caratteristiche e requisiti di prodotto (“how”)
  • Trade-off Matrix: la matrice di correlazione tra caratteristiche tecniche di prodotto
  • Competitive Assestment: valutazione delle prestazioni percepite dal cliente rispetto alla concorrenza
  • Technical assessment e target values: confronto delle caratteristiche con la concorrenza e definizione valori obiettivo di prestazione

4. Identificare i bisogni dei clienti

  • Tecniche di marketing e mappatura del bisogno cliente
  • Riconoscere la propria posizione competitiva e leve di vendita critiche: SWOT Analysis
  • Mappatura delle funzionalità Cliente: Modello di Kano
  • Benchmarking delle prestazioni e posizionamento rispetto la concorrenza: Value Map
  • Identificare e gerarchizzare i bisogni-cliente: FAST Analysis e Analytic Hierarchy Process
  • Definire margini di miglioramento e obiettivi mirati di prestazione delle funzioni richieste al prodotto
  • Identificare parametri e indicatori mirati di misura e controllo della soddisfazione del cliente
  • Il piano di miglioramento della soddisfazione-cliente

5. Identificare gli attributi e le caratteristiche tecniche del prodotto

  • Tradurre ogni funzione/bisogno del cliente in caratteristiche tecniche: il Deployment degli attributi
  • Definire un criterio di misura delle singole caratteristiche

6. Analisi della correlazione tra attributi di prodotto e bisogni del cliente

  • Associare ciascuna caratteristica ai bisogni del cliente e pesarne l’incidenza
  • Determinare l’importanza assoluta e relativa delle caratteristiche rispetto al bisogno cliente: How & What Analysis;
  • Identificare le caratteristiche critiche, che, se soddisfatte, spingono oltre le vendite
  • Definire i valori target delle caratteristiche tecniche rispetto ai valori della concorrenza;
  • Il piano di miglioramento della prestazione-prodotto

7. Analisi della correlazione tra attributi di prodotto

  • Identificare un grado di correlazione positivo o negativo tra le caratteristiche di prodotto
  • Analizzare e simulare la prestazione del sistema al variare della prestazione di una o più caratteristiche

8. Sviluppo delle specifiche di prodotto, sottosistemi e componenti

  • Confrontare requisiti del prodotto e requisiti dei sottosistemi: Part Deployment Matrix: Definire la correlazione tra i requisiti dei sottosistemi e i rispettivi processi produttivi: Process Planning Matrix

9. Tradurre le operazioni di fabbricazione in specifiche per il Controllo Qualità

  • Definire piani di ispezione sui materiali approvvigionati
  • Identificare le criticità salienti per:
  • – Semilavorati e componenti
  • – Fasi del processo e parametri di controllo
  • – Controlli qualità: metodi, frequenze, punti di controllo, test
  • – Fornitori / prodotti acquistati
  • – Investimenti (skills; impianti; attrezzature)

10. Team Work e coinvolgimento funzionale

  • – La scelta e la costituzione del gruppo di lavoro multidisciplinare
  • – Assegnare le responsabilità ai vari settori Aziendali
  • – Guidare e motivare un gruppo di progetto vincente

Maggiori informazioni su http://industrial.e-consultant.it/events/39/qfd-quality-function-deployment/

Ulteriori informazioni


Maggiori informazioni su http://industrial.e-consultant.it/events/39/qfd-quality-function-deployment/

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto