Rispondere alle esigenze dei clienti

Progettare con il QFD

Corso

A Milano

850 € +IVA

Descrizione

  • Tipologia

    Corso intensivo

  • Luogo

    Milano

  • Ore di lezione

    24h

  • Durata

    3 Giorni

Descrizione

La sede di ogni nostro corso è a Milano, in zona Centro, se non diversamente indicato sulla pagina web del catalogo corsi.
Sede e conferma del corso saranno comunicate via mail / fax una settimana prima della data dell'evento.
Per la sistemazione alberghiera, i nostri partecipanti possono avvalersi di convenzioni con alcuni hotel vicini alla sede del corso.
La quota d'iscrizione comprende sempre: i materiali didattici, eventuali attrezzature multimediali ed informatiche a supporto del partecipante, gli attestati di partecipazione, i coffee- break e le colazioni di lavoro.

Sedi

Luogo

Inizio

Milano
Visualizza mappa
Via Zanella, 55, 20133

Inizio

Scegli dataPosti esauriti

Da tener presente

Orientare con successo il progetto e il prodotto verso le reali esigenze dell’utente finale: una corretta ed esaustiva percezione del bisogno cliente permette di ridurre sensibilmente i tempi e i costi di sviluppo e di ottimizzare qualità e Time to Market; Il Q.F.D. traduce i bisogni dei clienti in caratteristiche di qualità che vengono incorporate nel progetto e proiettate con scelte prioritarie (deployment) nel processo e quindi nel prodotto, il cui risultato dipende dalla rete di queste relazioni

Direzione Progettazione Responsabili e addetti alla Progettazione Ricerca & Sviluppo Industrializzazione Qualità Product / Project Manager

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Materie

  • Design for value
  • Design
  • Progettisti
  • Progettazione
  • Concurrent Engineering
  • Target Costing
  • Ufficio tecnico
  • Formazione
  • QFD
  • FAST Analysis
  • Analytic Hierarchy Process
  • Modello di Kano
  • Value Map
  • Relationship Matrix
  • Ciclo S.C.I.P. di sviluppo di una “soluzione”
  • Hoshin planning
  • How & What Analysis

Professori

Consulenti Accreditati

Consulenti Accreditati

e-consultant

Tutti i consulenti e-consultant hanno sviluppato un'esperienza professionale di alto livello in azienda e nella consulenza sia a livello italiano che in realtà internazionali

Programma

PROGRAMMA

1. Il metodo QFD di Yoji Akao

  • Origine e potenzialità
  • Link alla pianificazione strategica “giapponese” (Hoshin planning)
  • QFD come un insieme di “matrici” interconnesse

2. Importanza della fase di Specifica

  • Il ciclo S.C.I.P. di sviluppo di una “soluzione”
  • – Specifica: prestazionale, d’uso, secondo norme e relativi drivers e campi di tolleranza
  • – Concezione della soluzione: sketch, disegni e capitolati tecnici, flussi e procedure
  • – Industrializzazione: adattamento al sistema di “produzione” e controllo
  • – Produzione: realizzazione fisica o “immateriale” (per SW, servizi, procedure,…)

3. Lo strumento principale: la Casa della Qualità (HOQ)

  • Relationship Matrix: La matrice di correlazione dei bisogni e delle caratteristiche
  • Customer Requirements: i bisogni del cliente (“what”)
  • Product Characteristics: caratteristiche e requisiti di prodotto (“how”)
  • Trade-off Matrix: la matrice di correlazione tra caratteristiche tecniche di prodotto
  • Competitive Assestment: valutazione delle prestazioni percepite dal cliente rispetto alla concorrenza
  • Technical assessment e target values: confronto delle caratteristiche con la concorrenza e definizione valori obiettivo di prestazione

4. Identificare i bisogni dei clienti

  • Tecniche di marketing e mappatura del bisogno cliente
  • Riconoscere la propria posizione competitiva e leve di vendita critiche: SWOT Analysis
  • Mappatura delle funzionalità Cliente: Modello di Kano
  • Benchmarking delle prestazioni e posizionamento rispetto la concorrenza: Value Map
  • Identificare e gerarchizzare i bisogni-cliente: FAST Analysis e Analytic Hierarchy Process
  • Definire margini di miglioramento e obiettivi mirati di prestazione delle funzioni richieste al prodotto
  • Identificare parametri e indicatori mirati di misura e controllo della soddisfazione del cliente
  • Il piano di miglioramento della soddisfazione-cliente

5. Identificare gli attributi e le caratteristiche tecniche del prodotto

  • Tradurre ogni funzione/bisogno del cliente in caratteristiche tecniche: il Deployment degli attributi
  • Definire un criterio di misura delle singole caratteristiche

6. Analisi della correlazione tra attributi di prodotto e bisogni del cliente

  • Associare ciascuna caratteristica ai bisogni del cliente e pesarne l’incidenza
  • Determinare l’importanza assoluta e relativa delle caratteristiche rispetto al bisogno cliente: How & What Analysis;
  • Identificare le caratteristiche critiche, che, se soddisfatte, spingono oltre le vendite
  • Definire i valori target delle caratteristiche tecniche rispetto ai valori della concorrenza;
  • Il piano di miglioramento della prestazione-prodotto

7. Analisi della correlazione tra attributi di prodotto

  • Identificare un grado di correlazione positivo o negativo tra le caratteristiche di prodotto
  • Analizzare e simulare la prestazione del sistema al variare della prestazione di una o più caratteristiche

8. Sviluppo delle specifiche di prodotto, sottosistemi e componenti

  • Confrontare requisiti del prodotto e requisiti dei sottosistemi: Part Deployment Matrix: Definire la correlazione tra i requisiti dei sottosistemi e i rispettivi processi produttivi: Process Planning Matrix

9. Tradurre le operazioni di fabbricazione in specifiche per il Controllo Qualità

  • Definire piani di ispezione sui materiali approvvigionati
  • Identificare le criticità salienti per:
  • – Semilavorati e componenti
  • – Fasi del processo e parametri di controllo
  • – Controlli qualità: metodi, frequenze, punti di controllo, test
  • – Fornitori / prodotti acquistati
  • – Investimenti (skills; impianti; attrezzature)

10. Team Work e coinvolgimento funzionale

  • – La scelta e la costituzione del gruppo di lavoro multidisciplinare
  • – Assegnare le responsabilità ai vari settori Aziendali
  • – Guidare e motivare un gruppo di progetto vincente

Maggiori informazioni su http://industrial.e-consultant.it/events/39/qfd-quality-function-deployment/

Ulteriori informazioni


Maggiori informazioni su http://industrial.e-consultant.it/events/39/qfd-quality-function-deployment/

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Progettare con il QFD

850 € +IVA