Riforma dei pubblici appalti (Legge 11/2016)

ITA Formazione
A Roma
  • ITA Formazione

1.950 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso intensivo
Livello Livello avanzato
Luogo Roma
Ore di lezione 19h
Durata 3 Giorni
Inizio Scegli data
  • Corso intensivo
  • Livello avanzato
  • Roma
  • 19h
  • Durata:
    3 Giorni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

ITA Formazione di Torino presenta sul portale emagister.it il corso in merito alla Riforma dei pubblici appalti (Legge 11/2016), che si rivolge a chiunque lavori nel settore dell’ Amministrazione Statale o semplicemente desideri apprendere tali nozioni, a seguito della Legge 11/2016 emanata.

Il corso, da svolgere in aula, ha la durata di 3 giorni per 19 ore complessive e mira alla formazione dei corsisti in merito al processo di riforma contrattualistico pubblico riguardante le Direttive UE e l’attuazione della Legge Delega 124/2015 (cd Legge Madia di riforma della P.A.). Gli studenti apprenderanno altresì nozioni fondamentali del settore, come le novità per RUP, dirigenti, commissari di gara, la programmazione dei pubblici appalti in riferimento anche a forniture e servizi, redazione di bandi e capitolati, requisiti per la partecipazione alle gare e criteri reputazionali delle imprese e molto altro (Vedi elenco Programma dettagliato più in basso).

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Scegli data
Scegli data
Roma
Piazza Barberini 23, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Scegli data
Luogo
Roma
Piazza Barberini 23, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· A chi è diretto?

Chiunque.

· Requisiti

Nessuno.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
5.0
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

Redazione e adeguamento dei piani triennali anticorruzione e del piano della trasparenza

F
Formazione ITA
5.0 08/10/2015
Il meglio: Due giornate full immersion per imparare a redigere correttamente il Piano Triennale Anticorruzione al fine di evitare sanzioni per omessa o non idonea redazione. Per il raggiungimento di questo obiettivo ITA ha scelto due tra i massimi esperti a livello nazionale, Anna Corrado (Consigliere TAR Campania) e Stefano Toschei (Consigliere TAR Lazio). I due docenti hanno prestato la loro collaborazione alla stesura del Piano Nazionale Anticorruzione, focus di questo corso. In relazione all’importanza delle questioni affrontate ITA propone il corso in due edizioni, prima edizione nel mese di novembre 2015 e seconda edizione nel mese di gennaio 2016, entrambe si svolgeranno a Roma.
Da migliorare: lasciamo che siano i nostri corsisti a dirlo.
Consiglieresti questo corso?:

Il processo amministrativo telematico: nuovi regolamenti di attuazione

U
Utente ITA Formazione
5.0 05/06/2017
Il meglio: I relatori altamente qualificati sono uno dei punti di forza di ITA Gruppo SOI. Sono professionisti del mondo aziendale, professionale, istituzionale e accademico. Nell'anno 2016 il 96,13% dei partecipanti ha espresso un giudizio positivo sulla qualità degli interventi tenuti dai relatori durante i corsi ITA Gruppo SOI: il 74,43% dei partecipanti ha valutato “ottimo” per utilità di contenuto e capacità espositiva l'intervento dei relatori, il 21,70 % lo ha valutato “buono”. L'assistenza al cliente è un altro punto di forza di ITA Gruppo SOI, prendersi cura del cliente organizzando con attenzione qualsiasi dettaglio. Nel 2016 il 99% dei partecipanti ha espresso un giudizio positivo sull'assistenza ricevuta: giudizio "ottimo" espresso dall' 80,14 % dei partecipanti e giudizio "buono" espresso dal 18,86 % dei partecipanti. I giudizi dei partecipanti vengono raccolti a fine corso tramite la compilazione di un modulo di valutazione strutturato su una scala di valore a cinque scelte: ottimo, buono, discreto, sufficiente, scarso. L’analisi dei dati raccolti riporta un alto livello di soddisfazione dei partecipanti.
Da migliorare: No.
Consiglieresti questo corso?:

Dal controllo di gestione alla valutazione delle performance nelle Pubbliche Amministrazioni

L
l de amici Opinione verificata
5.0 01/09/2016
Il meglio: Diciamo che è un corso che ha funzionato molto bene, i maestri professionali e bravi, le strutture erano comode, ci hanno sempre dato una mano, e ci hanno fornito del materiale, quindi direi tutto positivo.
Da migliorare: Ci interessa avere più aggiornamenti.
Consiglieresti questo corso?:

Quadrature UNIEMENS, note rettifica, durc on line, cassetto previdenziale INPS

F
F. A. Opinione verificata
5.0 01/01/2017
Il meglio: La preparazione dei docenti eccellente.
Da migliorare: Direi lontano da casa mia.
Consiglieresti questo corso?:

Come si redige un contratto a prova di contenzioso

E
ex studentessa Opinione verificata
5.0 09/06/2017
Il meglio: Professori molto preparati e disponibili.
Da migliorare: Mi sono trovata bene, non ho nulla da aggiungere.
Consiglieresti questo corso?:

Cosa impari in questo corso?

Il processo di riforma della contrattualistica pubblica
Recepimento Direttive UE/2014 verso il nuovo codice appalti
La nuova qualificazione delle stazioni appaltanti ed i soggetti coinvolti
Redazione di bandi e capitolati ed i nuovi bandi-tipo
Requisiti per la partecipazione alle gare e criteri reputazionali delle imprese
Le novità del subappalto
Le novità in tema di contenzioso appalti
Governo
Relazioni internazionali
Titoli riconosciuti
Pubblica amministrazione e cultura
Amministratore pubblico
Finanza locale
Gestione amministrativa
Ausiliaro amministrativo
Consulenza amministrativa
Amministrativo contabile
Relazioni istituzionali
Amministrazione pubblica
Pubblica amministrazione

Professori

Gennaro Terracciano
Gennaro Terracciano
Avvocato - Ordinario di Diritto Amministrativo Univ. Foro Italico (RM)

Laura Maceroni
Laura Maceroni
Avvocato Amministrativista in Roma

Lorenzo Anelli
Lorenzo Anelli
Avvocato Amministrativista in Roma

Stefano Toschei
Stefano Toschei
Consigliere TAR Lazio

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO
Il processo di riforma della contrattualistica pubblica tra recepimento Direttive UE e attuazione Legge Delega 124/2015 (cd Legge Madia di riforma della P.A.)

entrata in vigore delle direttive UE 23,24 e 25/2014, iter del recepimento e impianto della riforma
la riforma del D.Lgs. 163/06 (codice degli appalti) e la sostituzione del regolamento attuativo con le determine ANAC
la nuova disciplina organica sui contratti di concessione
la gestione del periodo transitorio tra vecchia e nuova normativa
la Legge delega Madia 124/15 ed il percorso dei decreti attuativi
la novità su trasparenza, anticorruzione, diritto di accesso
la valutazione dell’impatto ambientale nella gestione degli appalti (il c.d. green public procurement nella Legge 221/15)

La nuova qualificazione delle stazioni appaltanti ed i soggetti coinvolti: le novità per RUP, dirigenti, commissari di gara
requisiti professionali del RUP
eventuali cause di incompatibilità
supporto esterno per il RUP
rotazione delle mansioni
composizione della commissione giudicatrice
assenza di conflitti di interesse
nuovo albo nazionale dei commissari di gara gestito da ANAC
Stefano Toschei

La programmazione dei pubblici appalti anche con riferimento a forniture e servizi


Procedure di scelta del contraente tradizionali ed innovative
la spinta alle gare telematiche ed alla centralizzazione degli acquisti
Redazione di bandi e capitolati ed i nuovi bandi-tipo
Requisiti per la partecipazione alle gare e criteri reputazionali delle imprese
le verifiche delle stazioni appaltanti
tassatività delle cause di esclusione
il dovere di soccorso istruttorio
il nuovo DGUE (documento unico di gara europeo)
la revisione dell’avvalimento

Valutazione delle offerte, l’offerta economicamente più vantaggiosa come criterio ordinario di aggiudicazione, anomalia dell’offerta
Gennaro Terracciano

Le procedure negoziate per l’affidamento degli appalti dopo la riforma

Revisione della disciplina dei contratti sottosoglia

procedure in economia e cottimi
acquisti con gara informale
acquisti con MEPA
gestione di albi fornitori
il frazionamento dei lotti a tutela delle PMI
l’attenzione della normativa anticorruzione sui contratti sottosoglia e ultra-sottosoglia
Laura Maceroni

L’impatto della riforma appalti sulla fase di esecuzione per lavori, servizi e forniture

dall’aggiudicazione alla stipulazione del contratto
ruolo del direttore dei lavori e del direttore dell’esecuzione del contratto
svincolo progressivo della cauzione
contenimento delle varianti nella Legge di riforma e comunicazioni all’ANAC
collaudo e verifica di conformità
disciplina dei pagamenti: indicatore di tempestività dei pagamenti, interessi per ritardi, tracciabilità, possibili anticipi

Le novità del subappalto
indicazione delle parti subappaltabili e di possibili subappaltatori
differenza tra subappalto e ATI
pagamento diretto dei subappaltatori

Le novità in tema di contenzioso appalti
Lorenzo Anelli
NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.950,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE. PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.