RISPARMIA 5%
Specializzazione per la funzione di RSPP
XWORK di Marco Vallesi

Corso RSPP Mod. C

XWORK di Marco Vallesi
A San Benedetto del Tronto
Prezzo Emagister

600 € 570 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso intensivo
Livello Livello intermedio
Luogo San benedetto del tronto
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
Inizio Scegli data
  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • San benedetto del tronto
  • 24h
  • Durata:
    3 Giorni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Per svolgere il ruolo di RSPP (responsabile del servizio prevenzione e protezione), oltre al possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria, è necessario frequentare specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi disciplinati dall’Accordo sancito il 07 luglio 2016 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome.
Il percorso formativo è strutturato in tre moduli: A, B, C: il modulo A costituisce il corso base per lo svolgimento della funzione di ASPP e RSPP, la cui durata minima è di 28 ore più esami finali; il modulo B, anche questo necessario per lo svolgimento del ruolo di ASPP/RSPP, è il corso correlato alla natura dei rischi presenti sui luoghi di lavoro e relativi alle attività lavorative. Il modulo B è strutturato prevedendo un modulo comune per tutti i settori produttivi della durata di 48 ore più esami. Il suddetto modulo è esaustivo per tutti i settori produttivi ad eccezione di 4 per i quali il percorso deve essere integrato con la frequenza dei moduli di specializzazione indicati nella tabella dell’accordo ed infine il modulo C che è il corso di specializzazione per le sole funzioni di RSPP. La durata complessiva è di 24 ore più le prove finali.
Inoltre, i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione sono tenuti a frequentare nel quinquennio dal conseguimento del modulo B corsi di aggiornamento secondo gli indirizzi definiti nell’Accordo Stato-Regioni, ovvero: ASPP 20 ore nel quinquennio e RSPP 40 ore nel quinquennio.

Informazioni importanti

Prezzo per gli utenti Emagister: sconto del 5% per gli utenti Emagister

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
San Benedetto del Tronto
Via Valle Piana 80, 63074, Ascoli Piceno, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
San Benedetto del Tronto
Via Valle Piana 80, 63074, Ascoli Piceno, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso di specializzazione per le sole funzioni di RSPP Modulo C consente ai responsabili del servizio di prevenzione e protezione di acquisire le conoscenze e abilità relazionali e gestionali per: progettare e gestire i processi formativi in riferimento al contesto lavorativo ed alla valutazione dei rischi, anche per la diffusione della cultura alla salute e sicurezza e del benessere organizzativo; pianificare, gestire e controllare le misure tecniche, organizzative e procedurale di sicurezza aziendali attraverso sistemi di gestione della sicurezza; utilizzare forme di comunicazione adeguate a favorire la partecipazione e la collaborazione dei vari soggetti del sistema.

· A chi è diretto?

il corso è rivolto a lavoratori, tecnici e liberi professionisti che intendono svolgere il ruolo di RSPP all'interno di organizzazioni.

· Requisiti

per accedere al corso è necessario aver già frequentato il Modulo A o essere esonerati ai sensi del comma 5 art. 32 del D.Lgs 81/2008 e smi

· Titolo

Ai partecipanti verrà rilasciato l'attestato di frequenza per svolgere le funzioni di RSPP valido ai fini di legge.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

durante il corso sono previste esercitazioni in aula e relative discussioni, nonché lavori di gruppo metodologie di apprendimento basate sul problem solving, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione legati alla prevenzione.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Appena riceveremo la tua richiesta, sarai contattato dalla nostra segreteria organizzativa che ti fornirà tutte le informazioni su date, modalità d'iscrizione e metodi di pagamento.

· E' previsto un aggiornamento del corso

L'aggiornamento è previsto solamente per il modulo B ed ha una durata di 40 h con periodicità quinquennale (cinque anni a decorrere dalla data di conseguimento del Modulo B). L'obbligo di aggiornamento va preferibilmente distribuito nell'arco temporale di riferimento.

· E' prevista una verifica finale?

idurante il corso verrà somministrato un test di verifica intermedio con domande a risposta multipla ed al termine del percorso formativo, comprovata la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione previste dal corso, è prevista una verifica di apprendimento, che consiste in un colloquio individuale finalizzato a verificare le competenze organizzative, gestionali e relazionali acquisite.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.5
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Cosa impari in questo corso?

Prevenzione
RSPP
Formazione sicurezza
Sistemi di gestione sicurezza
Comunicazione sicurezza
Benessere organizzativo
Formazione formatori sicurezza
Organizzazione della sicurezza
Piani di formazione sicurezza
Lavoro in team
Stress lavoro correlato

Professori

Maria Laura Cicchi
Maria Laura Cicchi
Dott.ssa

Consulenza per la formazione professionale: Progettazione, coordinamento e rendicontazione di piani formativi aziendali ed interaziendali finanziati da fondi interprofessionali (FAPI Fondo formazione PMI, FONDIMPRESA, FONDER e FORMAZIENDA). Progettazione, promozione, organizzazione, gestione e monitoraggio di corsi di qualifica professionale. Docente ai corsi in materia di gestione ed organizzazione della formazione aziendale.

NICOLA DE ANGELIS
NICOLA DE ANGELIS
INGEGNERE

Programma

Il ruolo dell’informazione e della formazione

· Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (d.lgs 81.2008/2008 ed altre direttive europee).

· Le fonti informative su salute e sicurezza sul lavoro.

· Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.). strumenti di informazione su salute e sicurezza sul lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi di rete..).

· Elementi di progettazione didattica: scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda.

Organizzazione e sistemi di gestione

· Sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL integrazione e confronto con norme standard (OHSAS 18001, ISO, ECC.)

· Il processo del miglioramento continuo La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione;

· conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione ed analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi, responsabilità e deleghe funzionali ed organizzative.

· Elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati.

Il sistema delle relazioni e della comunicazione. Aspetti sindacali

· Il sistema delle relazioni: RLS, datore di lavoro e medico competente, lavoratori , enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc.

· Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica. Chiusura della riunione pianificazione delle attività. Attività post riunione. La percezione individuale dei rischi.

· Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali. Art. 9 della legge 300/1970. Rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali. Criticità e punti di forza.

Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato

· Cultura della sicurezza:

· analisi del clima aziendale; elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni nello sviluppo ella motivazione delle persone. Benessere organizzativo:

· motivazione collaborazione corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni; gestione del conflitto; fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato

Team building: aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto