UNIPI - lauree triennali e magistrali

Scienze della nutrizione umana

UNIPI - lauree triennali e magistrali
A Pisa

3001-4000 €
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea Triennale
Luogo Pisa
Inizio 10/10/2019
  • Laurea Triennale
  • Pisa
  • Inizio:
    10/10/2019
Descrizione

Il corso di laurea magistrale in Scienza della Nutrizione Umana ha l'obiettivo di formare una figura professionale autonoma che possiede conoscenze e competenze specifiche nell'ambito degli alimenti e dei nutrienti, ed e' quindi capace di valutare la composizione, la qualita' nutrizionale, l'efficacia funzionale, la sicurezza e l'idoneita' degli alimenti per il consumo umano nonche' lo stato di malnutrizione in eccesso o in difetto nelle popolazioni o in gruppi di popolazioni, conosce ed applica correttamente la normativa vigente, padroneggia le nuove tecnologie applicate all'alimentazione e nutrizione umana ed e' idonea alla promozione della salute umana, realizzando un approccio distinto ed integrato a quello sanitario.
A questo scopo, il corso di laurea fornisce conoscenze caratterizzanti in discipline complesse ed eterogenee quali la chimica generale, organica ed analitica, la fisiologia della nutrizione, la medicina interna e la gastroenterologia, che consentono di consolidare ed armonizzare la preparazione acquisita nella laurea triennale, e in discipline dai contenuti di livello specialistico propri della classe di laurea e inerenti gli alimenti, i nutrienti, l'economia e l'organizzazione dei sistemi alimentari, la statistica dei consumi alimentari e delle tendenze nutrizionali, e la relativa legislazione di riferimento..
Per conseguire la Laurea lo studente dovrà acquisire 120 crediti formativi universitari (CFU), distribuiti in 60 CFU per ciascun anno di corso. Il percorso didattico prevede inoltre 300 ore (12 CFU) di tirocinio professionalizzante da svolgersi presso strutture universitarie, aziende pubbliche o private, enti pubblici o altre strutture esterne nazionali o estere e 375 ore di tesi di Laurea (15 CFU) da svolgersi presso strutture universitarie e/o enti convenzionati con l'Università oppure enti privati. Il corso di Laurea non prevede il numero programmato e le attività didattiche non prevedono obbligo di frequenza

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
10 ott 2019
Pisa
Pisa, Italia
Visualizza mappa
Inizio 10 ott 2019
Luogo
Pisa
Pisa, Italia
Visualizza mappa

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Cosa impari in questo corso?

Biochimica
Disturbi alimentari
Scienze della nutrizione
Salute
Scienze della nutrizione umana
Nutrizione umana
Ristorazione
Biologia molecolare
Meccanismi
Obesità
Medicina interna
Farmaci
Fisiologia
Alimentazione
Tessuti
Prevenzione
Organizzazione
Legislazione
Strutture
Statistica

Programma

Gastroenterologia (6 cfu)
Nutraceutica e nutrigenomica (9 cfu)
Statistica dei consumi alimentari e delle tendenze nutrizionali (6 cfu)
Fisiologia della nutrizione (6 cfu)
Chimica degli alimenti (9 cfu)
Chimica tossicologica (6 cfu)
Medicina interna (6 cfu)
Igiene alimentare e legislazione professionale (9 cfu)
Biochimica e biologia molecolare della nutrizione (9 cfu)
Economia e organizzazione dei sistemi alimentari (6 cfu)
Tirocinio (12 cfu)
Prova finale (15 cfu)
Alimentazione e nutrizione umana (9 cfu)
12 cfu a scelta nel gruppo Libera scelta
Nutraceutica applicata (3 cfu)Il corso si propone di fornire le competenze sulle metodiche ad oggi utilizzate nei laboratori per valutare la qualità di un alimento ed i suoi effetti benefici sulla salute. Le lezioni daranno indicazioni sui diversi approcci utilizzati, mettendo in luce vantaggi e limiti. Si descriveranno nuovi protocolli validati dalla comunità scientifica europea focalizzando l’attenzione sulle analisi in vitro, in colture cellulari. Inoltre, verranno presentate tecniche di analisi ex vivo e studi su coorti di soggetti sani. Infine, all’interno del modulo 1, si mostreranno nuove tecniche proposte per il miglioramento nutrizionale di alimenti di origine vegetale, con particolare attenzione al processo della fermentazione ed all’utilizzo di micorrizze. Le lezioni del modulo 2 si propongono di fornire le conoscenze sulle metodiche utilizzate nei laboratori per la valutazione in vivo degli effetti dei nutraceutici nei confronti delle patologie più diffuse. Le lezioni daranno indicazioni sui metodi di approccio per lo studio in vivo dei meccanismi di azione e tossicità dei nutraceutici mediante la valutazione della loro interazione con il drug metabolism. Verrà inoltre data particolare attenzione alla trattazione del microbiota intestinale e all’utilizzo di probiotici e prebiotici per la prevenzione e la cura della patologie legate alla disbiosi. Verrà infine affrontato il tema dell’utilizzo dei nutraceutici per la prevenzione e la terapia di forme tumorali.Programma di esame
Genetica medica (3 cfu)Il corso fornisce le basi necessarie a comprendere i nuovi farmaci biotecnologici e i target verso i quali tali farmaci sono diretti. Programma di esame
Corsi a scelta dello studente (12 cfu)Attività a scelta dello studenteProgramma di esame
Economia botanica: materie prime vegetali per alimenti e integratori (6 cfu)Il corso si propone nella parte generale di fornire allo studente le conoscenze per lo studio, la selezione e la gestione della materia prima vegetale e suoi derivati nella filiera delle piante officinali secondo linee guida e direttive internazionali. La parte speciale del corso fornirà specifiche nozioni sulle specie vegetali attualmente usate come materia prima di origine vegetale nella filiera alimentare e nutrizionale. Programma di esame
Metodiche analitiche per lo studio di preparati biologici (3 cfu)Il corso, di una durata totale di 26 ore (14 ore frontali -2CFU + 12 ore di esercitazioni – 1CFU), si propone di introdurre gli studenti ad alcune tecniche fondamentali per la biochimica, la biologia molecolare e la fisiologia. Verranno affrontate, sia da un punto di vista teorico che pratico, metodiche per lo studio di campioni biologici (tessuti o colture cellulari) per l’analisi dei prodotti del metabolismo lipidico e glucidico. Le principali tecniche saranno rivolte allo studio di proteine e lipidi (western blot, ELISA, HPLC), prodotti del metabolismo cellulare (tecniche spettrofotometriche e/o fluorimetriche), variazione nell’espressione genica (PCR, rt-PCR, real time qPCR), analisi istologica di tessuti (microscopia ottica e a fluorescenza).Programma di esame
Disturbi del comportamento alimentare (3 cfu)Presentare, sulla base di dati relativi all’evoluzione umana e di studi genetici, antropologici e biomedici, le cause della aumentata prevalenza, nei paesi occidentali, di obesità e disturbi alimentari (anoressia, bulimia, disturbo da alimentazione incontrollata); spiegare e discutere i meccanismi di adattamento metabolici, endocrini e neuroencefalici in risposta alla malnutrizione per eccesso e per difetto; descrivere le caratteristiche nosografiche, fisiopatologiche e cliniche dei disturbi alimentari e le principali linee di indirizzo per l’approccio nutrizionale in queste patologie nelle diverse fasce di età. Programma di esame
Metabolismo e nutrizione dell’attività sportiva (6 cfu)Conoscere il dispendio energetico nelle attività motorie e sportive, il valore calorico dei nutrienti e i principi generali della nutrizione umanaProgramma di esame
Nutrizione nella ristorazione collettiva (3 cfu)Il corso si propone l’obiettivo di fornire le basi per una corretta gestione della ristorazione collettiva favorendo le scelte nutrizionalmente corrette nell’ambito delle molteplici aree in gioco: igienico-nutrizionale, gastronomico-alberghiera, economico-finanziaria, amministrativo-gestionale, educativa e di comunicazione. In particolare verranno affrontate le seguenti tematiche:1)definizione di ristorazione collettiva e sua articolazione. Linee guida nazionali e regionali per una sana alimentazione; 2) Progettazione dell’offerta nutrizionale, criteri di formulazione dei menù con pianificazione nutrizionale; 3)Tipologie di erogazione dei pasti, capitolati di appalto di forniture alimentari, servizi di produzione, trasporto e somministrazione dei pasti. 4) Ruoli, responsabilità e competenze nell’ambito del servizioProgramma di esame
Prodotti dietetici (3 cfu)Il corso si occupa delle necessità nutrizionali a partire dal fabbisogno energetico e dalle caratteristiche nutrizionali degli alimenti. Gli obiettivi formativi comprendono la conoscenza dei principi dell’educazione alimentare e del controllo del comportamento alimentare, della valutazione del fabbisogno energetico, dell'utilizzo fisiologico dei nutrienti nella dieta e le caratteristiche nutrizionali degli alimenti sia nei soggetti normali che in quelli sottoposti ad un’alimentazione particolare. Programma di esame
Principi di nutrizione pediatrica (3 cfu)Apprendere i principi della corretta alimentazione nel bambino e come questa cambia nelle varie fasi dell’età pediatrica. L’importanza dei primi 1000 giorni: l’alimentazione in gravidanza, l’allattamento, il divezzamento e la corretta alimentazione del bambino. Gli alimenti ed alcune comuni patologie pediatriche (obesità, celiachia e diabete). Programma di esame
Chimica generale (6 cfu)
Chimica degli alimenti (9 cfu)
Igiene alimentare e legislazione professionale (9 cfu)
Chimica tossicologica (6 cfu)
Statistica dei consumi alimentari e delle tendenze nutrizionali (6 cfu)
Chimica organica (6 cfu)
Chimica analitica (6 cfu)
Nutraceutica e nutrigenomica (9 cfu)
Biochimica e biologia molecolare della nutrizione (9 cfu)
Tirocinio (12 cfu)
Alimentazione e nutrizione umana (9 cfu)
Economia e organizzazione dei sistemi alimentari (6 cfu)
Prova finale (15 cfu)
12 cfu a scelta nel gruppo Libera scelta
Nutraceutica applicata (3 cfu)Il corso si propone di fornire le competenze sulle metodiche ad oggi utilizzate nei laboratori per valutare la qualità di un alimento ed i suoi effetti benefici sulla salute. Le lezioni daranno indicazioni sui diversi approcci utilizzati, mettendo in luce vantaggi e limiti. Si descriveranno nuovi protocolli validati dalla comunità scientifica europea focalizzando l’attenzione sulle analisi in vitro, in colture cellulari. Inoltre, verranno presentate tecniche di analisi ex vivo e studi su coorti di soggetti sani. Infine, all’interno del modulo 1, si mostreranno nuove tecniche proposte per il miglioramento nutrizionale di alimenti di origine vegetale, con particolare attenzione al processo della fermentazione ed all’utilizzo di micorrizze. Le lezioni del modulo 2 si propongono di fornire le conoscenze sulle metodiche utilizzate nei laboratori per la valutazione in vivo degli effetti dei nutraceutici nei confronti delle patologie più diffuse. Le lezioni daranno indicazioni sui metodi di approccio per lo studio in vivo dei meccanismi di azione e tossicità dei nutraceutici mediante la valutazione della loro interazione con il drug metabolism. Verrà inoltre data particolare attenzione alla trattazione del microbiota intestinale e all’utilizzo di probiotici e prebiotici per la prevenzione e la cura della patologie legate alla disbiosi. Verrà infine affrontato il tema dell’utilizzo dei nutraceutici per la prevenzione e la terapia di forme tumorali.Programma di esame
Genetica medica (3 cfu)Il corso fornisce le basi necessarie a comprendere i nuovi farmaci biotecnologici e i target verso i quali tali farmaci sono diretti. Programma di esame
Corsi a scelta dello studente (12 cfu)Attività a scelta dello studenteProgramma di esame
Economia botanica: materie prime vegetali per alimenti e integratori (6 cfu)Il corso si propone nella parte generale di fornire allo studente le conoscenze per lo studio, la selezione e la gestione della materia prima vegetale e suoi derivati nella filiera delle piante officinali secondo linee guida e direttive internazionali. La parte speciale del corso fornirà specifiche nozioni sulle specie vegetali attualmente usate come materia prima di origine vegetale nella filiera alimentare e nutrizionale. Programma di esame
Metodiche analitiche per lo studio di preparati biologici (3 cfu)Il corso, di una durata totale di 26 ore (14 ore frontali -2CFU + 12 ore di esercitazioni – 1CFU), si propone di introdurre gli studenti ad alcune tecniche fondamentali per la biochimica, la biologia molecolare e la fisiologia. Verranno affrontate, sia da un punto di vista teorico che pratico, metodiche per lo studio di campioni biologici (tessuti o colture cellulari) per l’analisi dei prodotti del metabolismo lipidico e glucidico. Le principali tecniche saranno rivolte allo studio di proteine e lipidi (western blot, ELISA, HPLC), prodotti del metabolismo cellulare (tecniche spettrofotometriche e/o fluorimetriche), variazione nell’espressione genica (PCR, rt-PCR, real time qPCR), analisi istologica di tessuti (microscopia ottica e a fluorescenza).Programma di esame
Disturbi del comportamento alimentare (3 cfu)Presentare, sulla base di dati relativi all’evoluzione umana e di studi genetici, antropologici e biomedici, le cause della aumentata prevalenza, nei paesi occidentali, di obesità e disturbi alimentari (anoressia, bulimia, disturbo da alimentazione incontrollata); spiegare e discutere i meccanismi di adattamento metabolici, endocrini e neuroencefalici in risposta alla malnutrizione per eccesso e per difetto; descrivere le caratteristiche nosografiche, fisiopatologiche e cliniche dei disturbi alimentari e le principali linee di indirizzo per l’approccio nutrizionale in queste patologie nelle diverse fasce di età. Programma di esame
Metabolismo e nutrizione dell’attività sportiva (6 cfu)Conoscere il dispendio energetico nelle attività motorie e sportive, il valore calorico dei nutrienti e i principi generali della nutrizione umanaProgramma di esame
Nutrizione nella ristorazione collettiva (3 cfu)Il corso si propone l’obiettivo di fornire le basi per una corretta gestione della ristorazione collettiva favorendo le scelte nutrizionalmente corrette nell’ambito delle molteplici aree in gioco: igienico-nutrizionale, gastronomico-alberghiera, economico-finanziaria, amministrativo-gestionale, educativa e di comunicazione. In particolare verranno affrontate le seguenti tematiche:1)definizione di ristorazione collettiva e sua articolazione. Linee guida nazionali e regionali per una sana alimentazione; 2) Progettazione dell’offerta nutrizionale, criteri di formulazione dei menù con pianificazione nutrizionale; 3)Tipologie di erogazione dei pasti, capitolati di appalto di forniture alimentari, servizi di produzione, trasporto e somministrazione dei pasti. 4) Ruoli, responsabilità e competenze nell’ambito del servizioProgramma di esame
Prodotti dietetici (3 cfu)Il corso si occupa delle necessità nutrizionali a partire dal fabbisogno energetico e dalle caratteristiche nutrizionali degli alimenti. Gli obiettivi formativi comprendono la conoscenza dei principi dell’educazione alimentare e del controllo del comportamento alimentare, della valutazione del fabbisogno energetico, dell'utilizzo fisiologico dei nutrienti nella dieta e le caratteristiche nutrizionali degli alimenti sia nei soggetti normali che in quelli sottoposti ad un’alimentazione particolare. Programma di esame
Principi di nutrizione pediatrica (3 cfu)Apprendere i principi della corretta alimentazione nel bambino e come questa cambia nelle varie fasi dell’età pediatrica. L’importanza dei primi 1000 giorni: l’alimentazione in gravidanza, l’allattamento, il divezzamento e la corretta alimentazione del bambino. Gli alimenti ed alcune comuni patologie pediatriche (obesità, celiachia e diabete). Programma di esame

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto