Istituto Informa

SISTRI e tracciabilità dei rifiuti

Istituto Informa
A Roma

500 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo Roma
Inizio Scegli data
  • Corso
  • Roma
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

"Dal 1° ottobre 2013 è divenuto operativo il SISTRI, il sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti che è destinato a sostituire il precedente modello cartaceo, basato sulla compilazione di registri di carico e scarico, formulari di identificazione rifiuti, e, a consuntivo dell'attività di gestione svolta, sull'invio del modello unico di dichiarazione (MUD) presso le Camere di Commercio ogni dodici mesi.




Dopo vari interventi del Legislatore, da ultimo il c.d. “Milleproroghe 2017” (D.L. 244 n. del 30 Dicembre 2016), anche per il 2017 sono destinati a convivere entrambe i modelli, cartaceo e informatico. Con la sua entrata in vigore per la prima volta dall'introduzione del SISTRI avvenuta il 17 Dicembre 2009, verranno applicate effettivamente alcune sanzioni, di natura amministrativa, legate all'iscrizione e al pagamento del contributo annuale.




Infine, con il nuovo Testo Unico SISTRI (D.M. n. 78 del 30 Marzo 2016), in vigore dall'8 giugno del 2016, vengono introdotte alcune novità, che riguardano:

• gli operatori obbligati all'iscrizione al SISTRI

• le deleghe a soggetti terzi per iscrizione e procedure SISTRI, da parte degli Enti pubblici titolari dell'autorizzazione all'esercizio di impianti pubblici di trattamento di rifiuti

• la trasmissione delle informazioni al SISTRI, che avviene ora mediante registri e formulari in particolari casi

• La gestione documentale del rifiuto da parte del soggetto che riceve da un trasportatore non iscritto al SISTRI propri rifiuti speciali pericolosi

• L'insieme dei soggetti che si possono avvalere delle associazioni imprenditoriali e delle società di servizi per adempiere alle obbligazioni SISTRI.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Roma
VIA DELL'ACQUA TRAVERSA 187, 00135, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Roma
VIA DELL'ACQUA TRAVERSA 187, 00135, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

· A chi è diretto?

"Legali rappresentanti e delegati di organizzazioni produttrici di rifiuti Responsabili e addetti al servizio ambiente di piccole, medie e grandi imprese Professionisti e consulenti ambientali Tecnici e funzionari delle pubbliche amministrazioni Operatori del settore ambientale."

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

"Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:
- volume “La gestione documentale dei rifiuti e il sistema di tracciabilità SISTRI”, di S. Sassone, EPC
- e-book “Guida pratica all'applicazione del SISTRI”, di S. Sassone, EPC
- raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, su pen drive."

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.3
fantastico
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2017

Come si ottiene il marchio CUM LAUDE?

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

9 anni del centro in Emagister.

Cosa impari in questo corso?

USB
C
C#
MUD
C++
Prevenzione
Rischi sul lavoro
Prevenzione igiene nei luoghi di lavoro
Servizi
Analisi del rischio
Prevenzione rischi
Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro
Antinfortunistica
E-learning
Coordinatore della sicurezza
Gestione dei rischi
Coordinatore sicurezza

Programma

" Modulo 1: quadro normativo
Il quadro normativo della gestione dei rifiuti
Evoluzione recente della normativa
Le categorie di rifiuti disciplinate con il TUA
La definizione di “rifiuto” (Art. 184, TUA)
Definizione di rifiuti “urbani” (RSU) (art. 184, c.2, TUA)
Definizione di rifiuti “speciali” (art. 184, c.2, TUA)
Definizione di rifiuti “pericolosi”
Caratteristiche di pericolo dei rifiuti
La “delimitazione” della nozione di “rifiuto” (sottoprodotto, la cessazione di qualifica di “rifiuto” (“EOW”), le esclusioni dalla nozione di rifiuto)
Il deposito temporaneo e sistema sanzionatorio
La classificazione del rifiuto e le recenti novità nella classificazione apportate dalla L. n. 116/14 entrata in vigore il 18 Febbraio 2015
Caratterizzazione e le criticità nella relativa analisi

Modulo 2: il modello cartaceo di tracciabilità
Il quadro attuale degli strumenti di monitoraggio dei rifiuti prodotti in azienda
Il tracciamento dei rifiuti nell’anno 2016
Il registro di carico e scarico: soggetti inclusi ed esclusi, i nuovi limiti temporali delle annotazioni e gli adempimenti formali (luoghi, tempo di conservazione, forma, condizioni per la conservazione su computer, ecc ...), compilazione del modello e sistema sanzionatorio
Il formulario di identificazione rifiuti: i nuovi soggetti obbligati e quelli esclusi, caratteristiche
(vidimazione e numerazione), casi pratici e compilazione del modello
MUD e dichiarazione SISTRI, aspetti sanzionatori

Modulo 3: introduzione al SISTRI
Che cos’è il SISTRI e gli Operatori
Il quadro normativo sul SISTRI
La nuova definizione di produttore
I soggetti obbligati e facoltizzati all'iscrizione al SISTRI con il Nuovo Testo Unico SISTRI
Il riallineamento al SISTRI
Le sanzioni in vigore per il 2016
I dispositivi per la tracciabilità
Le funzioni del Token Usb
La responsabilità del Delegato SISTRI
La “black box”
I sistemi di videosorveglianza

Modulo 4: SISTRI, la trasmissione dei dati al Sistema
La procedura di iscrizione al SISTRI
La verifica dei dati trasmessi
Il “contributo” SISTRI
Le informazioni da trasmettere nel corso delle attività di movimentazione
La scheda SISTRI - Area registro cronologico
La scheda SISTRI – Area Movimentazione
La nuova procedura per la riclassificazione dei rifiuti in giacenza da parte del SISTRI

Modulo 5: SISTRI, le operazioni di base in area autenticata
L'inserimento token Usb nel PC
L'accesso all'area autenticata
La creazione di una scheda SISTRI – Registro cronologico
La compilazione di una scheda SISTRI – Area movimentazione
L'associazione della scheda SISTRI – Area movimentazione al Registro (“scarico”)
La compilazione conto terzi (“CCT”)
La compilazione delle ""schede in bianco""
Il ripristino software nel token usb: anomalie

Modulo 6: SISTRI, primo utilizzo e procedure di movimentazione
La procedura per il primo utilizzo del SISTRI
La procedura di movimentazione del rifiuto con uso non contestuale del token usb
La procedura di movimentazione del rifiuto con uso contestuale del token usb
Il respingimento e l'accettazione parziale del rifiuto
Il carico e la movimentazione di rifiuti prodotti fuori sede
Movimentazione relative ai rifiuti da manutenzione
La movimentazione ""senza trasporto""
La movimentazione con trasporto intermodale
Il trasporto con errata “operazione impianto”
Il cambio di destinatario
La temporanea indisponibilità internet o dei sistemi informatici del Produttore
La temporanea indisponibilità internet o dei sistemi informatici del Trasportatore
La temporanea interruzione o non funzionamento del SISTRI
La movimentazione del rifiuto in caso di indisponibilità dei sistemi SISTRI sia da parte del produttore che del trasportatore.
"

Ulteriori informazioni

Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break: uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa) allestiti nella hall dell'Istituto Informa.
Per le colazioni di lavoro i partecipanti saranno accompagnati, dal personale di Informa, presso il ristorante "Mamma Italia" in Via dell'Acqua Traversa 196.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto