Assistenza Sanitaria (Abilitante alla Professione Sanitaria di Assistente Sanitario)

Università degli Studi di Firenze
A Firenze

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Firenze
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Laureato, ai sensi della normativa vigente, è addetto alla prevenzione, alla promozione e all'educazione per la salute. L'attività del laureato in assistenza sanitaria è rivolta alla persona, alla famiglia e alla collettività.
Rivolto a: Chi desidera lavorare nel settore sanitario.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
P.zza San Marco, 4, 50121, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

diploma di scuola media superiore o di titolo estero equipollente

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

CORSO DI LAUREA IN ASSISTENZA SANITARIA

Il Corso di Laurea in Assistenza sanitaria è attivato nella Facoltà di Medicina e Chirurgia. Le sedi del Corso possono essere decentrate presso Aziende Sanitarie accreditate, secondo i criteri previsti dalla normativa vigente.
Il corso ha durata triennale, per complessivi 180 Crediti Formativi Universitari (CFU).

AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Assistenza sanitaria candidati che siano in possesso di diploma di scuola media superiore o di titolo estero equipollente

ATTIVITÀ FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE:

Le attività proposte dal Corso di Laurea appartengono a due tipologie diverse:
- corsi di tipo seminariale;
- attività pratiche e/o esperenziali

Le proposte di attività devono contenere l'indicazione degli obiettivi, delle modalità didattiche, del numero di studenti ammessi, del numero e delle date delle lezioni, delle modalità di svolgimento delle prove di verifica del profitto e sono avanzate da docenti e/o tutor entro il 31 maggio di ogni anno per le attività del successivo anno accademico, con modalità indicate da un apposito regolamento, approvato dal Consiglio di Corso di Laurea.

Gli studenti che intendano aderire alle proposte approvate dal Consiglio di Corso di Laurea o intendano proporre al Consiglio attività non rientranti nel ventaglio fra quelle offerte dal Corso di Laurea, sono tenuti a farne richiesta entro il 15 settembre di ogni anno, indicando in questo ultimo caso, il tipo di attività, la sede, il periodo di svolgimento e la durata, di apprendimento e di verifica, numero di crediti conseguiti.

La verifica del profitto delle attività è effettuata secondo le modalità previste dal Consiglio di Corso di Laurea e ciascun pacchetto formativo o proposta individuale approvata.

OBIETTIVI FORMATIVI

L'Assistente sanitario, è un laureato delle professioni tecniche della prevenzione nei termini previsti del Decreto del Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica emanato il 02.04.2001, relativo alla "Determinazione delle classi di laurea universitarie delle professioni sanitarie". Il Laureato è un operatore sanitario cui competono le attribuzioni culturali e professionali previste del D.M. del Ministero della sanità 17 gennaio 1997, n°69 concernente " il Profilo professionale dell'Assistente sanitario.

Il Laureato, ai sensi della normativa vigente, è addetto alla prevenzione, alla promozione e all'educazione per la salute. L'attività del laureato in assistenza sanitaria è rivolta alla persona, alla famiglia e alla collettività.

Gli obiettivi formativi specifici sono:

  • individuare i bisogni di salute e le priorità di intervento preventivo, educativo e di recupero;
  • individuare i bisogni di salute sulla base dei dati epidemiologici e socio-culturali;
  • individuare i fattori biologici e sociali di rischio e mettere in atto soluzioni ed interventi che rientrano nell'ambito delle loro competenze;
  • progettare, programmare, attuare e valutare gli interventi di educazione alla salute in tutte le fasi della vita della persona;
  • collaborare alla definizione delle metodologie di comunicazione, ai programmi ed a campagne per la promozione e l'educazione sanitaria;
  • concorrere alla formazione e all'aggiornamento degli operatori sanitari e scolastici per quanto concerne la metodologia dell'educazione sanitaria;
  • intervenire nei programmi di pianificazione familiare e di educazione sanitaria, sessuale e socio-affettiva;
  • attuare interventi specifici di sostegno alla famiglia in collaborazione con i medici di medicina generale ed altri operatori sul territorio e partecipare ai programmi di terapia delle famiglie;
  • sorvegliare, per quanto di loro competenza,le condizioni igienico-sanitarie nelle famiglie, nelle scuole e nelle comunità assistite e controllare l'igiene dell'ambiente e del rischio infettivo;
  • relazionare e verbalizzare alle autorità competenti e programmare soluzioni operative;
  • operare nell'ambito dei centri congiuntamente o in alternativa con i servizi di educazione alla salute, negli uffici di relazione con il pubblico;
  • collaborare, per quanto di loro competenza, agli interventi di promozione ed educazione alla salute nelle scuole;
  • partecipare alle iniziative di valutazione e miglioramento alla qualità delle prestazioni dei servizi sanitari rilevando, in particolare, i livelli di gradimento da parte degli utenti;
  • concorrere alle iniziative dirette alla tutela dei diritti dei cittadini con particolare riferimento alla promozione della salute;
  • partecipare alle attività organizzate in forma dipartimentale, sia distrettuali che ospedaliere, con funzioni di raccordo interprofessionale, con particolare riguardo ai dipartimenti destinati a dare attuazione ai progetti-obiettivo individuati dalla programmazione sanitaria nazionale, regionale e locale;
  • svolgere le funzioni con autonomia professionale anche mediante l'uso di tecniche e strumenti specifici;
  • svolgere attività didattico-formativa e di consulenza nei servizi, ove richiesta la loro competenza professionale;
  • agire sia individualmente che in collaborazione con altri operatori sanitari, sociali e scolastici, avvalendosi, ove necessario, dell'opera del personale di supporto;
  • contribuire alla formazione del personale di supporto e concorrere direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale;
  • svolgere la loro attività professionale in strutture, pubbliche e private, in regime di dipendenza o libero-professionale
  • conoscere ed applicare i principi della radioprotezione secondo i contenuti dell'allegato IV del D.Legislativo 25 maggio 2000, n.187.

  • Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
    Leggi tutto