Autoipnosi, Autogestione Emotiva, per il Benessere

Emotivia Istituto di Psicologia Emotiva e Ipnosi Dinamica
A Torino

90 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Torino
  • 7 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Conoscere se stessi, acquisire autostima, sicurezza, abbattere i vincoli interiori come timidezza, insicurezza, paure, ansie, depressioni, ecc..
Rivolto a: Adulti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
Via Martorelli Renato 21 /C, 10155, Torino, Italia
Visualizza mappa

Professori

Valter Gentili
Valter Gentili
psicologo

Programma

L’IPNOSI DINAMICA per il cambiamento interiore

La nuova filosofia per il benessere

Ipnosi Dinamica è la nuova filosofia del benessere, per superare i vincoli interiori, che non ti permettono di raggiungere i tuoi desideri, i tuoi obbiettivi nella vita, ricordando che, “la felicità si raggiunge quando l’essere umano si sente LIBERO di perseguire i propri SOGNI in armonia conla propria COSCIENZA”.

EMOTIVIA Istituto diPsicologia Emotiva Analogica
Scuola di Ipnosi Dinamica

L’ipnosi Dinamica è anche sinonimo di coinvolgimento emotivo

L’ipnosi Dinamica prima di essere fenomenologia è un negoziato analogico con il proprio inconscio

L’ipnosi Dinamica è uno strumento di grande efficacia per sciogliere i nostri vincoli interiori

E’ l’ipnosi che ti permette di dialogare con il tuo IO Bambino “ l’inconscio”.

Timidezza, insicurezza, disistima, paure, ansie, ostacoli, impedimenti

Non ti è permesso di vivere una relazione affettiva/sessuale come vorresti?

Vuoi conoscere l’origine dei tuoi problemi e superarli

Vincere le paure trasformarle in forza abbattendo i vincoli che li alimentano

Volevi sbloccare una certa situazione ma poi qualcosa dentro di te ti ha bloccato

Devo parlare in pubblico ma l’insicurezza mi blocca

Devo affrontare il capoufficio ma la paura me lo impedisce

Devo superare un esame, un colloquio ma l’ansia mi blocca

Volevo fare la dichiarazione ma l’emotività mi ha remato contro

Non riesco ad autorealizzarmi nel lavoro, nella professione, nel denaro.

Un seminario individuale o di gruppo per imparare a comunicare con il proprio inconscio, indirizzato alla conoscenza profonda di se stessi per riconoscere ed affrontare le paure, abbattendo i vincoli inconsci che ostacolano la realizzazione dei nostri desideri i nostri sogni attraverso l’equilibrio dell’alleanza con il nostro inconscio.

Il volere non coincide spesso con il potere è un problema che riguarda tutti, dipende da quanto e forte il conflitto con il nostro inconscio.

Proviamo a porci due domande a cui è difficile rispondere. Un test importante:

1. Quantopensi di meritare dalla vita?

Ecco, questa è “l’immagine ideale” che hai di te stesso.

2. Quantoritieni di aver ottenuto nella vita?

Questa, in psicologia, si chiama “immagine reale”.

E’ la situazione che stai vivendo: qui e ora.

La distanza tra queste due immagini è la vera misura di quantoè forte il tuo disagio di vivere. Se riesci a risponderti sinceramente, conoscerai già molto di te stesso.

Anche se, razionalmente, giustifichiamo i nostri problemi con difficoltà oggettive: economiche, relazionali, fisiche o comportamentali, tutto si riconduce all’armonia che sappiamo creare tra la nostra immagine ideale gestita dall’istanza razionale e quella reale gestita dall’istanza inconscia. E’ qui che bisogna agire!

Eppure esistono degli ostacoli a percorrere questa strada: sono dentro di noi. La Psicologia li chiama vincoli. Sono le catene che ci impediscono di essere ciò che vogliamo, di raggiungere i nostri obiettivi, di essere finalmente noi stessi.

Questi vincoli sono le paure con cui siamo cresciuti, ci sono state imposte involontariamente nella nostra infanzia dai genitori o da persone che abbiamo riconosciuto come significative.

Abbattere questi vincoli non è semplice, la nostra parte logica fa di tutto per nasconderli. Bisogna innanzitutto riconoscerli, ammetterli e poi affrontarli per essere liberi di vivere una vita soddisfacente.

Quali effetti producono i vincoli?

Possono essere molti: timidezza, insicurezza, paure, disistima, ansia, depressione, somatizzazioni, problemi affettivi o sessuali. Paure che ci assalgono proprio dove siamo più deboli. Non emergono quando non servono a rovinarcila vita. Ciilludono, così, di poter vivere qualunque situazione.

Essi emergono per farci fallire nei nostri sogni, in pratica nelle cose più importanti, queste sono le profezie genitoriali che albergano nel nostro inconscio e attendono il momento opportuno per conclamarsi.

L’inconscio è ciò che in ognuno di noi “fortissimamente vuole”, gestisce il nostro comportamento, detta le nostre aspirazioni fondamentali e i nostri coinvolgimenti emotivi, le nostre relazioni affettive/sessuali, la nostra felicità o infelicità, Imparare a dialogare con l’inconscio, proprio e altrui, apre possibilità realizzative infinite.

Le emozioni possono essere positive, e generare benessere, o negative, e causare malessere, ma la classificazione in positivo e negativo non appartiene all’inconscio, che riconosce solo il “coinvolgimento emozionale”, bensì alla mente razionale, abituata ad analizzare, confrontare e classificare in base ai risultati.

La sfera emotiva non distingue il bene dal male. Accetta la sofferenza come la gioia ed è disposta a rimanere per anni in uno stato di dispiacere da cui trae, comunque, alimentazione emotiva, ma da noi vissuta come sofferenza.

Dalla dinamica tra conscio e inconscio, tra esigenze logiche ed emotive, nasce il divenire della vita di ciascun individuo e il formarsi della personalità. In questa “eterna baruffa” il vincitore è sempre lui, l’inconscio, e ciò ci fa comprendere perché è così difficile ottenere le “mete razionali”, perché il “volere” non coincide spesso con il “potere”, come accade quando il nostro inconscio vuole cose opposte e “ci fa lo sgambetto”, così che ci troviamo a realizzare magari l’esatto contrario di quanto desiderato con la ragione.

Spendiamo due parole sul significato, in questo contesto, di “ANALOGIA”: essa ha il significato letterario di “somiglianza, affinità tra due cose”; nell’ambito della Psicologia Analogica, ciò che viene “associato” è il “contenuto emozionale” di un’esperienza”. Infatti, per funzionamento interno del nostro inconscio, noi siamo portati alla “COAZIONE A RIPETERE” continuamente i contenuti emozionali vissuti nell’infanzia e nell’adolescenza, periodi in cui si è formata la nostra personalità. L’inconscio ci porta reiteratamente a ricercare e a rivivere proprio quelle esperienze emotive su cui si è plasmato durante il processo psico-evolutivo, ciò perché esso si nutre e riconosce specificamente quelle emozioni, senza distinzione tra piacere e sofferenza a esse correlati. Questo è il vero “motore” delle nostre scelte, delle relazioni che ci coinvolgono e in ogni ambito di vita: far rivivere al nostro IO Bambino quel pathos, quelle emozioni.

Come già detto, il giudizio e la distinzione tra benessere e sofferenza associati alle esperienze emotive non sono retaggio dell’inconscio, ma della nostra parte razionale. Possiamo sinteticamente dire che ogni condizione di sofferenza psicologica è frutto di un conflitto tra le istanze logiche e quelle inconsce; viceversa, il piacere e il benessere psicologico sono frutto della coincidenza e armonia tra gli obiettivi di queste due entità.

Cosa ci permette L’ipnosi Dinamica: apprendere l’interazione con la nostra parte emotiva con il nostro inconscio a comunicare e dialogare, impostare un negoziato per generare il cambiamento, in un aforisma è la seduzione della parte logica sull’inconscio.
L’ipnosi Dinamica è interattiva non è limitare le nostre emozioni, anzi è la gestione e l’interazione con le nostre emozioni. E' interattiva perché non può prescindere dal rapporto con il mondo ma, anche, con noi stessi, con quella che è la nostra parte inconscia. Semplificando, possiamo localizzare l'Io razionale nell'emisfero sinistro e quello emotivo nell'emisfero destro e metterli in interazione armoniosa tra di loro.

L’ipnosi Dinamica e l'autoipnosi va considerata come espressione e non come censura.

Attraverso questa tecnica imparerai a conoscere e affrontare i tuoi limiti per superarli con strumenti innovativi e pragmatici.
Un seminario teorico-pratico per conoscere la chiave diaccesso alla nostra sfera emotiva e per capire come gestire e affrontare al meglio il mondo che ci circonda, migliorare le relazioni affettive/sessuali, sentimentali, con il partner, i figli, collaboratori, i colleghi di lavoro, nell’autorealizzazione, nei disturbi dell’emotività e del comportamento.

Si può affermare a pieno titolo che il nostro inconscio non lo si può reprimere o sconfiggere ma conquistarlo, farcelo amico, sedurlo, e che l’ipnosi Dinamica è a conoscenza di tutte le strategie e tecniche di seduzione dove l'oggetto di seduzione siamo noi stessi o meglio la nostra sfera emotiva il nostro inconscio.

Trasformiamo la paura in azione e la sofferenza si trasformerà in forza

Laboratorio psicologico esperienziale

Strumenti dell’ipnosi e autoipnosi Dinamica per imparare dialogare e a negoziare con il nostro inconscio, creare l’esigenza analogica al cambiamento: ciò che viene definita la forza interiore.

Quando è il nostro inconscio a volerlo il cambiamento avviene

Il corso di ipnosi e autoipnosi Dinamica per il cambiamento, permette di iniziare un percorso di ristrutturazione personale attraverso la conoscenza dei dinamismi analogici che governano la mente umana. si impara a comunicare, interagire e NEGOZIARE con il nostro massimo interlocutore, la parte più profonda del nostro essere: le nostre emozioni, il nostro inconscio.

Se è il nostro inconscio a farci fallire, a metterci i bastoni fra le ruote, è altrettantovero che può trasformarsi in un potentissimo alleato.

OBIETTIVI:

L’ipnosi Dinamica può aiutarci efficacemente a fare emergere risorse interiori che spesso non si sa di avere, a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontarle nel modo corretto, sovente rinunciamo aumentando il conflitto con noi stessi.

Ecco alcune situazioni tipiche in cui è fondamentale aver acquisito gli strumenti dell’ipnosi Dinamica per il cambiamento:

Acquisire risorse potenzianti motivazione, volontà, autostima
Parlare in pubblico conferenziere, docente, ecc…
Superare un esame o colloquio di assunzione
Superare una relazione sentimentale che ci fa soffrire
Eliminare abitudini dannose
Superare l'abbandono della persona amata

Superare la paura del rifiuto, dei sensi di colpa, del giudizio
Non avere timore a relazionarsi con una persona dell'altro sesso che ci coinvolge particolarmente

Liberarsi dalla dipendenza patologica di situazione e persone negative

Acquisire la forza interiore per sedurre e conquistare chi ci interessa

Abbattere disturbi dell’emotività e del comportamento

Diventare leader di te stesso

PROGRAMMA DIDATTICO:

La contrapposizioni esistenti tra parte logica e quella emotiva.
Esercizio esperienziale: prendere contatto con i nostri vincoli (blocchi )

Sindromi: abbandono, disistima, sensi di colpa, giudizio.
Conflitti: di ruolo, di espressione.
Complessi: del rifiuto, della vergogna e della dipendenza.

Autoipnosi Dinamica: La creazione dell’EGGREGORA, simbolo mentale per la commutazione della paura ( vincolo ) in azione-forza.

Comunicare con il nostro inconscio: come gestire e ridurre i vincoli.

Laboratorio pratico esperienziale continua la comunicazione con l’inconscio, attraverso le penalizzazioni e le gratificazioni per produrre la motivazione analogica al cambiamento.

La comunicazione analogica per dialogare con l’inconscio nel ruolo di reale interlocutore.

Il negoziato analogico con l’inconscio per risolvere problematiche legate a:

rapporti famiglia di origine

rapporti sentimentali affettivi sessualità

controllo delle paure e dell’emotività

Il benessere e l’armonia si raggiungono quando l’istanza logica riflessiva dell’individuo definita “io adulto” si trova in perfetto accordo con la propria istanza inconscia o analogica, definita “io bambino”. Ossia quando non sussistono forti conflitti tra istinto e ragione.

Il vero cambiamento è l’alleanza con il nostro inconscio.

Per chi è interessato le ore del seminario saranno conteggiate dalla nostra scuola per la formazione di Consulente Analogico e Ipnosi Dinamica

Per informazioni e iscrizioni contattare EMOTIVIA al n. 011.23.59.505 - 334.320.97.96 -


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto