Quality Seal Emagister EMAGISTER CUM LAUDE

Corso in Bilancio come strumento di informazione e controllo

MELIUSform Business School
A Roma e Milano

1.200 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
06622... Leggi tutto

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Inizio In 2 sedi
Ore di lezione 40 ore di lezione
Durata 5 Settimane
Inizio lezioni 04/11/2017
altre date
Descrizione

Il Corso approfondisce tutti gli aspetti del managerial accounting, dall'analisi delle principali voci del bilancio e delle situazioni contabili periodiche, all'analisi dell'azienda per indici e flussi finanziari. Parte del programma è inoltre dedicata alla costruzione pratica di un modello di analisi di bilancio con l'uso di Excel.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
04 novembre 2017
Milano
Corso di Porta Romana 46, 00122, Milano, Italia
Visualizza mappa
Lezioni in formula Sabato - 9:30/18:30
04 novembre 2017
Roma
Via Cavour, 50A, Roma, Italia
Visualizza mappa
Sabato dalle ore 9:30 alle 18:30
Inizio 04 novembre 2017
Luogo
Milano
Corso di Porta Romana 46, 00122, Milano, Italia
Visualizza mappa
Orario Lezioni in formula Sabato - 9:30/18:30
Inizio 04 novembre 2017
Luogo
Roma
Via Cavour, 50A, Roma, Italia
Visualizza mappa
Orario Sabato dalle ore 9:30 alle 18:30

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Bilancio
Indici di bilancio
Gestione d’impresa
Base interpretativa
Analisi dei bilanci
Bilancio civilistico
Bilancio gestionale
Controllo economico-finanziario dell’impresa
Schemi gestionali
Stato patrimoniale
Conto economico
Voci di bilancio
Dettame civilistico
OIC
IAS/IFRS
Analisi di bilancio
Crisi dei mercati
Ratio Analysis

Professori

Team Docenti
Team Docenti
Team Docenti

Programma

  • Lezione 1 IL BILANCIO E LE SITUAZIONI CONTABILI PERIODICHE COME STRUMENTO DI INFORMAZIONE, MONITORAGGIO E CONTROLLO DELLA GESTIONE D’IMPRESA
    • I fondamenti del Bilancio;
    • Le novità introdotte in tema di bilancio d'esercizio (D.Lgs.139 del 18 agosto 2015, di attuazione della direttiva europea 2013/34/UE);
    • La classificazione delle imprese: microimprese, piccole imprese e grandi imprese; obblighi ed esoneri in merito alla documentazione del bilancio;
    • I documenti che compongono il bilancio: 1. Stato Patrimoniale (SP); 2. Conto Economico (CE); 3. Nota Integrativa (NI); 4. Rendiconto Finanziario (RF) novità;
    • L'importanza di creare una base interpretativa, unitaria ed integrata, di tutti gli aspetti della gestione d'impresa;
    • L'approccio all'analisi dei bilanci (o delle situazioni contabili infrannuali);
    • I passi da compiere per passare dal bilancio civilistico al bilancio gestionale;
    • Le riclassificazioni per l’analisi e per il controllo economico-finanziario dell’impresa;
    • I principali modelli (schemi gestionali) di riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del Conto economico;
  • Lezione 2 LE VOCI DELLO STATO PATRIMONIALE: ESAME ANALITICO E CRITICO DELLE PRINCIPALI VOCI DI BILANCIO

    Per alcune voci dello Stato Patrimoniale (SP) si analizza:

    • Il dettame civilistico e i criteri di valutazione;
    • I limiti dello schema civilistico dello SP per una analisi finanziaria dell'impresa;
    • La riorganizzazione delle voci dello SP dal ‘piano dei conti’ al modello di riclassificazione scelto per una migliore analisi economica e finanziaria dell’impresa (riclassificazione gestionale);
    • Cenni sui principali Principi Contabili Internazionali (IAS e IFRS) e Nazionali (OIC) e loro effetti nell'analisi di bilancio di alcune aziende;
  • Lezione 3 LE VOCI DEL CONTO ECONOMICO: ESAME ANALITICO E CRITICO DELLE PRINCIPALI VOCI DI BILANCIO

    Per alcune voci del Conto Economico (CE) si analizza:

    • Il dettame civilistico e i criteri di valutazione;
    • I limiti dello schema civilistico del CE per una analisi economica dell'impresa;
    • la riorganizzazione delle voci del CE, dal ‘piano dei conti’ al modello di riclassificazione scelto per una migliore analisi economica e finanziaria dell’impresa (riclassificazione gestionale);
    • L’impatto sulle basi imponibili (IRES e IRAP);
    • Cenni sui principali Principi Contabili Internazionali (IAS e IFRS) e Nazionali (OIC) e loro effetti nell'analisi di bilancio di alcune aziende;

    Per entrambi i prospetti di Bilancio:

    • L’IFRS 16 e l'impatto del Leasing sull'analisi economico-finanziaria dell'impresa;
    • "Test" sui dati "stimati" e "congetturati" di bilancio e come scoprire se contengono dati veritieri;
    • L'adimensionamento dei dati di bilancio per una predisposizione all'analisi dell'efficienza economica e finanziaria.
  • Lezione 4L'ANALISI DELL'AZIENDA PER INDICI (Parte I)
    • Calcolo ed interpretazione degli indici di bilancio;
    • L’analisi temporale e spaziale degli indici;
    • La scomposizione del ROI con lo schema DuPont;
    • Il sistema di scomposizione ed interpretazione degli indici ad “albero”, partendo dal ROE con la legge di Modigliani-Miller;
    • Gli indici di "redditività", di "rotazione", "finanziari" (di struttura e di situazione finanziaria);
    • Gli indicatori di sostenibilità del debito;
    • Gli indicatori di liquidità, solvibilità e lo Z-Score di Altman per la valutazione del merito creditizio;
    • Il modello E.V.A. (Stern & Stewart) e le sue determinanti: NOPAT (Net Operating Profit After Taxes) e WACC (Weighted Average Cost of Capital);
  • Lezione 5L'ANALISI DELL'AZIENDA PER INDICI (Parte II)
    • I limiti degli indici di bilancio nella loro dimensione “statica” e “dinamico/statica” in contrapposizione con l’evoluzione sempre dinamica della gestione d’impresa
    • Le interpretazioni fuorvianti derivanti da un'analisi condotta esclusivamente con gli indici
    • La visione ‘organica’ e ‘coordinata’ degli indici per una valutazione unitaria ed integrata della gestione d'impresa
    • Le interferenze contabili, extracontabili e fiscali nell'analisi dei bilanci per indici e le "rettifiche" necessarie per una migliore analisi
  • Lezione 6 L'ANALISI PER “FLUSSI” FINANZIARI E I RENDICONTI FINANZIARI (Parte I)
    • La nozione di “flusso”, “fonte”, “impiego” e “liquidità”
    • La formazione del Rendiconto Finanziario come prospetto riepilogativo dei flussi finanziari;
    • La metodologia di approccio alla costruzione del Rendiconto Finanziario (diretto o indiretto);
    • Le diverse tipologie di Rendiconto Finanziario in ragione della scelta dell' "incognita del flusso netto finale":
      • Rendiconto del capitale circolante netto (working capital statement),
      • Rendiconto dei flussi di liquidità netti (cash flow statement).
    • Le diverse tipologie di Rendiconto Finanziario in ragione della scelta del "valore di partenza" del prospetto:
      • Risultato economico netto;
      • Reddito ante imposte;
      • Reddito operativo;
      • altro.
    • Il Rendiconto Finanziario nella prassi internazionale;
    • Il principio contabile OIC 10
  • Lezione 7L'ANALISI PER “FLUSSI” FINANZIARI E I RENDICONTI FINANZIARI (Parte II)
    • La costruzione del prospetto delle “fonti” e degli “impieghi”
    • Le rettifiche da apportare ai valori grezzi (contabili, nominali, compensativi) per far emergere i flussi finanziari effettivi
    • Il Rendiconto Finanziario dei flussi di liquidità netta (Cash Flow Statement) quale mezzo di controllo e di valutazione della gestione finanziaria dell'impresa;
    • La comparazione e l'interpretazione dei risultati e dei sub-risultati del Conto Economico (riclassificato) e del Rendiconto Finanziario;
    • Le politiche di bilancio e gli effetti sul cash flow.
  • Lezione 8LA COSTRUZIONE DI UN MODELLO DI ANALISI PER FLUSSI FINANZIARI (esercitazione in aula con PC)
    • Costruzione guidata con Excel® dei seguenti prospetti: Impieghi/Fonti e Rendiconto finanziario dei flussi di liquidità, partendo dall’analisi di due bilanci successivi (il Caso Omega);
    • Discussione in aula del caso aziendale.
  • Lezione 9 LA COSTRUZIONE DI UN MODELLO DI ANALISI DI BILANCIO - 1° STEP DEL CICLO DI ESERCITAZIONI SUL SISTEMA DI ANALISI E GESTIONE DELL'IMPRESA CON L’USO DI EXCEL® (esercitazione in aula con PC)

    Nel corso dell’esercitazione verrà presentato un bilancio nel formato digitale prodotto dai principali software contabili (.txt, .csv, .xls) e verrà opportunamente trasformato in un file Excel®; successivamente, a partire dal bilancio in Excel®, verranno realizzate in aula le seguenti fasi di sliluppo del modello di analisi:

    • Riaggregazione dei dati civilistici in raggruppamenti utili per l’analisi (con l’uso della Somma Condizionale semplice);
    • Modulo di partita doppia finalizzato alle rettifiche di bilancio (con l’uso della Somma Condizionale multipla): Crediti incagliati, Leasing, Finanziamenti medio lungo termine, ecc
    • Riclassificazione del bilancio secondo gli schemi del Liquid First (Stato Patrimoniale) e del Costo del venduto (Conto Economico);
    • Redazione del prospetto degli Impieghi e delle Fonti (con l’uso delle Funzioni Ispettive);
    • Redazione del Rendiconto Finanziario Indiretto;
    • Costruzione del prospetto degli Indici di Bilancio;
    • Realizzazione di un modello di Break Even Point;
  • Lezione 10 LA COSTRUZIONE DI UN MODELLO DI VALUTAZIONE DEI BILANCI E DEL MERITO DI CREDITO DELLE IMPRESE CON L’USO DI EXCEL® (esercitazione in aula con PC)
    • Dai Bilanci XBRL ai modelli di analisi economica e finanziaria passando per i riclassificati CE.BI con l'uso di Excel®;
    • I modelli di riclassificazione dei bilanci, gli schemi degli indici e i modelli di analisi dei flussi finanzari adottati dalle Banche e dalle principali società di servizi di valutazione del merito del credito delle imprese (CERVED, CRIBIS, ecc.);
    • Dai modelli di valutazione delle Banche alla costruzione di un "rating aziendale" finalizzato all’immagine creditizia dell’impresa;
    • Analisi a consuntivo dell’affidabilità finanziaria dell’impresa con la rilevazione dell’Altman Z-Score.

    Al termine dell’esercitazione ogni partecipante possiederà un modello di analisi di bilancio realizzato in proprio, ed avrà maturato una competenza professionale sulle tecniche di analisi economico-finanziaria dei bilanci; inoltre verrà rilasciato un applicativo (software) che svolge automaticamente tutte le fasi svolte nel corso dell'esercitazione.

Successi del Centro

2017

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto