Diploma Esperto Europeo Prevenzione Incendi

Informa del Gruppo Epc
A Roma

3.200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Per professionisti
  • Roma
  • Durata:
    12 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: Perché partecipare -Per conseguire l'unico titolo con competenze accertate e garantite da CFPA Europe - Confederation of Fire Protection Associations -Per approfondire e risolvere tutte le problematiche della prevenzione incendi, sia negli aspetti giuridici sia in quelli tecnici -Per acquisire una cultura omogenea ed internazione in materia, secondo un progetto denominato Prevention Qualification Training Cycle, riconosciuto presso tutte le Associazioni Europee aderenti alla CFPA -Per organizzare efficacemente l'intervento preventivo e gestire le emergenze.
Rivolto a: Il Master si rivolge ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione di aziende, enti ed istituti, professionisti e tecnici del settore, progettisti e consulenti antincendio.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
VIA DELL'ACQUA TRAVERSA 187, 00135, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Il Master si rivolge ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione di aziende, enti ed istituti, professionisti e tecnici del settore, progettisti e consulenti antincendio.

Opinioni

B

17/07/2009
Il meglio Il Master è davvero di ottimo livello, a partire dai docenti per arrivare alla qualità del materiale didattico che è stato fornito.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Programma

Il Master si svolgerà a Roma in un periodo compreso tra il 17 aprile - 22 giugno 2012 ed è composto da tre moduli suddivisi in 7 unità didattiche per un totale di 12 giornate di formazione. I moduli e le unità didattiche sono fruibili anche singolarmente.

Perché partecipare:

- Per conseguire l’unico titolo con competenze accertate e garantite da CFPA Europe - Confederation of Fire Protection Associations

- Per approfondire e risolvere tutte le problematiche della prevenzione incendi, sia negli aspetti giuridici sia in quelli tecnici

- Per acquisire una cultura omogenea ed internazione in materia, secondo un progetto denominato Prevention Qualification Training Cycle, riconosciuto presso tutte le Associazioni Europee aderenti alla CFPA

-Per organizzare efficacemente l’intervento preventivo e gestire le emergenze.

I MODULO - ROMA, 17/20 aprile 2012
CORSO DI BASE SULLA PREVENZIONE INCENDI: ASPETTI GIURIDICI E GESTIONALI

Fornisce le competenze base in campo legislativo, giuridico e sanzionatorio; definisce il sistema delle responsabilità e fornisce i principi per la realizzazione di un sistema di gestione antincendio aziendale.

Particolarmente adatto per RSPP e consulenti antincendio.

Contenuti

17/18 aprile 2012- Aspetti normativi e giurisprudenziali della prevenzione incendi

·Test iniziale di verifica

·Riferimenti normativi italiani e comunitari

·Le norme sulla prevenzione incendi: attività soggette, procedure amministrative, norme tecniche, ruolo e competenze dei vigili del fuoco, documentazione tecnica per i progetti antincendio, termini e definizioni generali di prevenzione incendi

·D.P.R. n. 37 del 12/1/98 e D.M. 4/5/98

·Decreto Ministeriale 10/3/98

·Esercitazione

Aspetti giuridici della prevenzione incendi:

·Obblighi di datore di lavoro, dirigente e preposto

·Compiti del Servizio di Prevenzione e Protezione

·Novità introdotte dal D. Lgs. 81/08 “Testo unico sulla sicurezza”

·Responsabilità penali

·Nuovo sistema sanzionatorio

·Caso di studio

19 aprile 2012- Aspetti legati alla chimica e alla fisica della combustione

-Brevi richiami alla cinetica chimica

·Processi di ignizione

·Propagazione della fiamma: deflagrazione, detonazione

·Combustioni eterogenee

·Aspetti chimici della combustione

·Incendi naturali e prodotti della combustione

·Esercitazione

20 aprile 2012– Il sistema di gestione antincendio

·Politica per la protezione antincendio

·Programmazione

·Organizzazione del sistema aziendale

·Programmi di formazione

·Linee guida di protezione antincendio

·Lavori e manutenzione

Istruzioni operative

· Sistema di controllo

· Documentazione e monitoraggio

· Esercitazione

II MODULO - ROMA, 22/25 maggio 2012 IL RISCHIO DI INCENDIO ED ESPLOSIONE NEI LUOGHI DI LAVORO “FIRE SAFETY AT WORK

Fornisce le competenze per la gestione della sicurezza antincendio, in base a quanto previsto dal D. Lgs. 81/08 e dal D.M. 10 marzo 1998, e per le atmosfere esplosive in base a quanto previsto dal Titolo XI del D.Lgs. 81/08 e dalle Direttive ATEX.

Particolarmente adatto per RSPP e consulenti antincendio.

Contenuti

22/23 maggio 2012– Sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro

· Criteri generali di prevenzione incendi secondo il DM 10/03/98

· Vie di uscita di emergenza in caso di incendio

· Misure la per rivelazione e l’allarme in caso di incendio

· Attrezzature ed impianti di estinzione degli incendi

· Estintori, criteri di distribuzione e di utilizzo

· Esercitazione

· Collaudo e manutenzione degli impianti antincendio

· Segnaletica di sicurezza antincendio

· Piani di emergenza e squadre antincendio

· Esercitazione

24/25 maggio 2012– Valutazione dei rischi di incendio ed esplosione

· Definizione di pericolo e rischio di incendio; concetti di frequenza e magnitudo

· Valutazione e controllo del rischio secondo il DM 10/03/98 (All. I)

· Azioni di prevenzione e protezione; rischio residuo e relativa gestione

· Documento di valutazione dei rischi d’incendio

· Esercitazione

· Valutazione dei rischi di esplosione secondo il Titolo XI del D. Lgs. 81/2008 (Dir. Atex 99/92/CE)

· Valutazione degli inneschi efficaci

· Impianti elettrici come sorgente di innesco

· Mitigazione degli effetti di un’esplosione

· Misure di sicurezza per la riduzione della probabilità di insorgenza degli incendi e delle esplosioni

· Documento di valutazione sulla protezione contro le esplosioni

· Caso di studio

Attestato

Al termine del II modulo sarà rilasciato l’attestato di partecipazione dall’Istituto Informa e il certificato CFPA Europe. I Responsabili e gli Addetti SPP riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e dell’Accordo Stato Regioni 26.01.06.

III MODULO - ROMA, 19/22 giugno 2012
AGGIORNAMENTO TECNICO ED ESAME FINALE

Approfondisce le più recenti normative tecniche nel campo antincendio e introduce i principi di ingegneria antincendio (Fire Safety Engineering).

Particolarmente adatto per progettisti e consulenti tecnici.

Contenuti

19 giugno 2012- Le nuove norme per la resistenza e la reazione al fuoco dei materiali da costruzione

· La classificazione di resistenza al fuoco (DM 16/02/2007)

· Il nuovo approccio per la resistenza al fuoco delle strutture (DM 09/03/2007)

· La reazione al fuoco secondo il nuovo approccio delle Euroclassi (DM 10/03/2005)

· Euroclassi e norme di prevenzione incendi (DM 15/03/2005)

· Normazione europea nella prevenzione incendi: certificazione, omologazione e marchio CE

· Esercitazione

20 giugno 2012 – Introduzione ai principi di ingegneria antincendio

· Le normative antincendio tra approccio prescrittivo e approccio prestazionale (DM 09/05/2007)

· La curva di incendio naturale

· La curva di rilascio della potenza termica di un incendio (curve HRR)

· Cenni sulle applicazioni dei principi di ingegneria antincendio

· Esercitazione

– Caso di studio e verifica finale

· Applicazione delle competenze acquisite (incluse quelle relative agli approfondimenti tecnici) a un caso di studio di una realtà di tipo industriale e di una realtà di tipo amministrativo (uffici)

· Verifica finale

· Consegna del diploma

Metodologie didatticheTi consentono di interagire attivamente attraverso la simulazione di situazioni concrete. Sono costituite da:

- esercitazioni di gruppo che prevedono l’esame e la compilazione della modulistica

- casi di studio sottoposti dal docente, che verranno esaminati in gruppi di lavoro; le valutazioni dei gruppi saranno successivamente discusse in aula

- test di valutazione dell’apprendimento.

Materiale didattico

Ogni partecipante riceverà una ricca documentazione costituita da:

- volume “Tutte le norme di prevenzione incendi” (con CD-rom) di G. Giomi - P. R. Pais, EPC

- volume “Guida pratica alla prevenzione incendi e gestione dell’emergenza” (con CD-rom) di U. Alberghini - G. L. Lugoboni - E. Alberghini, EPC (DM 10/03/1998)

- volume “Resistenza al fuoco delle strutture” di R. Lenzi, EPC

- “ABC della sicurezza”, manuale ad uso dei lavoratori, di M. Lepore, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- “ABC dell’informazione antincendio”, manuale ad uso dei lavoratori, di S. Marinelli, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- “ABC delle procedure di emergenza ed evacuazione”, manuale ad uso dei lavoratori, di S. Marinelli, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- “ABC del primo soccorso in azienda”, manuale ad uso dei lavoratori, di A. Sacco – M. Ciavarella, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- abbonamento annuale al portale per gli specialisti della sicurezza

- abbonamento annuale alla rivista “Antincendio”

- una raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, sia su supporto cartaceo che su pen drive.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto