DJing e live performance

Fusolab 2.0
A Roma

220 
IVA Esente
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Livello base
  • Roma
  • 2 ore di lezione
  • Durata:
    16 Giorni
Descrizione

Il corso ha come scopo quello di offrire una panoramica sull'arte del djing. Dal giradischi alle consolle virtuali passando per cdj e controller MIDI con software dedicati (Traktor, Ableton Live, Maschine), durante il corso verranno approfonditi tutti gli aspetti del mixing con lezioni teoriche e pratiche sul djing e live performance. Verranno esplorati temi che riguardano la teoria musicale (tonalità di un brano, BPM etc.), la tecnica relativa al supporto (beat matching, sync) e la selezione musicale. Un occhio di riguardo verrà dato allo sviluppo della percezione del ritmo e all'educazione dell'orecchio.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Viale della Bella Villa 94, 00172, Roma, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Traktor
Dj

Professori

Giulio Maresca
Giulio Maresca
N/A

Giulio Maresca lavora a 360° nel settore musicale.La sua passione per la musica da quando era bambino lo ha portato a fare esperienze diverse sia in campo artistico e tecnico; il suo primo approccio alla musica avviene a 10 anni quando riceve come regalo la sua prima chitarra, dopo il liceo si avvicina al mondo della musica elettronica e comincia a suonare come dj dopo aver frequentato un corso nello storico negozio di dischi Re-Mix, in quel periodo si appassiona alla produzione musicale e da autodidatta comincia muovere i primi passi con i software di composizione e decide di studiare in mani

Programma

1- Introduzione al Djing:

Panoramica sul corso, storia del djing, concetti base del mix e della selezione musicale, evoluzione delle tecnologie applicate al mixing. Dimostrazione pratica di varie tecniche di mixing.

2- Teoria musicale applicata al djing:

Fondamenti di teoria musicale, ear training ritmico, la struttura della traccia, beatmatching, senso del ritmo. Esercitazioni individuali e collettive.

3- Il mixing analogico pt.1:

Analisi delle attrezzature analogiche, il giradischi, il mixer, le puntine, il vinile.

Teoria e pratica con i giradischi: il punto di cue, il "lancio" del disco, la messa a tempo.

4- Il mixing analogico pt.2:

Teoria e pratica con i giradischi: il punto di cue, il "lancio" del disco, la messa a tempo.

5- Il mixing analogico pt.3:

Teoria e pratica con i giradischi: il punto di cue, il "lancio" del disco, la messa a tempo. Utilizzo del mixer, fade in fade out, utilizzo di fader e crossfader, l'equalizzazione.

6- Il mixing analogico pt.4:

Teoria e pratica con i giradischi: il punto di cue, il "lancio" del disco, la messa a tempo. Utilizzo del mixer, fade in fade out, utilizzo di fader e crossfader, l'equalizzazione.

7- Cdj pt3:

Mixing attraverso l'uso di lettori cd professionali (CDJ), analisi del cdj, funzioni principali, utilizzo di supporti differenti (cd, pendrive usb), i file audio (WAV, Aiff, Mp3) differenze pro e contro.

8- Cdj pt.2:

Mixing attraverso l'uso di lettori cd professionali (DCJ), pratica, loop.

9- Il mixing analogico/digitale pt.1:

Traktor scratch, il computer nel djing, la scheda audio, il setup, pratica su consolle analogica con il sistema DVS (digital vinyl sistem).

10- Il mixing analogico/digitale pt.2:

Pratica su consolle analogica con il sistema DVS (digital vinyl sistem).

11 - Il digital djing (Traktor) pt.1:

Mixing tramite l'utilizzo del software Traktor con o senza consolle digitale dedicata, analisi del software (interfaccia, setup, funzioni principali)

12- Il digital djing (Traktor) pt.2:

Mixing tramite l'utilizzo del software Traktor con o senza consolle digitale dedicata, pratica sul software Traktor, looping, fx.

13- Digital djing performativo (Ableton Live) pt1:

Il mixing con Ableton Live, l'interfaccia del software, le principali funzioni, gestione del materiale audio, warping.

14- Digital djing performativo (Ableton Live) pt2:

La sezione di effettistica (insert, Send), il midi e la creazione di elementi musicali da integrare nel mix, il controller midi.

15- Selezione musicale:

La scelta della playlist musicale, il concetto di apertura della serata/chiusura/parte centrale, la preparazione di una borsa di dischi/cd, gestione della libreria multimediale, conversione e taglio dei file musicali.

16- Conclusioni finali del corso:

Breve panoramica sulla legge riguardo l'utilizzo di materiale analogico e digitale, introduzione al copyright, il patentino del dj, la SIAE; la registrazione del proprio set, il DEMO mix.

Conclusioni finali del corso e jam session finale con tutti i partecipanti.

Ulteriori informazioni

In stretta collaborazione con l'UPTER da quest'anno al Fusolab 2.0 si dipanano percorsi di formazione riguardanti le principali linee di azione dell'associazione le arti digitali, le nuove tecnologie e l'artigianato, DIY (do it yourselves).
Cardine e fondamento di tale proposta è il coinvolgimento della cittadinanza in processi di apprendimento, tramite una metodologia didattica che prevede percorsi formativi diversificati e flessibili allo stesso tempo. 
La struttura dei corsi è funzionale alla loro finalità formativa e di aggiornamento. Nel suo insieme, la proposta formativa mira ad incentivare la partecipazione della popolazione per soddisfarne sia i bisogni formativi sia quelli culturali. All’interno delle attività di apprendimento permanente rivolte a tutti i cittadini, particolare riguardo assumono quelle iniziative tese a far riappropriare alle persone quei percorsi educativi e di riqualificazione che, oltre a valorizzare e sostenere le categorie sociali più deboli, offrono opportunità di crescita individuale attraverso il confronto, la socializzazione e l’interazione con altri partecipanti.