Filosofia e Comunicazione

Università degli Studi di Napoli l'Orientale
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Napoli
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
via Nuova Marina , --, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
1 Profilo culturale e professionale della figura in uscita
Ai sensi di quanto disposto dall'art. 3 e 4. del DM 509/99 e nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti individuati dalla classe di riferimento, il corso di studio triennale in Filosofia e Comunicazione si propone di offrire ai suoi laureati una solida formazione filosofica di base, storica e teorica, aperta alla realtà dell'informazione e della comunicazione, con particolare attenzione alle nuove tecnologie, alle dinamiche della interazione personale e del lavoro di gruppo, agli strumenti di analisi sociopolitica del presente. La prospettiva intellettuale di tali laureati, anche date le caratteristiche dell'Istituto Universitario proponente, non si limita all'orizzonte europeo e occidentale, ma coinvolge le realtà culturali e storiche del mondo orientale. Facendo leva su tali caratteristiche formative, il laureato in Filosofia e Comunicazione si presenta come una figura flessibile, spendibile in settori diversi delle professioni umanistiche, non riducibili ai tradizionali sbocchi - pur non sottovalutabili - dell'insegnamento e della ricerca, come pure nell'amministrazione pubblica e in taluni comparti del settore privato (addetti stampa e relazioni esterne ecc.). Alle diverse opportunità aperte all'interno di questo profilo corrispondono percorsi didattici modulabili annualmente, in sede di manifesto degli studi, secondo le coordinate sommariamente descritte al punto successivo.
2 Conoscenze e abilità che caratterizzano tale profilo
Il laureato in Filosofia e Comunicazione, corrispondentemente ai requisiti indicati dalla classe 29, fatti propri dall'Ateneo proponente, deve:
  • avere acquisito una solida conoscenza della storia del pensiero filosofico e scientifico e un'ampia informazione sul dibattito attuale in diversi ambiti della ricerca filosofica (teoretico, logico, epistemologico, filosofico-linguistico, estetico, etico, religioso, politico);
  • avere padronanza della terminologia e dei metodi riguardanti l'analisi dei problemi, le modalità argomentative e l'approccio dei testi (anche in lingua originale) e un adeguato avvio nell'uso degli strumenti bibliografici;
  • essere in grado di utilizzare, efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.
    Al fine di raggiungere tali obiettivi, il Corso di studio triennale in Filosofia e Comunicazione organizza la propria struttura in crediti secondo un criterio di flessibilità che consente sia percorsi didattici orientati allo studio della contemporaneità (con particolare attenzione alle filosofie della cognizione e a discipline filosofico-politologiche), sia percorsi di maggiore impegno storico (con particolare attenzione al rapporto e al dialogo fra le grandi tradizioni filosofiche dell'Occidente e dell'Oriente).

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Le conoscenze di base necessarie per l'accesso al corso di studio corrispondono a quelle acquisite con un diploma di Scuola media superiore. In particolare chi si iscrive al Corso di studio in Filosofia e Comunicazione deve possedere una buona formazione di base, accertabile in entrata secondo criteri eventualmente stabiliti dal Corso di studio.
    In particolare, il Consiglio del Corso di studio può predisporre, in sede di programmazione annuale, prove attitudinali volte sia a meglio orientare gli studenti che si vogliono iscrivere al Corso di studio sia a individuare eventuali debiti formativi.
    A fronte dell'accertamento di un debito formativo degli iscritti al primo anno, il corso promuove, compatibilmente con le risorse formative disponibili, attività propedeutiche e integrative libere volte a colmare tale debito. Tali attività saranno orientate ad elevare le conoscenze di partenza dello studente. A tal fine la prima settimana dell'attività didattica di ciascun anno accademico sarà organizzata in modo da offrire a tutti gli studenti iscritti moduli tematici interdisciplinari finalizzati a rendere meglio riconoscibili gli obiettivi formativi del corso di studio e meglio percorribili i relativi percorsi didattici mirati strutturati attraverso i vari insegnamenti.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale consisterà nella redazione di un paper di estensione compresa fra le 20 e le 50 cartelle, focalizzato su un tema, teorico o storico, attinente una disciplina caratterizzante ovvero situabile trasversalmente rispetto a due discipline caratterizzanti

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    I laureati della classe potranno seguire due percorsi professionali privilegiati: (1) quello tradizionale, che immette all'insegnamento (per il tramite delle apposite scuole di specializzazione) o alla ricerca (per il tramite dei corsi di laurea specialistici e dei dottorati di ricerca); (2) oppure potranno avviarsi ad attività professionali in diversi settori che richiedono specificamente la formazione di base e la flessibilità intellettuale proprie alle discipline filosofiche, quali l'editoria, anche multimediale, e la pubblicistica, con particolare riferimento all'ambito umanistico, le scienze cognitive, la linguistica computazionale e i sistemi di intelligenza artificiale; inoltre potranno svolgere compiti nella pubblica amministrazione e in enti pubblici e privati (ufficio studi, direzione o coordinamento del personale in settori qualificati dal punto di vista della formazione e della comunicazione, pubblica, privata e istituzionale, servizio stampa e pubbliche relazioni, marketing e pubblicità "creativa", promozione culturale, etc.), anche in rapporto a scambi culturali, commerciali ecc. col Medio Oriente e l'Oriente. Tutti e tre i curricula condividono l'apertura verso il percorso professionale di cui al punto (1); per quanto concerne la gamma di sbocchi professionali di cui al punto (2), il curriculum n° 3 guarda esplicitamente al possibile arco dei rapporti culturali, politici e commerciali fra Occidente e Oriente; il curriculum n° 1 al mondo della pubblica amministrazione e, in certa misura, anche delle libere professioni pubblicistiche ed editoriali; il n° 3 per un verso condivide le possibilità occupazionali del curriculum n° 1, per altro verso si apre all'emergente mondo delle comunicazioni, con le connesse opportunità nell'ambito di aziende pubbliche e private, specie in rapporto all'intelligenza artificiale e alla multimedialità. L'ateneo organizzerà, in accordo con enti pubblici e privati, gli stages e i tirocini più opportuni per concorrere al conseguimento dei crediti richiesti per le "altre attività formative".

    Lauree specialistiche alle quali sarà possibile l'iscrizione (senza debiti formativi)
    18/S Lauree spec. in filosofia teoretica, morale, politica ed estetica
    Curriculum filosofie d'occidente e d'oriente

    Attività di base
    Istituzioni di filosofia

    CFU 16 - 16
    M-FIL/01: FILOSOFIA TEORETICA M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE
    Storia della filosofia

    CFU 24
    M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA M-FIL/07: STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA M-FIL/08: STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE
    Attività caratterizzanti
    Discipline demoetnoantropologiche, pedagogiche, psicologiche e economiche

    CFU 4
    M-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALE
    Estetica e filosofia del linguaggio

    CFU 16
    M-FIL/04: ESTETICAM-FIL/05: FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI
    Filosofia e storia della scienza

    CFU 16
    M-FIL/02: LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA M-STO/05: STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE
    Filosofia morale, politica e teoretica

    CFU 12
    M-FIL/01: FILOSOFIA TEORETICA M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE SPS/01: FILOSOFIA POLITICA
    Storia della filosofia

    CFU 26
    M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA M-FIL/07: STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA M-FIL/08: STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE
    Attività affini o integrative
    Discipline letterarie e linguistiche

    CFU 8 - 8
    L-FIL-LET/02: LINGUA E LETTERATURA GRECAL-FIL-LET/04: LINGUA E LETTERATURA LATINAL-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANAL-FIL-LET/11: LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEAL-FIL-LET/14: CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATEL-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICAL-LIN/04: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESEL-LIN/07: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLAL-LIN/12: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESEL-LIN/14: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA TEDESCAL-LIN/21: SLAVISTICA
    Discipline scientifiche

    CFU 2 - 2
    MED/02: STORIA DELLA MEDICINA
    Discipline storiche

    CFU 8 - 8
    L-ANT/02: STORIA GRECAL-ANT/03: STORIA ROMANAM-STO/01: STORIA MEDIEVALE M-STO/02: STORIA MODERNA M-STO/03: STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA M-S...

  • Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
    Leggi tutto