La Gestione del Rischio Clinico in Sanità

Mediabroker
A Bologna

700 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • Bologna
  • 16 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione

Un’azienda sanitaria moderna, organizzata secondo criteri di efficienza, efficacia e razionalità, deve dotarsi di un idoneo sistema di gestione del c.d. “rischio clinico”, come peraltro stabilito dall’art. 3-bis del Decreto Balduzzi (“Gestione e monitoraggio dei rischi sanitari”), il quale, tra l’altro, prevede che “al fine di ridurre i costi connessi al complesso dei rischi relativi alla propria attività, le aziende sanitarie, nell’ambito della loro organizzazione ne curano l’analisi, studiano e adottano le necessarie soluzioni per la gestione dei rischi medesimi, per la prevenzione del contenzioso e la riduzione degli oneri assicurativi”.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
Via Mezzofanti, 40139, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Risk management sanitario
Auditor interni
Auditor sicurezza
Management sanitario

Professori

Oliviero Casale
Oliviero Casale
Formatore per la Sicurezza

Oliviero Casale Segretario AICQ ER, Risk Manager Assicurativo, Esperto Sistemi di Gestione OHSAS18001 e Modelli Organizzativi e Gestione D.Lgs. 231/2001, Formatore per la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, Rspp Mod.B6/B7/B8/B9, Relatore e Organizzatore di Convegni e Seminari suli Sistemi di Gestione OHSA18001, Gestione Rischio Clinico, Rc Professionale

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO
Modulo 1 - Il rischio clinico e i modelli gestionali

Il clinical risk management nella società del rischio
Il rischio in ambito sanitario: le peculiarità
Procedure di valutazione, rilevazione e prevenzione dei rischi:
- sintesi ed evoluzione dei metodi (FMEA, FMECA, Roots Cause Analysys);
- gli indici di valutazione del rischio;
- Incident reporting
Il ruolo delle linee guida e delle raccomandazioni ministeriali nella creazione di un sistema di gestione del rischio clinico: sintesi descrittiva dei principali provvedimenti
La valutazione del rischio per gli operatori alla luce del T.U. sulla sicurezza e salute sul lavoro: sintesi dei ruoli e delle competenze

Modulo 2 - La disciplina della responsabilità sanitaria in ambito civilistico: evoluzione e problematiche attuali

Introduzione. La conoscenza delle regole “operazionali” come strumento di governo del “rischio contenzioso”.
L’evoluzione della responsabilità sanitaria: dalla responsabilità “da contatto” al contratto atipico di spedalità
Le regole del giudizio di responsabilità: nesso causale e inadempimento della prestazione professionale nella giurisprudenza
Cosa cambia nella R.C. Sanitaria del Medico e della Struttura dopo il “Decreto Balduzzi” : analisi delle prime pronunce giurisprudenziali.
Prospettive de iure condendo in materia di Responsabilità Sanitaria.
Fattispecie tipizzate di responsabilità sanitaria: la tenuta irregolare o reticente della cartella clinica; la mancata acquisizione di valido consenso informato; il danno da infezione nosocomiale

Modulo 3 - I danni risarcibili ed i criteri di liquidazione

Il sistema del risarcimento del danno non patrimoniale dopo le Sezioni Unite civili del 2008: unitarietà del danno e valore descrittivo delle varie voci; il ruolo del “danno morale”
I criteri di quantificazione del risarcimento del danno non patrimoniale della vittima primaria e dei suoi congiunti: le tabelle, il ruolo di supplenza delle tabelle milanesi e la c.d. “personalizzazione”
Lesioni preesistenti e incidenza sul danno risarcibile: il c.d. “danno differenziale”
Il danno da perdita della vita: limiti della trasmissibilità di iure ereditario e danno dei congiunti da perdita del rapporto parentela; il danno biologico c.d. “terminale”
Presupposti del riconoscimento del danno patrimoniale e criteri di risarcimento

Modulo 4 - Meccanismi di trasferimento del Rischio tra Assicurazione ed AutoAssicurazione

L’Assicurazione come strumento di trasferimento del Rischio
L’Assicurazione della R.C. del Personale dipendente e delle Strutture Sanitarie tra obbligatorietà e facoltatività: exursus normativo.
L’oggetto della garanzia assicurativa: colpa lieve, colpa grave, assicurazioni personali e assicurazioni stipulate dall’azienda a copertura della responsabilità dei dipendenti
Polizze di Responsabilità Civile e modello “Claims Made”
La “Ritenzione del Rischio” da parte delle Strutture Sanitarie . La c.d. autoassicurazione nelle esperienze concrete e nelle leggi regionali italiane: prospettive e limiti
L’assicurazione obbligatoria nel “Decreto Balduzzi”
I progetti di riforma in tema di R.C. Sanitaria e connessa assicurazione obbligatoria

Modulo 5 - La mediazione obbligatoria nelle controversie di risarcimento da responsabilità medica

Profili della disciplina della procedura di mediazione finalizzata alla composizione delle controversie
Il ruolo della mediazione nella gestione del rischio contenzioso delle aziende operanti in regime di autoassicurazione
Soluzioni conciliative e possibile intervento della magistratura contabile: le transazioni delle aziende sanitarie
Gli altri meccanismi alternativi di risoluzione delle controversie in ambito di responsabilità sanitaria dopo l’introduzione della legge sulla mediazione obbligatoria


Modulo 6 - La gestione dei nuovi rischi

La disciplina sulla responsabilità degli enti, i modelli organizzativi ai sensi del D.lgs. 231/01 ed i possibili riflessi sulle strutture sanitarie:
Un possibile approccio metodologico per la costruzione dei Modelli 231
Le principali aree a rischio e la costruzione dei protocolli di prevenzione dei comportamenti illeciti
La nomina e i compiti dell’Organismo di Vigilanza ai sensi del D.lgs. 231/01
Analisi e prevenzione del rischio corruzione nelle aziende sanitarie alle luce della legge n. 190 del 2012 (“Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e della illegalità nella pubblica amministrazione”):
Il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione: Cos’è e come si costruisce
La nomina e i compiti del Responsabile per la Prevenzione della Corruzione
La prevenzione della corruzione e l’integrazione con il Ciclo delle Performance e con i Piani Triennali per la Trasparenza

Ulteriori informazioni

Il Corso si rivolge soprattutto a chi già svolge o è intenzionato a svolgere, nelle strutture sanitarie, pubbliche o private, funzioni e attività connesse alla gestione del rischio e dei processi organizzativi, con particolare, ma non esclusiva attenzione alla gestione del “rischio contenzioso”, anche mediante la illustrazione dei meccanismi di funzionamento di quello specifico settore della responsabilità civile rappresentato dalla responsabilità sanitaria, grazie all’analisi del corpo di regole di formazione giurisprudenziale e dei recenti interventi normativi in materia.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto