Corso Gratuito di Autocad 2008

Formazone Srl
A Torino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Torino
  • 160 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: All'utilizzo corretto di uno strumento per le basi del disegno industriale.
Rivolto a: Inoccupati, iscritti alle liste di mobilità, extracomunitari, cassaintegrati, oltre a chi abbia la volontà di volersi riqualificare nel mondo del lavoro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
via Canelli, 98, 10127, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Buon utilizzo del pc

Programma

L’ambiente di lavoro: - Introduzione ad Autocad 2007 – Le novità di Autocad 2007– Scelta dell’interfaccia di lavoro - La nuova interfaccia 3d – La griglia rettangolare - La plancia di comando – Le tavolozze ancorate – la nuova area 3d - L’interfaccia classica di autocad - gli elementi costitutivi: le barre del titolo, dei menu, degli strumenti - L’area di disegno - Le schede modello e layout - L’area di comando - Impostazione dei limiti di un disegno - La personalizzazione dell’interfaccia - Il sistema coordinate utente – i piani di lavoro - la nuova modalità UCS dinamico - spostarsi all’interno di un disegno – zoom e pan.

Iniziare un disegno: Assegnazione dei layers - Creazione di un nuovo layer - Assegnazione di un colore a un layer - Esercitazione con i layers. -

I comandi di disegno
della per la costruzione di semplici entità geometriche – Comando linea - Le linee di costruzione – Comando raggio, linea di costruzione, polilinea, poligono, rettangolo, arco, opzioni del comando arco, cerchio, opzioni del comando cerchio, fumettorev, spline, ellisse, ellisse arco, inserisci blocco, crea blocco, tabella, punto, tratteggio e sfumatura, regione, testo multilinea - Gli snap ad oggetto - Descrizione della funzione di snap - Opzioni avanzate della finestra snap ad oggetto - Immissione di distanze - Immettere punti - Coordinate assolute, relative e polari - Immissione diretta della distanza.

I comandi di modifica: La selezione degli oggetti - Metodo della selezione singola (default), della selezione della finestra contenente gli oggetti, della selezione della finestra intersecante gli oggetti - Opzioni di selezione - Deselezione degli oggetti - Modifiche di una selezione - Finestra di selezione rapida - I Comandi della barra edita - Comando copia, c. multipla, specchio, offset, opzione punto, sposta, ruota, scala, stira, allunga, taglia, estendi, spezza, spezza in un punto, cima, raccorda, esplodi.

Creazione ed inserimento di blocchi:
Creazione dei blocchi - Criteri di denominazione - Inserimento - I blocchi dinamici - Inserimento di un b. dinamico - Creazione di un b. dinamico – I parametri e le azioni.

La stampa e la pubblicazione: La finestra stampa – Modello - Area imposta pagina, stampante/plotter, dimensioni foglio, di stampa, scala di stampa, offset di stampa - Riquadro stili di stampa dell’editor tabella stili - Area proprietà dell’editor tabella stili, opzioni di stampa, orientamento del disegno - Pulsante anteprima di stampa - La pubblicazione nel formato DWF. L’aggiunta del salvataggio in formato formato PDF in Autocad 2007.

Quotatura di un disegno: Terminologia e concetti base - Creazione di uno stile di quota - Scheda linee - Area linee di quota, linee di estensione - Scheda simboli e frecce - Scheda testo - Area aspetto del testo, posizionamento del testo, allineamento del testo - Scheda adatta – Area opzioni di adattamento, posizionamento del testo, scala per le lavorazioni di quota, regolazione - Scheda unità primarie – Area quote lineari, soppressione degli zeri, Scheda unità alternative – Area unità alternative, soppressione degli zeri, posizionamento - Scheda tolleranze – A. formato tolleranza – A. tolleranza unità alternative - Esercitazione - I comandi di disegno delle quotature.

Testi e stili: Creazione di uno stile - Il comando testo - Opzioni del comando testo - Opzione giustificato, stile - Il comando testom (testo multilinea) - Opzioni del comando testom - Comando modifica testo riga singola (ddedit) - Modifica testo multilinea (testom) - Finestra proprietà.

I riferimenti esterni: L’ inserimento tramite xrif - Miglioramenti di Autocad 2007 alla gestione degli xrif - Area tipo di riferimento - Aree punto di inserimento, scala e rotazione - Finestra gestione xrif - Barra delle icone - Comando ritaglia, xunisce - Variabile xclipframe - La barra di modifica modrif ed il comando refedit - Comandi per l’inserimento delle immagini. -

Attributi e blocchi: Definizione di attributo - Comando defatt (definisci attributo) - Variabile attdia - Comando battman (gestione attributi blocco), eattedit - Variabile attreq - Estrazione degli attributi.

Utilizzo delle viste e dei comandi ucs: Le viste tridimensionali - Il comando ddvpoint - Il sistema ucs (sistema coordinate utente) - L’icona ucs - I piani ucs ed il comando ucs - Utilizzo del comando ucs nello spazio 3d. – creazione di layout di disegno con più viste – uso dello spazio carta e dello spazio modello – organizzazione del lavoro tramite un gruppo di fogli - creazione e gestione di un gruppo di fogli – uso di gruppi di fogli in un team di lavoro.

Nuovi strumenti di produzione di Autocad 2007: Gli stili di visualizzazione – modalità colore faccia - stile faccia - ombre al suolo – ombre complete - il modificatore spigoli - applicazione di uno stile di visualizzazione ad una finestra – riduzione della qualità adattiva

Il disegno tridimensionale: La modellazione 3d: concetti base – la modellazione solida e superficiale - Comandi per la creazione di oggetti superficiali - La modellazione solida - Comandi 3d della nuova plancia di comando – creazione di solidi elementari 3D - Comando parallelepipedo, sfera, cilindro, cono, cuneo, toro - Creazione di primitive solide composte – Comando estrudi, rivoluzione, trancia, seziona, interferenza, soldraw, solview, solprof – creazione di un polisolido - creazione di un’elica - creazione di solidi e superfici - creazione di un solido tramite lo sweep - creazione di un solido tramite il loft – creazione di una superficie piana - creazione di un solido tramite l’ispessimento - creazione di un solido tramite la tranciatura -

Modifica di solidi e superfici 3d
: - Operazioni booleane – Comando unione, sottrazione, intersezione, selezione e manipolazione di sub oggetti - utilizzo degli strumenti grip - uso dei grip per la modifica dei solidi - aggiunta di spigoli e facce - pressione e trascinamento delle aree delimitate

Creazione di sezioni da modelli 3d - creazione di un oggetto sezione - manipolazione di un oggetto sezione – accesso al menù di scelta rapida Oggetto sezione - generazione di sezioni 2D e 3D.

Gestione dell’apparecchio fotografico:
creazione, gestione proprietà, modifica della visibilità,la navigazione nel modello 3d: le nuove modalita’ passeggiata e volo 3D: utilizzo dei tasti freccia per spostarsi all’interno del modello 3D – Animazione di una passeggiata – uso dell’indicatore di posizione – animazione di un apparecchio fotografico lungo un percorso

Il rendering, i materiali e le luci : Il rendering: concetti base – modalità e formati di output - la barra render e la nuova finestra di rendering - gruppo delle preimpostazioni di rendering. I materiali: - concetti base – la tavolozza dei materiali ed i controlli materiali nel pannello della plancia di comando - creazione, salvataggio e assegnazione di un materiale - proprietà di un materiale – la mappatura - applicazione da una tavolozza - le librerie dei materiali. Le luci: introduzione all’illuminazione di una scena 3D – creazione modifica delle luci – scelta del tipo di luci - controllo dalla posizione e delle proprietà delle luci - le ombre – simulazione della luce solare

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 15