Il Documento di Valutazione dei Rischi

Informa del Gruppo Epc
A Roma

1.000 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • Roma
  • 20 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Per acquisire le conoscenze necessarie e le indicazioni metodologiche volte a garantire la corretta ed agevole predisposizione di tale adempimento - Per ottenere gli strumenti pratici per la compilazione del DVR attraverso l’utilizzo di un software professionale - Per ottemperare ad uno degli obblighi della normativa sulla sicurezza ed igiene del lavoro - Per evitare evitare le sanzioni.
Rivolto a: Datori di lavoro, responsabili e addetti Servizio di Prevenzione e Protezione, consulenti e professionisti del settore. Si richiede una conoscenze di base sui principi e la normativa di igiene e sicurezza sul lavoro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
VIA DELL'ACQUA TRAVERSA 187, 00135, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Roma, 15-16 Marzo 2012
- Introduzione: cos’è il DVR. Da adempimento burocratico a strumento pratico. Errori da evitare nella redazione del DVR.
- I contenuti del DVR alla luce dei nuovi e dei precedenti riferimenti normativi: il confronto formale e sostanziale tra le richieste del D. Lgs 626/94 e del D. Lgs. 81/08. Le novità esplicitate (lavori stress correlati, lavoratrici gestanti, minori, rumori fluttuanti, vibrazioni, amianto, radiazione ottica, altro)
- Informazioni sulle procedure standardizzate per la V. d. R. per le diverse imprese
- Linee guida utilizzate per i controlli ispettivi aziendali dagli organi di controllo.
- Analisi delle risorse umane e tecniche per l’effettuazione della valutazione dei rischi. Quando e perché ricorrere ad eventuali risorse esterne.
- L’analisi e la valutazione dei rischi. Progettazione del DVR:

I fase: verifica conoscitiva (raccolta informazioni aziendali, identificazione obblighi documentali, check-up documentale, sopralluogo presso i luoghi di lavoro, acquisizione di documentazione)
II fase: predisposizione della documentazione richiesta dalle norme

Strumenti pratici per la valutazione dei rischi (linee guida, buone prassi lavorative, strumenti informatici, applicazioni di metodi codificati di valutazione)
Il coordinamento delle figure che supportano il DDL nella valutazione dei rischi (addetti e responsabili SPP, Medico Competente, RLS, lavoratori)
La redazione del D.V.R.

- II fase: la gestione nel tempo del D.V.R. e della documentazione collegata (documentazione relativa alla informazione, formazione e addestramento, documentazione sanitaria, coordinamento della sicurezza con prestatori d’opera o imprese terze, altro)

- L’individuazione dei fattori di rischio per la sicurezza e per la salute. Criteri di identificazione sulla base dell’analisi dei luoghi e postazioni di lavoro, delle attrezzature di lavoro, delle modalità lavorative, dell’organizzazione del lavoro, delle sostanze chimiche, pericolose, ed altro.
- La programmazione delle misure migliorative di prevenzione e protezione e loro attuazione temporale.
- Criteri di scelta delle misure di prevenzione collettive ed individuali (D.P.I.).
- Documentazione integrante il DVR [valutazione esposizione a rumore e a vibrazioni, indagini microclimatiche, indagini illuminotecniche, caratterizzazione posti di lavoro a VDT, movimentazione manuale carichi, ergonomia, piani d’emergenza, registro antincendio e manutenzioni, registro degli adempimenti periodici per la sorveglianza sanitaria e formazione, ecc.].
- I sistemi di gestione della sicurezza (SGSL di INAIL-UNI; OHSAS 18001:2007): utilizzazione pratica e implicazioni in termini di responsabilità legate all’applicazione dell’art. 30 del D. Lgs. 81/08.
- Audit di sicurezza: strumento per la gestione della sicurezza. Non conformità, azioni correttive, aggiornamenti del DVR e della documentazione.
- Il Documento Unico di Valutazione dei Rischi per l’eliminazione delle interferenze in caso di appalto e prestazione d’opera e l’indicazione dei costi della sicurezza secondo il D. Lgs. 81/08.
- Esempi ed esercitazioni pratiche sulla redazione di un DVR attraverso l’utilizzo di un software professionale.

N.B.: Il software illustrato è uno strumento che permette l’archiviazione delle informazioni e la creazione di un DVR secondo uno schema applicabile preferibilmente alle piccole e medie aziende e comunque non alle aziende complesse o a rischio di incidente rilevante.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 30

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto