Ingegneria dei Materiali

Università degli Studi di Trento
A Trento

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Trento
  • Durata:
    2 Anni
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Trento
via Belenzani, 12 I, 38100, Trento, Italia
Visualizza mappa

Programma

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Materiali si pone l’obiettivo specifico di formare figure professionali in grado di produrre e gestire l’innovazione tecnologica e ricoprire quindi ruoli tecnici e/o manageriali di alto profilo in contesti che richiedono la conoscenza approfondita delle scienze di base e dell’Ingegneria, con privilegio degli aspetti specifici dell’ambito della produzione, qualificazione e progettazione dei materiali e delle discipline affini.

I laureati magistrali acquisiranno competenza approfondita sulle tecnologie, gli apparati, i sistemi e le infrastrutture per la produzione, la qualificazione e la progettazione di materiali tradizionali e innovativi, il loro utilizzo in applicazioni specifiche dell’industria chimica, meccanica, tessile e, più in generale, per la produzione e l’utilizzo di beni e servizi.

Il corso di studio, anche attraverso una scelta effettuata dallo studente tra differenti orientamenti, mira a un approfondimento delle conoscenze principalmente nei seguenti settori:

­ tecnologie biomediche, con approfondimenti sui materiali utilizzati per applicazioni biomedicali e le relative tecnologie, sulla loro interazione con l'ambiente biologico, sui dispositivi protesici e sui principi della bioingegneria;­ materiali e tecnologie per l’energia, con approfondimenti sui materiali utilizzati nella produzione, conservazione e conversione dell’energia, i dispositivi fotovoltaici, le celle a combustibile e nel ciclo dell’idrogeno in generale;­ produzione e design, con approfondimenti relativi alle tecnologie utilizzate nella produzione e trasformazione dei materiali, alle tecnologie e materiali per i beni culturali, ai materiali espansi e alla scelta dei materiali idonei alla produzione di componenti con specifiche caratteristiche estetiche e di design.

Il corso è quindi rivolto, anzitutto, a laureati con una solida preparazione nelle scienze di base (matematica e fisica) e una conoscenza di base nell'ambito dell'ingegneria industriale.

Il percorso formativo prevede un primo anno comune che privilegia l'acquisizione di conoscenze specifiche nell'ambito dell'ingegneria dei materiali e discipline affini, anche completando e approfondendo quanto già appreso nel corso di laurea triennale.

Conoscenze specifiche in particolari settori sono poi trasmesse negli insegnamenti dedicati nel II anno del corso di studio, in modo da formare un laureato capace di muoversi con competenza nei diversi settori dell'Ingegneria dei Materiali.

La preparazione fornita permette all'ingegnere dei materiali magistrale di operare ai più alti livelli nel mondo industriale e nelle imprese, anche in ambito internazionale, nella pubblica amministrazione e nella libera professione.

Tale preparazione consente, tra l'altro, al laureato magistrale in Ingegneria dei Materiali di accedere con profitto al terzo livello di formazione in una Scuola di dottorato.

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

I laureati magistrali potranno trovare occupazione presso: industrie chimiche, alimentari, farmaceutiche e di processo; aziende di produzione, trasformazione, trasporto e conservazione di sostanze e materiali; laboratori industriali; strutture tecniche della pubblica amministrazione deputate al governo dell'ambiente e della sicurezza.

I laureati magistrali in Ingegneria dei Materiali potranno ricoprire ruoli tecnici di alto profilo e/o manageriali in contesti che richiedono la conoscenza approfondita delle scienze di base e dell'Ingegneria, con privilegio degli aspetti specifici dell'ambito della produzione e la trasformazione dei materiali metallici, polimerici, ceramici, vetrosi,compositi e biomateriali per applicazioni nei campi chimico, meccanico, elettrico, elettronico, delle telecomunicazioni, dell'energia, dell'edilizia, dei trasposti, biomedico, ambientale e dei beni culturali, i laboratori industriali e i centri di ricerca e sviluppo di aziende ed enti pubblici e privati.

Esempi di ruoli che possono essere ricoperti vanno dall'ingegnere progettista al responsabile dello sviluppo, dalla sperimentazione all'ingegnerizzazione, dalle posizioni di responsabile di progetto o di commessa alla direzione tecnica. Per l'ampio spettro della formazione ricevuta potranno trovare altresì impiego nella ricerca applicata e di base e in altri ruoli aziendali a livello di responsabile (in produzione, logistica, controllo qualità, marketing, acquisiti ecc.) e in società di consulenza e servizi.

Con riferimento agli sbocchi professionali classificati dall'ISTAT, il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Materiali prepara alle professioni di:

- Ingegneri metallurgico-minerari;

- Ingegneri chimici.