L'Arte e la Tecnica nel Montaggio Cinematografico

Accademia Teatro Cinema TV Achille Togliani
A Roma

300 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Roma
  • 60 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Ti prepara ad un settore profesisonale dove la conoscenza tecnica deve essere accompagnata ad una conoscenza culturale e teorica della materia cinema, in maniera tale da offrire al mercato una preparazione unica (tecnico ed artistica) di cui il mondo della comunicazione ha sempre più bisogno.
Rivolto a: È rivolto a chi vuole addentrarsi con passione e curiosità per la prima volta nel mondo del montaggio; ad un pubblico giovane, appassionato di tecnologia, cinema e linguaggio dell'audiovisivo. Un'arte che per molti è già passione, per coloro che frequenteranno il corso potrebbe trasformarsi anche in un'attività lavorativa redditizia e appagante sia da un punto di vista personale che da un punto di vista artistica.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Nomentana, 1018, 00137, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Passione per il cinema, passione per la tecnologia, estro creativo e tenacia.

Professori

Giorgio Croce Nanni
Giorgio Croce Nanni
Insegnante di Montaggio

Programma

Docente Corso: Giorgio Croce Nanni


Premessa
"Molti pensano che il montaggio non sia altro che la capacità di assemblare delle scene girate durante la lavorazione di un video (film, spot, documentario ecc.) rendendole narrativamente coerenti tra loro. Non è così.
Il montaggio è un'arte a se stante, è quella fase in cui l'audiovisivo diventa qualcosa di compiuto; montare un qualsiasi filmato può avere centinaia di percorsi differenti, che conducono a strade spesso ignote e impensabili all'inizio della lavorazione.
Il corso “La tecnica e l'anima del montaggio cinematografico” si prefigge l'obiettivo di spiegare proprio questo percorso, dove la tecnica è al servizio dell'arte e non viceversa." Giorgio Croce Nanni


Descrizione:
I partecipanti al corso saranno pertanto accompagnati in un viaggio attraverso la conoscenza delle sequenze più famose della storia del cinema; verranno istruiti su come il montaggio ha influenzato e determinato il successo di queste pellicole, e una volta apprese le regole basilari teoriche e gli stili del montaggio, verranno invitati ad applicarle sul mezzo tecnico, in questo caso sul software professionale Avid, attualmente il programma incontrastato leader per la realizzazione dei montaggi dei film hollywoodiani più famosi che ogni giorno vediamo al cinema.
Il corso fonderà dunque la conoscenza teorica, storica e filosofica a quella tecnica e pragmatica del montaggio non lineare, rendendo così la formazione dello studente aperta a 360 gradi, preparandolo ad un settore professionale dove la conoscenza tecnica deve essere accompagnata da una conoscenza culturale e teorica della materia cinema.

Il Programma del Corso:

PRIMA LEZIONE:

1. Introduzione al montaggio non lineare.

2. Esplorazione delle principali aree dell'interfaccia di montaggio Avid:
Project Window
Source Monitor
Record Monitor
Timeline

3. I concetti fondamentali del montaggio non lineare.


SECONDA LEZIONE:

4. I concetti fondamentali del workflow di un montaggio non lineare.

5. Creazione di una storia attraverso l'inserimento di varie singole clip.


TERZA LEZIONE:

6. I differenti tipi di inquadrature utilizzate da un regista per raccontare una storia.

7. L'impatto dell'angolazione o l'altezza di una telecamera sulla narrazione della storia.

8. La terminologia delle varie inquadrature e il loro significato in termini narrativi.


QUARTA LEZIONE:

9. Analisi dell'impatto delle inquadrature e dei tagli di montaggio sulla percezione di una sequenza attraverso lo studio di alcuni film che hanno fatto la storia del cinema.


QUINTA LEZIONE:

10. Girare un video in cui si interpreterà sia l'intervistatore che l'intervistato, e successivo montaggio del materiale.

11. Attraverso le riprese del video, sperimentazione delle angolazioni della camera, e comprensione della regola dei 180 gradi.


SESTA LEZIONE:

12. Preparazione dell'hardware per il lavoro di montaggio e gestione dei file durante la lavorazione.

13. Cattura del materiale e organizzazione delle subclips.


SETTIMA LEZIONE:

14. Montaggio del progetto con differenze di struttura e di tempi personalizzati.


OTTAVA LEZIONE:

15. Principi fondamentali della continuity nell'arte del montaggio.

16. Tecniche sperimentali “fuorilegge” per spezzare il ritmo della continuity.


NONA LEZIONE:

17. Tecniche di connessione tra 2 inquadrature in successione: ritmo, movimento, relazione di spazio e composizione delle inquadrature.


DECIMA LEZIONE:

18. Esplorazione di diversi stili di montaggio per esprimere diversi ritmi narrativi attraverso la visione di scene chiave di alcuni film della storia del cinema.


UNDICESIMA LEZIONE:

19. L'importanza dello storyboard e della pre-produzione nella pianificazione di una struttura di montaggio narrativa.

20. Esplorazione e utilizzo della “velocizzazione” e dello “slow motion” delle immagini all'interno di una struttura narrativa.


DODICESIMA LEZIONE:

21. L'integrazione degli effetti visivi e della motion graphics all'interno di una struttura narrativa.


TREDICESIMA LEZIONE:

22. Il suono: la definizione degli elementi fondamentali: voce, ambiente, sound fx e musica.


QUATTORDICESIMA LEZIONE:

23. Le proprietà del suono e l'influenza di esso sulla realizzazione di un montaggio video.

24. Processo di lavorazione del montaggio del suono all'interno del software.


QUINDICESIMA LEZIONE:

25. Realizzazione di un video-diario della propria vita e montaggio di esso dalla durata max di 4 minuti.


SEDICESIMA DICIASSETTESIMA e DICIOTTESIMA LEZIONE:

26. Registrazione della voce narrante.

27. Montaggio del video-diario e aggiunta di una colonna sonora coerente col video .

28. Aggiunta della voce narrante, rumori d'ambiente, sound fx e musica.

29. Apprendimento dello scopo dei titoli all'interno del video e inserimento di essi all'interno del video-diario.

30. Principi fondamentali di mix audio applicati al video-diario.

31. Principi fondamentali di correzione colore applicati al video-diario


DICIANNOVESIMA LEZIONE:

32. Inserimento di barre colore e tono all'interno del video e spiegazione della loro importanza.

33. Spiegazione dei vari output video e del loro utilizzo.

34. Output video finale del video-diario.

35. Principi fondamentali delle tecniche di animazione quali lo “scaling”, il “positioning”, il “cropping” e l'accelerazione applicati al video-diario.


VENTESIMA LEZIONE:

36. Export finale e consegna del video-diario come tesina finale del corso.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo :

Iscrizione e rate mensili


Alunni per classe: 6
Persona di contatto: Desy Togliani

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto