Lingue per l'Interpretariato e la Traduzione

Libera Università degli Studi S. Pio V
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso di laurea in Lingue per l’Interpretariato e la Traduzione forma professionisti della mediazione linguistica, in grado di operare come traduttori generalisti, interpreti di trattativa e assistenti linguistici nelle istituzioni pubbliche nazionali e internazionali, nelle imprese produttive, negli enti culturali e in ogni altro contesto che richieda la presenza di operatori professionali della comunicazione interlinguistica.
Rivolto a: Per chi vuole continuare a studiare, il corso di laurea fornisce le migliori basi possibili per le Lauree Specialistiche in Interpretariato e/o Traduzione. Il titolo di studio, le conoscenze e i CFU acquisiti consentono tuttavia di proseguire la formazione anche in settori affini, come le lingue e letterature straniere, la mediazione culturale, l’editoria, la multimedialità, il giornalismo, la cooperazione internazionale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via delle Sette Chiese, 139 , 00145, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

L’ammissione ai corsi di laurea di primo livello è subordinata al possesso di un diploma di scuola secondaria superiore

Programma

PREISCRIZIONI ENTRO IL 9 SETTEMBRE 2009

Corso di Laurea Triennale in

Lingue per l’Interpretariato e la Traduzione (classe 3)

La FIT, Facoltà di Interpretariato e Traduzione della LUSPIO, istituita nel 1997, è l’unica Facoltà del centro e sud Italia ad avere un percorso altamente qualificato per mediatori linguistici, interpreti di conferenza e traduttori, avendo attivato sia il corso di laurea triennale in Lingue per l’Interpretariato e la Traduzione, sia due corsi di laurea specialistica, uno in Interpretazione e uno in Traduzione. La FIT è inoltre uno dei tre membri italiani della CIUTI, la prestigiosa associazione internazionale che raccoglie le migliori scuole universitarie per traduttori e interpreti del mondo. Con la recente ammissione della FIT (al termine di una lunga e complessa procedura di valutazione), la CIUTI ha riconosciuto l’elevata qualificazione dei percorsi formativi e dei titoli di studio che la Facoltà rilascia.

Studiare alla FIT garantisce ottime possibilità occupazionali: secondo i dati raccolti annualmente, l’80% dei laureati di II livello trova lavoro entro un anno dalla laurea, e di questi l’85% svolge una professione attinente al corso di studi.

A partire dall’Anno Accademico 2008/09, la FIT ha inoltre ampliato la propria offerta formativa a sette lingue straniere su entrambi i cicli (laurea triennale e laurea specialistica): Arabo, Cinese, Francese, Inglese, Russo, Spagnolo (le 6 lingue di lavoro dell’ONU) e Tedesco.

Il corpo docente della FIT comprende sia professori e ricercatori universitari, sia professionisti di alto livello nel campo della traduzione e dell’interpretariato. Il favorevolissimo rapporto numerico docenti/studenti permette di formare normalmente classi poco numerose e soprattutto di instaurare un rapporto diretto e personale con i docenti.

Alla FIT la formazione avviene nelle stesse condizioni e utilizzando le stesse tecnologie che gli studenti troveranno nella realtà professionale. Per questo la Facoltà dispone di aule informatizzate, laboratori linguistici, impianti di interpretazione simultanea e installazioni multimediali.

La FIT conta su una ricca rete di rapporti con istituzioni pubbliche e private, e intrattiene rapporti di scambio con università europee ed extraeuropee, per consentire ai propri studenti di completare e arricchire il percorso formativo con tirocini professionalizzanti e soggiorni di studio all’estero.

Un ponte per conoscere e costruire

Il corso di laurea in Lingue per l’Interpretariato e la Traduzione forma professionisti della mediazione linguistica, in grado di operare come traduttori generalisti, interpreti di trattativa e assistenti linguistici nelle istituzioni pubbliche nazionali e internazionali, nelle imprese produttive, negli enti culturali e in ogni altro contesto che richieda la presenza di operatori professionali della comunicazione interlinguistica.

Il triennio prevede 20 esami fra i quali prevalgono le materie che hanno per obiettivo la formazione linguistica e traduttiva degli studenti. L’offerta didattica di questi insegnamenti propone un numero di ore di lezione decisamente superiore alla media nazionale, in linea con le migliori Facoltà europee di Traduzione e Interpretariato. Il percorso è completato da materie che curano la preparazione di base in campo storico, giuridico ed economico, competenze essenziali per la formazione di futuri interpreti e traduttori.

Nel corso dei tre anni gli studenti hanno la possibilità di trascorrere uno o due semestri di studio all’estero, grazie agli accordi di scambio tra la FIT e numerose Università europee ed extraeuropee, fra le quali spiccano prestigiose Scuole e Facoltà per interpreti e traduttori.

Per chi vuole continuare a studiare, il corso di laurea fornisce le migliori basi possibili per le Lauree Specialistiche in Interpretariato e/o Traduzione. Il titolo di studio, le conoscenze e i CFU acquisiti consentono tuttavia di proseguire la formazione anche in settori affini, come le lingue e letterature straniere, la mediazione culturale, l’editoria, la multimedialità, il giornalismo, la cooperazione internazionale.

Il triennio prevede tre annualità di studio della lingua, l’ultima delle quali integrata da insegnamenti di linguistica delle diverse lingue. Oltre allo studio delle lingue, il primo anno del triennio prevede corsi di Lingua italiana, di Letteratura italiana contemporanea e di Linguistica generale. Fanno parte del programma, inoltre, i corsi di Elementi di diritto, Elementi di economia e di Storia contemporanea. Nel corso del secondo anno gli studenti approfondiscono lo studio delle lingue straniere e vengono avviati alla traduzione, scritta e orale, da e verso l’italiano. Il programma comprende inoltre il corso di Sociolinguistica e gli insegnamenti relativi agli aspetti socioculturali dei paesi in cui si parlano le lingue studiate. Il terzo anno prevede il perfezionamento delle competenze linguistiche e traduttive, il corso di Linguistica di contatto, nonché una seconda annualità di Cultura e società dei paesi della prima e seconda lingua. L’offerta formativa è inoltre integrata da insegnamenti a scelta per un totale di 24 CFU.

Link:

.aspx?id_facolta_aa=93&id_corso_aa=178


Ulteriori informazioni

Stage: -
Alunni per classe: 1

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto