Mediazione

En.A.I.P. S. Zavatta Rimini
A Rimini

4.600 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Rimini
  • 192 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Apprendere lo strumento della Mediazione per intervenire come mediatore penale secondo un modello umanistico. Conoscere aspetti filosofici, antropo-sociologici e giuridici della Mediazione. Conoscerne gli ambiti applicativi. Conoscere gli strumenti di verifica e monitoraggio. Utilizzare gli strumenti fondamentali per condurre a termine una Mediazione. Imparare a costruire l’iter di una Mediazione.
Rivolto a: Laureati in Gruppo medico, Gruppo politico-sociale, Gruppo giuridico, Gruppo letterario, Gruppo insegnamento, Gruppo psicologico.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Rimini
Viale Valturio 4, 47900, Rimini, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea di durata superiore ai tre anni (Diploma di laurea vecchio ordinamento - Laurea magistrale o specialistica nuovo ordinamento)

Programma

Contenuti
  • PRIMO CICLO - Il Progetto formativo 1. Aspetti di formazione teorico-pratica 1.1 Esperienza personale dei conflitti 1.2 Introduzione al conflitto 1.3 Introduzione al tema della Mediazione 1.4 Fondamenti filosofici della mediazione 1.5 La mediazione alla luce del teatro greco 1.6 L’attività dei mediatori 1.7 Esposizione dello sviluppo di una mediazione 1.8 Approfondimenti di temi - filosofici e sociologici- legati alla mediazione 1.9 Analisi di alcuni temi fondamentali nelle pratiche di Mediazione 1.10 La metodologia della mediazione 2. Aspetti teorici della formazione 2.1 La Giustizia Riparativa, quale nuovo paradigma nelle politiche penali e sociali 2.2 Mediare un conflitto: gestione diretta di situazioni di conflitti 2.3 Gli aspetti Giuridici della Mediazione 2.4 Normativa 2.5 Violenza di gruppo 2.6 Violenza intrafamiliare 2.7 Introduzione al tema della vittimologia 2.8 Introduzione al tema della criminologia
  • SECONDO CICLO - L’iter di una mediazione 1. Organizzazione dell’Ufficio 1.1 Presentazione 1.2 Preparazione ai singoli colloqui preliminari 1.3 Organizzazione 1.4 Studi su esempi di mediazione 1.5 Relazioni sulle mediazioni 2. Approfondimento di temi (giuridici) legati alla Mediazione con riferimento al piccolo « manuale » dell’Ufficio per la Mediazione di Bologna contenente: 2.1 Preparazione a situazioni di eventuale violenza 2.2 Riferimenti e considerazioni del codice deontologico della pratica di mediazione.
  • TERZO CICLO - Applicazione e supervisione 1. Presentazione 2. Bilancio e valutazione della formazione
Risultati attesi
Alla fine del corso i mediatori: - sanno organizzare mediazioni dall’invio alla restituzione dell’esito all’autorità inviante; - sanno favorire momenti di ascolto e di scambio con persone in difficoltà; - sanno analizzare criticamente le varie fasi di una mediazione e di un caso; - possono aiutare gli adulti a rielaborare una relazione genitore/figlio; - sono capaci di far funzionare un Ufficio di Mediazione Penale in collegamento con la Procura e il Tribunale.

Modalità di valutazione competenze in uscita

La valutazione finale avverrà tramite: - la costruzione di un elaborato scritto sui temi della mediazioni e del corso da preparare alla fine del percorso; - lo svolgimento di un esame scritto con lo sviluppo di un caso di mediazione; - prova di simulazione di mediazione.

Metodologie formative utilizzate
92 ore di lezioni teoriche, dibattiti in aula, attività di gruppo. 100 ore di giochi di ruolo, simulate, analisi delle fasi della Mediazione. Gli incontri sono svolti in stages di tre giorni consecutivi nei fine settimana.