Pianoforte

Artidee Laboratorio della Musica e delle Arti
A Roma

25 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: A divertirsi suonando e a entrare nel mondo del professionismo.
Rivolto a: Principianti e professionisti di tutte le età.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Andrea del Castagno 196, 00142, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Professori

Alberto Bolli
Alberto Bolli
Docente

Daniela Brandi
Daniela Brandi
Docente

Edoardo Ravaglia
Edoardo Ravaglia
Docente

Programma

Programma di Pianoforte per bambini (dai 6 anni ai 15) e ragazzi (dai 15 anni fino ai 20)

- Propedeutica

impostazione del corpo e della mano, conoscenza della tastiera attraverso esercizi di orientamento,sviluppo dell'orecchio e del senso del ritmo attraverso esercizi dedicati e testi specifici, nozioni di solfeggio ritmico, primi pezzi di repertorio : prevalentemente a mano ferma o con passaggio del pollice dopo il terzo dito.

- Base

esercizi specifici per lo sviluppo dell'agilità delle cinque dita ( a mano ferma e in movimento), esercizi di coordinazione tra le mani (sviluppo dell' indipendenza prima tra le mani poi tra le dita), ear training e canto sugli intervalli attraverso piccoli dettati e giochi, inizio della lettura a prima vista, sviluppo dei concetti introdotti con il solfeggio ritmico ed ampliamento della conoscenza delle figure ritmiche e delle combinazioni, repertorio pezzi che prevedono movimenti sulle scale, accordi semplici, sporadici salti all'ottava inferiore per la mano sinistra.

- Intermedio

completamento ed ampliamento della gamma di esercizi di coordinazione a mano ferma e in movimento,introduzione stabile delle scale a due ottave inizio dello studio delle scale minori, inizio dello studio degli arpeggi per il passaggio del pollice dopo il quarto dito, accordi a tre voci (mag min dim aug) sviluppo dell'ear training, sviluppo della lettura a prima vista, solfeggio ritmico a due mani sulla tastiera di livello medio/alto, introduzione ai primi studi specifici per la tecnica e inizio dello studio sull'espressione, repertorio di brani facili, di media estensione (es. Mozart ,sonata 455 primo mov.) che esplora i periodi storici dal barocco alla musica contemporanea, introduzione all'ascolto della musica pianistica nelle forme del concerto e della musica da camera del gruppo rock pop o jazz; l'allievo andrà stimolato alla composizione ed all'improvvisazione estemporanea su facilissime strutture armoniche.

- Avanzato

completamento dello studio delle scale maggiori ( a 4 ottave mani unite, moto retto e contrario), scale minori da due a quattro ottave, sviluppo degli arpeggi. Studi sugli accordi di triade e introduzione degli accordi di settima con rivolti e collegamento dei rivolti (utilizzo di semplici brani del repertorio pop nazionale e internazionale). Introduzione agli accordi a quattro voci e studio delle sigle corrispondenti. Studi tecnici più approfonditi tratti dal repertorio di studi tradizionale (Heller, Czerny, Cramer ). Studio di brani di piccola/media durata, tratti dal repertorio del periodo barocco romantico e contemporaneo.

Prosecuzione e perfezionamento dell’ear training, così come della lettura a prima vista. Ampliamento del repertorio da ascolto, non limitato alla sola musica per pianoforte (musica sinfonica, orchestra tradizionale e moderna, big band jazzistica, concerti per strumenti diversi dal pianoforte.

Programma di pianoforte per adulti (dai 20 anni in poi)

Il programma andrà articolato secondo le esigenze dell’allievo e modulato secondo le possibilità effettive di studio settimanale.

PRIMA ANNUALITÀ (1/2 anni)

La premessa fondamentale al proseguimento del programma sarà lo sviluppo e la conoscenza elementare delle scale e degli accordi.

Si studieranno:

- tecnica delle cinque dita a mano ferma ed in movimento

- scale maggiori e relative minori nelle tonalità più accessibili alla mano

- conoscenza e costruzione degli accordi di triade maggiori e minori nelle tre posizioni fondamentali

- collegamento degli accordi attraverso l’uso dei rivolti

- prime formule ritmiche divise tra mano destra e sinistra per creare ritmi di accompagnamento base

- costruzione di un repertorio elementare basato sulle conoscenze acquisite e nelle tonalità studiate

- ear training di base sugli intervalli più comuni, legate al movimento delle note al basso

- esercizi di lettura ed orientamento elementari per mettere l’allievo in grado di leggere semplici melodie con la mano destra

Il repertorio sarà costruito a discrezione dell’insegnante basandosi sui classici del repertorio (es. Beatles, repertorio di canzoni pop degli anni ‘60, ‘70).

SECONDA ANNUALITA’ (1/2 anni)

Esercizi tecnici generici per lo sviluppo dell’articolazione e dell’agilità (studi tecnici di secondo anno e terzo anno presi dal repertorio di studi classici es. Beyer, Bertini, Czerny, Longo, Duvernoy).

Ampliamento dello studio delle scale anche nelle tonalità “meno comode”, studio degli accordi di triade aumentata e diminuita.

Introduzione degli accordi di settima di dominante.

Ampliamento delle formule ritmiche con riferimento agli stili ed alle tradizioni specifiche dei vari paesi (tempi latino americani, tempi in tre quarti).

Ear training su tutti gli intervalli diatonici per abituare l’orecchio alla costruzione “estemporanea” di melodie.

Lettura a mani unite di semplici brani tratti dal repertorio classico a fine di far conoscere all’allievo le possibilità di accompagnamento di un brano sviluppate nel corso della storia della musica.

Il repertorio musicale verrà ampliato dall’insegnante secondo i gusti ed i bisogni dell’allievo, verranno introdotti concetti riguardanti l’accompagnamento di cantanti o altri strumenti; secondo le capacità dell’allievo verrà data la possibilità di partecipare ai laboratori.

TERZA ANNUALITA’ (1/2 anni)

Verranno introdotti studi tecnici che costituiranno il bagaglio “di base” per la tipologia di studi seguita (ad es. POZZOLI, Studi di media difficoltà, HELLER Studi op. 45,46,47; BERTINI, 25 Studi op. 32; CLEMENTI, Preludi ed esercizi BERENS, Nuova scuola della velocità op. 61 BARTOK, “Mikrokosmos” vol. III, IV)

Studio completo delle scale maggiori e minori, introduzione elementare ai modi della scala maggiore.

Introduzione agli accordi a quattro voci e armonizzazione della scala maggiore, elementi di analisi funzionale, studio di formule tipiche (ad es. ii V7 I ecc.)

Studio approfondito di ritmi e formule di accompagnamento, sia per la sola mano sinistra, che per entrambe le mani con accenni alla musica funk, blues, rhythm and blues.

Ear training sugli intervalli cromatici ascendenti e discendenti.

Il repertorio sarà sviluppato a seconda delle preferenze e dei bisogni dell’allievo, in dipendenza anche del fatto che egli partecipi o meno ai laboratori organizzati dalla scuola.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto