Scienza dei Materiali

Università della Calabria
A Arcavacata di Rende

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Arcavacata di rende
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Arcavacata di Rende
Via P. Bucci, --, Cosenza, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Gli obiettivi formativi del Corso di Laurea Specialistica in Scienza dei Materiali sono orientati verso una formazione basata sulla scienza e tecnologia dei materiali che consenta ai laureati di operare nel campo della innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi e della qualificazione e diagnostica dei materiali.
In coerenza con gli obiettivi formativi qualificanti della Classe 61/S, i laureati in Scienza dei Materiali avranno:
1. Conoscenza approfondita dei diversi settori della chimica, della fisica, della spettroscopia, della cristallografia strutturale, dell'ottica e dell'elettro-ottica, finalizzata alla comprensione degli stati condensati della materia, con particolare riferimento alla "soft matter", ovvero:
  • materiali ad alta resistenza chimica e meccanica;
  • materiali per optoelettronica (fluorescenti, chemio-luminescenti, fosforescenti);
  • materiali elettro-ottici (cristalli liquidi monomerici e polimerici, materiali compositi liquido cristallini);
  • materiali elettro-cromici (coloranti elettro-sensibili, sistemi compositi solidi e gelificati); materiali foto-cromatici ( molecole foto-cromatiche e materiali compositi solidi e gelificati);
  • materiali conduttori, semiconduttori e dielettrici e magnetici sia di natura organica che inorganica.
    2. Conoscenze e competenze utili alla progettazione delle proprietà chimiche e fisiche di tali materiali partendo dalle strutture atomiche e molecolari che li compongono;
    3. Competenze di laboratorio, con padronanza di metodologie di indagine anche sofisticate e capacità di utilizzarle ed implementarle sia per la ricerca di base che applicata;
    4. Capacità di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità acquisita anche attraverso lo svolgimento di una importante attività di progettazione o di ricerca conclusa con un elaborato;
    5. Padronanza delle tecniche per la realizzazione di dimostratori e prototipi di laboratorio che stanno alla base di nuove applicazioni;
    6. Capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi;
    7. Capacità di utilizzare strumenti matematici ed informatici per la modellizzazione di tali sistemi o processi;
    8. Buone competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione;
    9. Capacità di operare professionalmente in ambiti quali il supporto scientifico alle attività industriali ed a quelle concernenti l'ambiente ed il risparmio energetico;
    10. Conoscenze di contesto e capacità di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro seguendo l'evoluzione scientifica, tecnologica, industriale ed economica del settore;
    11. Conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale anche in relazione al lavoro di gruppo ed alle condizioni di sicurezza;
    12. Capacità di utilizzare fluentemente ed efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale consisterà nella redazione e discussione di un elaborato originale (tesi), in cui lo studente riporterà i risultati ottenuti durante un periodo di ricerca di circa due trimestri, svolto presso il Dipartimento di Fisica o di Chimica oppure presso altri istituti o enti di ricerca, pubblici o privati. In questo periodo lo studente sarà inserito all'interno di un gruppo di ricerca, ne condividerà metodiche, tecnologie, strumentazioni e tempi di lavoro e svolgerà in maniera autonoma un tema che avrà scelto di concerto con il suo relatore.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Coloro i quali conseguiranno la Laurea Specialistica in Scienza dei Materiali potranno efficacemente inserirsi: Nella ricerca universitaria relativa alla scienza dei materiali; in laboratori di enti di ricerca e sviluppo pubblici e privati; nelle aziende per la produzione, la trasformazione e lo sviluppo dei materiali metallici, semiconduttori, superconduttori, polimerici, organici, ceramici, vetrosi e compositi; nella sanità nell'ambito dell'utilizzo di materiali protesici particolari ad alta tecnologia; nella difesa del territorio nell'ambito del monitoraggio di materiali inquinanti; nell'energetica nell'ambito dello sviluppo di tecniche per la produzione ed accumulo di energia basate sull'utilizzo di materiali innovativi.
    Attività di base
    Discipline fisiche e chimiche

    CFU 30
    CHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICAFIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/02: FISICA TEORICA, MODELLI E METODI MATEMATICI
    Discipline matematiche, informatiche e statistiche

    CFU 20
    INF/01: INFORMATICAMAT/03: GEOMETRIAMAT/05: ANALISI MATEMATICATotale CFU 50

    Attività caratterizzanti
    Discipline dell'ingegneria

    CFU 10
    ING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALIING-IND/27: CHIMICA INDUSTRIALE E TECNOLOGICA
    Discipline fisiche e chimiche

    CFU 130
    CHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/05: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI POLIMERICICHIM/06: CHIMICA ORGANICAFIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/02: FISICA TEORICA, MODELLI E METODI MATEMATICIFIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)Totale CFU 140

    Attività affini o integrative
    Discipline scientifiche e ingegneristiche

    CFU 15
    CHIM/01: CHIMICA ANALITICAMAT/08: ANALISI NUMERICA
    Formazione interdisciplinare e culture di contesto

    CFU 15
    BIO/10: BIOCHIMICASECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALESECS-S/02: STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICATotale CFU 30
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 15Per la prova finaleCFU 45Altre (art. 10, comma 1, lettera f )CFU 10
    Ulteriori conoscenze linguistiche
    CFU 10
    Tirocini
    CFU 10Totale CFU 80

    Totale Crediti CFU Scienza dei Materiali 300
    Docenti di riferimento

    BARBERI Riccardo Cristoforo
    BARTOLINO Roberto
    CIPPARRONE Gabriella
    GHEDINI Mauro
    UMETON Cesare Paolo

    Previsione e programmazione della domanda
    Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
    no
    Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)
    si (

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto