Scienze e tecnologie delle produzioni animali

Università degli Studi di Napoli
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Napoli
Descrizione

L'Università degli Studi di Napoli presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
C.so Umberto I, 000, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Tecnologie delle produzioni animali

Programma

  • Classe di Laurea: LM-86 Scienze zootecniche e tecnologie animali
  • Tipo di corso: Specialistico/Magistrale
  • Area didattica: Medicina Veterinaria
  • Scuola: Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
  • Dipartimento: Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Coordinatore: Prof. Rossella Di Palo
  • Sito Web: www.medicinaveterinaria.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Medicina Veterinaria
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via F.Delpino 80137 - Napoli
    • Telefono: 081-2536188
    • Fax: 081-2536186
    • e-mail: mediveterinaria.orienta@unina.it
    • Referente: prof.ssa Paola Maiolino
  • Obiettivi specifici:

    Gli obiettivi formativi del Corso di Laurea magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali sono quelli di formare professionisti in grado di operare nel settore dirigenziale delle attività che ruotano intorno all'allevamento delle specie domestiche e selvatiche. Il Corso permette l'accesso all'Albo dei dottori agronomi e forestali, previo superamento di un esame di abilitazione svolto presso l'ordine di competenza. Allo stesso Albo professionale accedono anche i laureati in Agraria e Scienze Forestali. La formazione tecnica e manageriale fornita la laureato gli consente di interagire con numerose figure professionali e di assistere sotto l'aspetto economico aziende zootecniche, industrie mangimistiche, associazioni allevatori, cooperative zootecniche nonché le industrie che trasformano e commercializzano gli alimenti di origine animale. Il laureato in Scienze e Tecnologie della Produzione Animale è in grado di fornire una valida consulenza sulla qualità dei prodotti di origine animale per la grande distribuzione organizzata e di valutare l'orientamento del mercato al fine di una programmazione aziendale e territoriale. Può ricoprire incarichi dirigenziali in enti e servizi quali i servizi nazionali e regionali per la salvaguardia dell'ambiente e del territorio (Servizi Tecnici dello Stato, Agenzie internazionali (FAO), nazionali e regionali per l'ambiente, Centri di salvaguardia di specie animali in via di estinzione, Servizi Tecnici e Assessorati regionali, provinciali e comunali, Comunità Montane, ecc.). La preparazione che gli deriva dal percorso formativo lo rende insostituibile quale consulente in numerose attività parazootecniche e, per il suo peculiare percorso formativo in campo biologico, statistico ed informatico, è particolarmente utile in specifiche ricerche di laboratorio e di campo.
    Pertanto, i laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:

    • avere una solida preparazione scientifica, tecnica e operativa negli ambiti disciplinari caratterizzanti la classe;
    • avere una solida preparazione culturale di base nei settori specifici, anche in funzione della formazione permanente;
    • avere buona padronanza del metodo scientifico di indagine;
    • possedere la padronanza delle tecniche di laboratorio e di campo sulle fasi dei processi produttivi e sul controllo della qualità nella filiera delle diverse produzioni animali, compresa la acquacoltura;
    • essere in grado di svolgere e gestire attività di ricerca, al fine di promuovere e sviluppare innovazione tecnologica e gestionale nei sistemi agrozootecnici e nei campi della produzione, igiene, trasformazione, valorizzazione qualitativa, economia e commercializzazione dei prodotti di origine animale e delle prestazioni degli animali in allevamento, di interesse faunistico venatorio e acquatici;
    • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, di norma l'inglese, oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
    • essere capaci di esercitare le attività di competenza con ampia autonomia e piena responsabilità.

    Ai fini indicati il percorso formativo di questa laurea magistrale presuppone buone conoscenze di base di biologia, genetica, chimica, fisica, biometria, anatomia e fisiologia e l'approfondimento di tematiche inerenti al miglioramento genetico, alla riproduzione, alla alimentazione e alle tecnologie dell'allevamento degli animali di interesse zootecnico, compresa l'acquacoltura, alle tecniche di produzione e trasformazione dei prodotti di origine animale, all'igiene delle produzioni animali, alla tecnologia di allevamento e la costruzione dei ricoveri, all'economia delle imprese zootecniche e di trasformazione nonché al mercato delle produzioni animali e alla gestione delle popolazioni selvatiche e acquatiche.
    Il corso prevede attività pratiche in laboratorio e/o in aziende agro-zootecniche dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali, uno specifico impegno sulle tecniche di rilevamento e dell'elaborazione dei dati con particolare riguardo agli aspetti informatici e computazionali e attività seminariali e tutoriali in piccoli gruppi.
    E' previsto, inoltre, un tirocinio formativo svolto presso aziende, studi professionali, associazioni di produttori convenzionati con il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali nonché in strutture della pubblica amministrazione; sono possibili soggiorni di studio presso altre università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Possono accedere al Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali i possessori di Laurea in Tecnologie delle Produzioni animali nella classe L-38 o della classe ex DM 509/99 ad essa corrispondente ai sensi del DM 386/07.

  • Prova finale:

    La prova finale è una discussione pubblica dinanzi ad un'apposita commissione, di un elaborato scritto, che costituisce una importante dimostrazione della maturità culturale raggiunta dallo studente.Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli previsti per la prova finale.
    La laurea magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di una tesi sperimentale elaborata dallo studente sotto la guida di un relatore. La tesi deve essere inerente ad un insegnamento compreso nel piano di studi e lo studente deve dare prova di essere ingrado di programmare una prova sperimentale, di partecipare al suo espletamento, organizzare e gestire i dati relativi ai risultati e discutere gli stessi alla luce dei riscontri bibliografici.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Centrale Facoltà di Medicina Veterinaria: via Delpino, 1 Napoli
    • Biblioteche di dipartimento
    • Laboratori didattici presso i dipartimenti di Patologia e Sanità Animale, Scienze Cliniche Veterinarie, Strutture, Funzioni e Tecnologie Biologiche, Scienze Zootecniche e Ispezione degli Alimenti
  • Per approfondimenti:

    Scheda Universitaly


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto