Strumentazione in sala operatoria

Università degli Studi di Napoli
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Napoli
Descrizione

L'Università degli studi di Napoli presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
C.so Umberto I, 000, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi

Alla luce delle nuove e continue innovazioni proposte dalla chirurgia generale laparoscopica e mininvasiva, il Master ha l'obbiettivo di sviluppare competenze avanzate nella gestione dell'assistenza infermieristica al chirurgo, in sala operatoria, sia nelle fasi pre-, intra e post- operatoria che nei tempi di preparazione, manutenzione e gestione intraoperatoria dello strumentario chirurgico e dei dispositivi dedicati. Ciò appare sempre più importante alla luce della necessità di personale infermieristico preparato e aggiornato che il chirurgo di qualsiasi specialità, esperto nell'utilizzo delle tecniche tradizionali, laparoscopiche, mininvasive e robotiche avverte. Saranno quindi sviluppate competenze specifiche nell'applicazione dei processi
assistenziali di supporto che attengono allo strumentario laparoscopico e mininvasivo, nelle sale operatorie delle diverse specialità chirurgiche (chirurgia generale, toracica, ginecologia, urologia, ortopedia). Non sarà comunque tralasciata la formazione generale dell'infermiere di sala operatoria e la fase di gestione della cosiddetta eventuale "conversione" di un intervento chirurgico da laparoscopico-mininvasivo a tradizionale. L'infermiere che ha conseguito il titolo di Master in "Strumentazione in sala operatoria" sarà in grado di affrontare tutte le più moderne innovazioni proposte dalla ricerca nelle sale operatorie delle chirurgie generali e specialistiche, incluso l'utilizzo del robot, e comunemente utilizzati da tutti gli operatori dediti alla chirurgia
tradizionale, laparoscopica e mininvasiva in Italia e all'estero.

Modalità didattica

Il Master ha una durata complessiva di 1500 ore corrispondenti a 60 crediti formativi universitari comprensivi di: attività didattica frontale; seminari; attività di studio guidato; insegnamento clinico/attività pratiche; prova finale. Le ore corrispondenti ai 60 crediti formativi universitari (CFU) sono così distribuite:

  • 400 ore di didattica frontale ripartite in 6 moduli di formazione (uno per ogni materia d'esame) d' aula e 650 ore di studio guidato o individuale, e seminari, per un totale di 42 crediti formativi;
  • 300 ore di insegnamento clinico/attività pratiche ed addestramento, per un totale di 12 crediti formativi; caratterizzate da attività pratiche in sala operatoria e al simulatore nonché con strumentario da addestramento non sterile sotto supervisione di tutors.
  • 150 ore per l' elaborazione della tesi e la prova finale, per un totale di 6 crediti formativi.

Svolgimento attività formative e verifiche

Le modalità di verifica periodica delle attività formative consistono in esami con votazione espressa in trentesimi ed eventuale annotazione della lode o con giudizio di idoneità nel caso di insegnamento clinico/attività pratiche, comunicati alle Segreteria Studenti dal coordinatore del master con frequenza semestrale. Il primo semestre prevede il superamento degli esami di: Urologia, Chirurgia Pediatrica ed Infantile, Ginecologia ed Ostetricia e Chirurgia Generale I. Il secondo semestre termina con il superamento degli esami di: Malattie dell'Apparato Locomotore, Chirurgia Toracica, Chirurgia Generale II. Ogni studente sosterrà un colloquio con ciascuno dei titolari delle materie oggetto d'esame. Il colloquio verterà su una parte
teorica e su una parte pratica durante la quale gli studenti dovranno dimostrare di avere appreso il funzionamento di tutti i principali strumenti utilizzati in chirurgia laparoscopica nelle varie branche specialistiche. Il calendario delle prove d'esame sarà comunicato all'inizio dell'anno di corso. I crediti previsti per l'insegnamento clinico/attività pratiche sono attribuiti allo studente su attestazione del Coordinatore del master che l' insegnamento clinico/attività pratiche è stato regolarmente svolto con risultato positivo. La prova finale consiste nella discussione di una tesi di fronte al consiglio scientifico, su un argomento di una delle materie di corso con un relatore scelto dallo studente. La votazione della prova finale è espressa in centodecimi ed eventuale lode. Concorre alla votazione finale il voto medio riportato nelle verifiche intermedie che sarà calcolato con media ponderata.

Presenza e impegno orario

La durata del corso è annuale. La frequenza è obbligatoria per un minimo dell'80% e prevede lezioni frontali, seminari, studio guidato e insegnamento clinico/attività pratiche nelle sale operatorie della A.O.U. "Federico II", degli Ospedali, delle ASL e delle Istituzioni accreditate con il SSN da convenzionare per la didattica e le attività del Master con l'Università degli Studi di Napoli "Federico II".


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto