course-premium

Critica e Giornalismo Cinematografico

5.0
5 opinioni
  • Professori competenti che sanno trasmettere passione e nuovo direttrici di studio grazie all'eterogeneità dei percorsi. Redazione davvero "selvaggia" con un approccio irrivirente ma sempre rispettoso. Segreteria puntualissima per problemi logistici e nell'organizzazione dei numerosi eventi. Recensioni sul campo e ampia possibilità di accrediti ai festival
    |
  • Sono molto soddisfatta in quanto all'esperienza complessiva, è veramente un programma molto professionale e stimolante. - I docenti: persone molto qualificate, entusiaste, gentili e con un alta conoscenza del mondo del Cinema, dell'immaginario cinematografico italiano e mondiale, dell'industria cinematografica, ecc. Sono sempre attenti alle nostre richieste, domande, a farci sentire a nostro agio e massimizzare le nostre capacità. Le lezioni sono molto dinamiche e divertente, ma anche ti permettono di fare, praticare e acquistare una bella conoscenza del mestiere .
    |
  • Mi è piaciuta molto l'autonomia che ci è stata concessa, non priva di consigli e aiuti qualora servissero. Siamo stati subito lanciati nel mondo delle anteprime e dei festival, abbiamo imparato molto
    |

Corso

A Roma

1001-2000 €

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Il corso di critica e giornalismo che hai sempre aspettato

  • Tipologia

    Laboratorio

  • Livello

    Livello avanzato

  • Luogo

    Roma

  • Ore di lezione

    210h

  • Durata

    8 Mesi

  • Inizio

    Novembre

La Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi propone su emagister.it una formazione completa ed approfondita per fare della vostra passione una professione a tutti gli effetti. Per chi ama il cinema e la scrittura, è in partenza la nuova edizione del corso in Critica e Giornalismo Cinematografico che permetterà ai partecipanti di affinare le proprie capacità di analisi applicate al mondo del cinema.

La didattica si basa su otto mesi di lezioni pomeridiane, per un totale di 210 ore di insegnamento da parte di docenti qualificati ed esperti che sapranno indirizzare gli studenti verso l’acquisizione di competenze specifiche, attraverso una metodologia che unisce lezioni frontali, esercitazioni pratiche, analisi di casi specifici e visione di film e diapositive. Terminata la formazione, tutti i partecipanti che abbiano frequentato assiduamente il corso conseguiranno un attestato di partecipazione emesso dalla scuola stessa.

I contenuti del programma sono raccolti in tre moduli principali, il primo concernente la critica cinematografica in cui ci si eserciterà sulla scrittura e analisi filmica attraverso l’uso di un linguaggio cinematografico. Con lo scopo di delineare le caratteristiche del mestiere del critico, si intoduranno i partecipanti all’analisi del montaggio cinematografico e delle inquadrature nonché all’analisi della sceneggiatura; successivamente si parlerà di giornalismo cinematografico illustrando le tecniche di scrittura per webzine e per giornali. Il secondo modulo tratterà la gestione dell’ufficio stampa in ambito di festival e di singoli personaggi, si insegnerà a gli studenti come gestire conferenze stampa e press tour e come redigere comunicati stampa. Infine, si passerà ai metodi di organizzazione di interviste analizzando il rapporto tra intervistatore e operatore, le tecniche di ripresa per le interviste e quelle per la realizzazione di video-inchieste.

Informazioni importanti

Prezzo per gli utenti Emagister: Offerta Last Minute sconto del 20% sulla quota

Sedi e date

Luogo

Inizio del corso

Roma
Visualizza mappa
Via Carlo Botta, 19, 00184

Inizio del corso

NovembreIscrizioni aperte

Profilo del corso

- redazione di articoli informativi - redazione di saggi e testi di approfondimento e analisi critica - uso wordpress

studenti di cinema, comunicazione, spettacolo, che vogliano acquisire competenze tecniche nell'ambito della critica cinematografica

Da valutare tramite colloquio di orientamento

un percorso biennale che prevede il primo anno lezioni frontali e laboratorio di scrittura, mentre la seconda annualità diventa stage operativo con turni redazionali, copertura di anteprime e conferenze stampa, interviste ad autori, corrispondenze da festival e lavoro organizzativo di rassegne

la segreteria contatterà per un colloquio di orientamento

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Opinioni

5.0
eccellente
  • Professori competenti che sanno trasmettere passione e nuovo direttrici di studio grazie all'eterogeneità dei percorsi. Redazione davvero "selvaggia" con un approccio irrivirente ma sempre rispettoso. Segreteria puntualissima per problemi logistici e nell'organizzazione dei numerosi eventi. Recensioni sul campo e ampia possibilità di accrediti ai festival
    |
  • Sono molto soddisfatta in quanto all'esperienza complessiva, è veramente un programma molto professionale e stimolante. - I docenti: persone molto qualificate, entusiaste, gentili e con un alta conoscenza del mondo del Cinema, dell'immaginario cinematografico italiano e mondiale, dell'industria cinematografica, ecc. Sono sempre attenti alle nostre richieste, domande, a farci sentire a nostro agio e massimizzare le nostre capacità. Le lezioni sono molto dinamiche e divertente, ma anche ti permettono di fare, praticare e acquistare una bella conoscenza del mestiere .
    |
  • Mi è piaciuta molto l'autonomia che ci è stata concessa, non priva di consigli e aiuti qualora servissero. Siamo stati subito lanciati nel mondo delle anteprime e dei festival, abbiamo imparato molto
    |
100%
4.7
eccellente

Valutazione del corso

Lo consiglia

Valutazione del Centro

Mario Turco

5.0
19/01/2020
Sul corso: Professori competenti che sanno trasmettere passione e nuovo direttrici di studio grazie all'eterogeneità dei percorsi. Redazione davvero "selvaggia" con un approccio irrivirente ma sempre rispettoso. Segreteria puntualissima per problemi logistici e nell'organizzazione dei numerosi eventi. Recensioni sul campo e ampia possibilità di accrediti ai festival
Consiglieresti questo corso?:

Paula Frederick

5.0
02/10/2016
Il meglio: Sono molto soddisfatta in quanto all'esperienza complessiva, è veramente un programma molto professionale e stimolante. - I docenti: persone molto qualificate, entusiaste, gentili e con un alta conoscenza del mondo del Cinema, dell'immaginario cinematografico italiano e mondiale, dell'industria cinematografica, ecc. Sono sempre attenti alle nostre richieste, domande, a farci sentire a nostro agio e massimizzare le nostre capacità. Le lezioni sono molto dinamiche e divertente, ma anche ti permettono di fare, praticare e acquistare una bella conoscenza del mestiere .
Da migliorare: Davvero, mi sembra un corso ottimo in ogni senso.
Consiglieresti questo corso?:

Alice Catucci

5.0
07/09/2015
Il meglio: Mi è piaciuta molto l'autonomia che ci è stata concessa, non priva di consigli e aiuti qualora servissero. Siamo stati subito lanciati nel mondo delle anteprime e dei festival, abbiamo imparato molto
Da migliorare: Il primo anno avrei voluto lavorare di più
Consiglieresti questo corso?:

Agnese Franceschini

5.0
16/11/2014
Il meglio: Il corso mira alla formazione del critico e giornalista cinematografico. Notevole il livello dei docenti e il metodo: dinamico e avanguardistico.
Da migliorare: Dovrebbero essere implementate nel primo anno le esercitazioni (che tuttavia il corso prevede in maniera massiccia dal secondo anno con l'inserimento nelle attività redazionali).
Consiglieresti questo corso?:

Michele Verardi

5.0
08/11/2013
Il meglio: Frequentando questo corso si ricevono gli strumenti necessari per approcciare in modo "critico" il cinema, sia da un punto di vista artistico che commerciale. Docenti molto preparati e presenti nel settore da svariati anni aiutano nella formazione personale e professionale qualsiasi sia il livello di preparazione iniziale. Alle lezioni settimanali si aggiungono numerose attività collaterali come workshop, incontri e lavori di fine anno dove gli studenti saranno spronati a formare un gruppo per finalizzare l'anno accademico nel modo più congeniale possibile (sia una rassegna cinematografica, un libro, un blog ecc. ecc.)
Da migliorare: Non un vero e proprio lato negativo ma il corso lascia molta libertà allo studente, con una sola lezione settimanale è richiesta molta partecipazione attiva da parte degli alunni. Sta quindi ai diretti interessati decidere il livello di coinvolgimento (frequentando tutte le attività extra si può tranquillamente passare tutta la settimana all'interno della scuola) per massimizzare la propria esperienza formativa.
Consiglieresti questo corso?:
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Materie

  • Stampa
  • Critica
  • Sceneggiatura
  • Organizzazione
  • Metodologia
  • Ufficio stampa
  • Scrittura
  • Critica cinematografica
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Giornalismo cinematografico
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Linguaggio cinematografico
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Scrittura e analisi filmica
  • Analisi della sceneggiatura
  • Mestiere del critico
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Analisi del montaggio cinematografico
  • Recensioni cinematografiche
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Scrittura per webzine
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Marketing e relazioni pubbliche
  • Gestione ufficio stampa
  • Tecniche di redazione comunicati stampa
  • Gestione rapporti con i giornalisti
  • Gestione conferenze stampa e press tour
  • Comunicazione applicata al cinema
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Tecniche di ripresa per intervista
  • Metodi di organizzazione di interviste
  • Rapporto intervistatore e operatore
  • Registrazione audio intervista
  • Tecniche di video inchiesta
  • Critica cinematografica
  • Tecniche di video inchiesta

Professori

Federico Chiacchiari

Federico Chiacchiari

Critico cinematografico

Fondatore e direttoee della rivista Sentieri selvaggi. Ha diretto il settimanale di spettacoli Città aperta e scritto come free-lance per tante riviste, tra cui Cineforum, Diario, DVD World, Ragazzo selvaggio, Nick, Ondanet, SFX. Ha curato libri, collane di vhs e dvd. Direttore della Scuola di Sentieri selvaggi e curatore del corso di Critica cinematografica. Responsabile dell'Associazione Culturale Sentieri selvaggi che organizza corsi, incontri ed eventi. Ha gestito una società di distribuzione libraria e la libreria specializzata, "Imaginaria" e fornisce ancora consulenze editoriali.

Massimo Causo

Massimo Causo

critico cinematografico e docente

È il vero critico cinematografico doc di Sentieri selvaggi. Scrive per tutte le maggiori riviste italiane di cinema - Cineforum, Filmcritica, Duellanti - e collabora con diversi Festival, tra cui quelli di Torino e Lecce. Insegna cinema e linguaggio cinematografico. Ha pubblicato monografie su Kathryn Bigelow, Andrej Konchalovski, Michele Placido, Ugo Tognazzi, Maurizio Nichetti..., oltre a numerosi saggi apparsi su volumi collettanei. Ha firmato alcune voci dell'Enciclopedia del Cinema Treccani.

Simone Emiliani

Simone Emiliani

critico cinematografico

Laureato in Storia e critica del cinema, scrive per numerose testate, dalla collaborazione ormai decennale con Filmcritica e Cineforum, a quella per Film TV. Autore di numerose pubblicazioni a carattere cinematografico, tra cui Fughe da Hollywood (lindau) è il responsabile eventi del Sentieri Selvaggi Network e direttore artistico del Valdarno Cinema Festival.

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO


MODULO I SCRIVERE SUL CINEMA

Contenuti:
  • La “critica” secondo Sentieri Selvaggi, dagli anni ’70 a You Tube
  • Introduzione al mestiere del critico e alla storia della critica
  • Il linguaggio cinematografico, il montaggio, le inquadrature, il suono, la sceneggiatura
  • Fare critica per i giornali, lavorare per la radio e la televisione
  • L’editoria cinematografica (libri e riviste), il giornalismo cinematografico
  • Eventi: rassegne e festival di cinema
  • Scrivere di cinema su internet: lavorare in una webzine, l’esempio di Sentieri selvaggi
  • Scrivere di cinema ai tempi degli Smartphone e dei Tablet: cosa cambia?
  • Laboratorio di scrittura permanente
  • Laboratorio realizzativo: informazione, critica, libri e cataloghi, rassegne

MODULO II UFFICIO STAMPA

Comunicazione e marketing del cinema:

  • Nozioni introduttive di marketing e relazioni pubbliche applicate al mondo del cinema
  • Il cinema come attività economica e le sue diverse articolazioni
  • Le figure professionali manageriali dell’industria cinematografica ed audiovisiva
  • Cinema e nuove tecnologie
  • La situazione generale del cinema italiano e all’estero
  • Cinema, televisione e home video

L’ufficio stampa del cinema:

  • Nozioni generali di gestione ufficio stampa
  • Tecniche di redazione del comunicato stampa
  • Gestione dei rapporti con i giornalisti
  • Introduzione al giornalismo del cinema
  • Gli eventi dell’ufficio stampa: meetings, conferenze stampa, press tour
  • L’ufficio stampa del personaggio
  • L’ufficio stampa della grande industria e dell’istituzione cinematografica
  • L’ufficio stampa del film e del festival

Approfondimenti:

  • La comunicazione non classica applicata al cinema
  • La pubblicità e le alternative alla pubblicità
  • Studio di case history e concrete strategie di promozione e comunicazione applicate al prodotto cinematografico
  • Esercitazioni di gruppo e simulazioni di comunicati stampa ed eventi
  • Dibattito e approfondimento delle questioni poste dai partecipanti
  • Feedback sul corso

MODULO III GIRARE UN'INTERVISTA

Contenuti:

  • Risorse e organizzazione tecnica
  • L’attrezzatura indispensabile
  • Come girare una video-intervista: un decalogo di riferimento
  • Il rapporto intervistatore/operatore
  • Gli errori più comuni
  • Come ottenere una buona inquadratura
  • Regole della messa in quadro
  • Registrazione audio
  • La video-inchiesta
  • Liberatorie
  • Proiezione e presentazione del lavoro finito

MODULO IV Un corso comune: Storie del Cinema

Un corso di storia/storie del cinema per maturare, assieme agli allievi degli altri corsi, un linguaggio comune, per provare a chiarificarsi quelle che sono le strategie narrative di una storia del cinema tutt’altro che pacifica, tutt’altro che lineare.

METODOLOGIA

  • lezioni frontali
  • visionamenti di brani di film
  • incontri con esperti esterni
  • lavori individualizzat
  • lavori di gruppo
  • brainstorming
  • incontri laboratoriali e pratica di strumenti specifici


COSA SI PUÒ REALIZZARE

  • Interventi informativi e critici per la rivista Sentieri Selvaggi on-line.
  • Un catalogo, un volume collettivo finale
  • Una rassegna cinematografica

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Critica e Giornalismo Cinematografico

1001-2000 €