Università degli studi di Verona

Filosofia

Università degli studi di Verona
A Verona

4001-5000 €
Preferisci chiamare subito il centro?
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea Triennale
Luogo Verona
Durata 3 Anni
Inizio Scegli data
  • Laurea Triennale
  • Verona
  • Durata:
    3 Anni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Verona
Via dell'Artigliere, 8, 37129, Verona, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Verona
Via dell'Artigliere, 8, 37129, Verona, Italia
Visualizza mappa

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Opinioni

5.0
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.6
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

D
Daniele De Patrizio
5.0 07/05/2016
Il meglio: per me è stata un'ottima esperienza, una università comoda ed efficente. I servizi offerti sono ottimi. Wi-fi, biblioteca, mensa e molto altro ancora. Consigliata come sede.
Da migliorare: niente
Consiglieresti questo corso?:
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2018
Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
13 anni con Emagister

Come si ottiene il marchio CUM LAUDE?

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

13 anni del centro in Emagister.

Cosa impari in questo corso?

Carattere
Pensiero e politica

Programma

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo
La Laurea magistrale in Tradizione e interpretazione dei testi letterari si propone come obiettivo primario quello di assicurare l’acquisizione di una preparazione approfondita atta a sviluppare autonome capacità
di ricerca, di diffusione delle conoscenze, di elaborazione di metodologie e di tecniche analitiche, negli ambiti delle scienze filologiche e letterarie, con specifiche e solide competenze di livello superiore in ogni settore culturale e professionale connesso alla produzione, alla circolazione e all’analisi di testi.
La Laurea magistrale in Tradizione e interpretazione dei testi letterari mira perciò a fornire le seguenti competenze:

- solide basi teoriche dei processi della comunicazione in generale e dei meccanismi della produzione e della comunicazione verbale e letteraria in particolare;

- capacità di analizzare approfonditamente,
in tutte le componenti filologiche, retorico-stilistiche e ideologico-letterarie, qualsiasi tipo di testo, di carattere sia creativo, sia scientifico; - capacità di elaborare testi complessi, di carattere sia creativo,sia tecnico-scientifico - capacità di comparare e collazionare accuratamente testi di qualsiasi genere e di stabilire gli eventuali rapporti genetici intercorrenti fra di loro; - capacità di trasformare, modulare e ricreare qualsiasi testo con il ricorso a tecniche specifiche di analisi e selezione dei componenti tematici
essenziali e dei registri stilistici;

- capacità di organizzare, coordinare e produrre testi di carattere compilativo,
come dizionari, grammatiche, libri scolastici, e svolgere qualsiasi attività redazionale, anche avvalendosi delle tecnologie informatiche e telematiche;

- capacità di svolgere attività redazionale ed editoriale.
Il corso di studio è differenziato in due percorsi, uno più prettamente rivolto alla filologia e alla cultura letteraria italiana, l’altro rivolto verso la presenza della tradizione e della letteratura classiche –greca e latina – nella cultura e nell’ermeneutica letteraria moderne e contemporanee. In considerazione
degli obiettivi, il percorso formativo comprende perciò, oltre alle discipline specifiche dei due percorsi, alcuni insegnamenti comuni – negli ambiti della teoria della letteratura e della tradizione letteraria europea – e un ventaglio di scelte orientate negli ambiti della linguistica teorica e storica, delle discipline filologiche, storiche e storico-artistiche, delle discipline sussidiarie e delle metodologie didattiche. Trattandosi comunque di ambiti disciplinari caratterizzanti, taluni insegnamenti comuni sono destinati a fornire un orizzonte condiviso, e pertanto sono collocati nel primo anno, altri invece rappresentano il coronamento metodologico e critico e sono pertanto collocati al secondo anno.