Giurisprudenza

Università LUISS
A Roma

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea a ciclo unico
Luogo Roma
Durata 5 Anni
  • Laurea a ciclo unico
  • Roma
  • Durata:
    5 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: L’obiettivo primario del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza è quello di offrire, attraverso la sua articolazione, una formazione di base solida ed interdisciplinare nonché una buona metodologia di studio, rivolta anche al problem solving, sulla quale innestare gli studi ed i percorsi post laurea (master, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento, etc.).
Rivolto a: tutti gli interessati.

Sedi
Dove e quando
Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Parenzo,11, 00198, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Roma
Via Parenzo,11, 00198, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
2.0
accettabile
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

Legal Advisor and Human Resources Management

D
Daniele Bernardi
2.0 13/02/2012
Il meglio: Ho frequentato il Master nell'anno 2011, rimanendone molto deluso. DIDATTICA: le lezioni si svolgono per due giorni a settimana per un periodo di circa 4 mesi. A parte eccezioni, le lezioni non mi hanno fornito nozioni più approfondite di una qualsiasi lezione universitaria. D'altronde molti docenti sono professori universitari (qualitativamente ho trovato migliori quelli provenienti da università pubbliche). Le lezioni sono terminate ad inizio luglio. A metà dicembre ho discusso la tesina. Il costo di fatto, solo l'aspetto didattico. Ad esempio, non sono previste riduzioni per usufruire della mensa. STAGE: ho partecipato al Master sperando di poter usufruire di un periodo di stage, così come scritto tuttora nel sito Luiss. Tuttavia, nell'agosto 2011 la normativa è cambiata. Oggi stage possono essere attivati unicamente entro 12 mesi dalla laurea. Prima era possibile anche entro 18 mesi dal conseguimento del diploma di un Master. Comunque prima della modifica non ho mai ricevuto alcun tipo di contatto per un qualsivoglia colloquio. Voglio specificare che della modifica normativa ne ho preso conoscenza da solo. Il tutor mi ha informato che era nostro compito, e non loro, informarci al riguardo. Lo considero il peggior investimento economico della mia vita. Per molti aspetti anche umano, perché sono venuto a contatto con un ambiente che reputo eccessivamente autoreferenziale. Proprio per tali motivi, ho deciso di studiare per vincere una delle borse di studio previste e sono riuscito a recuperare metà della retta (tra l'altro su testi diversi da quelli da loro consigliati, in particolare quello giuridico che ho trovato pessimo). Sicuramente un'esperienza che non rifarei.
Consiglieresti questo corso?:

Programma

Così com’è stato strutturato, il corso di laurea intende soddisfare i seguenti obiettivi formativi:

  • acquisizione di conoscenze e competenze di base: il piano di studi prevede un articolato nucleo di materie, utili a far acquisire allo studente tanto una solida formazione storica, giuridica (nazionale ed internazionale) ed economica, quanto la padronanza dei relativi strumenti di studio e ricerca (da approfondirsi nel periodo finale degli studi);
  • acquisizione di conoscenze e competenze applicate: a partire dal secondo semestre del quarto anno (settimo semestre), il corso di laurea si articola in 10 diversi indirizzi (diritto civile, diritto ed economia delle imprese e dell’innovazione, diritto societario e tributario, diritto penale, diritto dei mercati e dei contratti finanziari, diritto pubblico, istituzioni politiche e amministrative, diritto amministrativo, diritto internazionale/comunitario, diritto del lavoro e della previdenza sociale), che saranno liberamente scelti dagli studenti in base alle loro preferenze. Tali indirizzi sono accomunati dall’esigenza di garantire uno studio più mirato nell’ambito del settore giuridico scelto dallo studente (pur sempre in una prospettiva fortemente interdisciplinare) nonché da una tipologia di insegnamento orientata al problem solving ed alla tecnica dei cases book;
  • acquisizione di conoscenze e competenze linguistiche (lingue straniere): elevata è l’attenzione per le lingue, al cui insegnamento è riservato un numero di crediti pari a quello previsto per tutte le altre attività. Al termine del ciclo di studi, il laureato dovrà aver acquisito la conoscenza e la padronanza approfondita (sia scritta che orale) della lingua inglese (comprensiva della terminologia tecnico-giuridica) nonché, facoltativamente, di una seconda lingua dell’UE.

La didattica è affidata a docenti madrelingua e si sviluppa lungo tutto il corso degli studi, con fasi intermedie di valutazione e una prova finale certificata dai principali istituti di lingua.


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto