Possibilità di borse di studio e stage RISPARMIA 10%

Corso magistrale di Giornalismo Culturale

5.0
2 opinioni
  • Con Alfonso Berardinelli abbiamo discusso, scherzato e ci siamo confrontati sia in classe sia di fronte a un bicchiere di vino. Meglio di così? La scuola è splendida. Ho molto amato la sala caffè: perché si legge, si discute e si chiacchiera. È importante la presenza dei libri, delle riviste e dei quotidiani. I bagni sono da hotel. Il palazzo è il degno luogo per un corso di formazione in giornalismo.
    |
  • Raffaele Palumbo è Il più poliedrico e imprevedibile dei tre insegnanti. Le sue lezioni sono state una continua sorpresa, ogni volta qualcosa di nuovo: le interviste nei musei, agli artigiani, le conferenze stampa di eventi, gli ospiti e giornalisti che ci hanno spiegato cosa vuol dire al giorno d’oggi fare giornalismo e mettere in pratica la parola “comunicazione”. Un viaggio, ecco cosa sono state per me le lezioni di Raffaele Palumbo. Una persona squisita, generosa, piena di passione nei confronti del suo lavoro.
    |

A Firenze

1.260 € IVA inc.

Descrizione

  • Tipologia

    Corso intensivo

  • Luogo

    Firenze

  • Ore di lezione

    180h

  • Durata

    12 Settimane

  • Inizio

    Scegli data

Descrizione

Fenysia - Scuola di Linguaggi presenta su Emagister.it il Corso magistrale di Giornalismo Culturale.

Il corso di giornalismo culturale si strutturerà in lezioni frontali, prove di scrittura, recensioni, interviste sul campo, visite a redazioni giornalistiche, testimonianze di professionisti del settore e reportage, per un totale di 180 ore di lezione.

Il corso è strutturato in quattro livelli: Alfonso Berardinelli terrà 12 lectio magistralis sulle grandi figure del giornalismo culturale; Susanna Nirestein insegnerà l’arte dell’intervista; reportage, articoli e interviste di strada saranno gli ingredienti delle lezioni di Raffaele Palumbo; Carlo Pestelli ci mostrerà come sta cambiando il modo di raccontare la cultura tra pagine dei giornali e social, con uscite sul campo e simulazioni.

Alla fine del corso si aprono possibilità di stage sia presso Controradio sia presso il mensile Museo, la rivista del Museo del Novecento con interviste ad artisti contemporanei, entrambe con sede a Firenze.

Sedi

Luogo

Inizio

Firenze
Visualizza mappa
Via dei Pucci 4, 50121

Inizio

Scegli dataIscrizioni aperte

Da tener presente

8 settimane di formazione teorico-pratica per la crescita professionale 

Aspiranti giornalisti

Passione per il Giornalismo

Possibilità di borse di studio a copertura parziale (60%) del costo del corso. Possibilità di Stage a termine del corso.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Opinioni

5.0
  • Con Alfonso Berardinelli abbiamo discusso, scherzato e ci siamo confrontati sia in classe sia di fronte a un bicchiere di vino. Meglio di così? La scuola è splendida. Ho molto amato la sala caffè: perché si legge, si discute e si chiacchiera. È importante la presenza dei libri, delle riviste e dei quotidiani. I bagni sono da hotel. Il palazzo è il degno luogo per un corso di formazione in giornalismo.
    |
  • Raffaele Palumbo è Il più poliedrico e imprevedibile dei tre insegnanti. Le sue lezioni sono state una continua sorpresa, ogni volta qualcosa di nuovo: le interviste nei musei, agli artigiani, le conferenze stampa di eventi, gli ospiti e giornalisti che ci hanno spiegato cosa vuol dire al giorno d’oggi fare giornalismo e mettere in pratica la parola “comunicazione”. Un viaggio, ecco cosa sono state per me le lezioni di Raffaele Palumbo. Una persona squisita, generosa, piena di passione nei confronti del suo lavoro.
    |
100%
5.0
eccellente

Valutazione del corso

Lo consiglia

Valutazione del Centro

Linda Pedraglio

5.0
30/07/2018
Il meglio: Con Alfonso Berardinelli abbiamo discusso, scherzato e ci siamo confrontati sia in classe sia di fronte a un bicchiere di vino. Meglio di così? La scuola è splendida. Ho molto amato la sala caffè: perché si legge, si discute e si chiacchiera. È importante la presenza dei libri, delle riviste e dei quotidiani. I bagni sono da hotel. Il palazzo è il degno luogo per un corso di formazione in giornalismo.
Da migliorare: non ho niente da suggerire
Consiglieresti questo corso?:

Alfredo Arvalli

5.0
27/07/2018
Il meglio: Raffaele Palumbo è Il più poliedrico e imprevedibile dei tre insegnanti. Le sue lezioni sono state una continua sorpresa, ogni volta qualcosa di nuovo: le interviste nei musei, agli artigiani, le conferenze stampa di eventi, gli ospiti e giornalisti che ci hanno spiegato cosa vuol dire al giorno d’oggi fare giornalismo e mettere in pratica la parola “comunicazione”. Un viaggio, ecco cosa sono state per me le lezioni di Raffaele Palumbo. Una persona squisita, generosa, piena di passione nei confronti del suo lavoro.
Da migliorare: va già bene così
Consiglieresti questo corso?:
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Materie

  • Giornalismo culturale
  • Reportage
  • Giornalismo
  • Giornalista
  • Giornalismo politico
  • Giornalismo contemporaneo
  • Linguaggio giornalistico
  • Critica giornalistica
  • Lettura
  • Letteratura
  • Scrittura
  • Giornallismo
  • Giornalismo cinematografico
  • Giornalismo enogastronomico
  • Giornalismo musicale
  • Giornalismo ambientale
  • Giornalismo letterario
  • Cronaca culturale
  • Generi letterari
  • Letteratura italiana

Professori

Alfonso Berardinelli

Alfonso Berardinelli

Docente

Alfonso Berardinelli, critico letterario e saggista, collabora a vari quotidiani italiani: Avvenire, Il Sole 24 Ore e Il Foglio. Ha scritto per Repubblica e per Il Corriere della sera. Nel 1985, insieme a Piergiorgio Bellocchio, ha fondato e diretto la rivista di critica Diario. Dal 1983 ha insegnato Letteratura contemporanea all’Università di Venezia. Si è polemicamente dimesso nel 1995, in aperta critica con il sistema corporativo della cultura in Italia. Polemista, ha fatto della “critica della cultura” il suo privilegiato campo d’azione.

Carlo  Pestelli

Carlo Pestelli

Docente

Carlo Pestelli è Giornalista professionista dal 1988, ha lavorato all’agenzia Ansa e poi alla Nazione di Firenze, in cronaca, nella redazione interni, come responsabile del Primo Piano e all’Ufficio Centrale. Dal 1997 al 2015 è stato il responsabile delle pagine culturali del Quotidiano Nazionale, dorso nazionale della Nazione, del resto del Carlino e del Giorno, unite poi sotto la sua cura nel fascicolo di Cultura, società e spettacoli “Il Caffè”.

Raffaele  Palumbo

Raffaele Palumbo

Docente

Raffaele Palumbo ha seguito il conflitto israelo-palestinese e le vicende mediorientali negli ultimi 10 anni. Nell’estate del 2006 ha seguito per Radio Popolare – Popolare network la guerra in Israele e in Libano, e nel dicembre 2006 e nell’ottobre 2007 lo scontro a Gaza e in Cisgiordania tra Hamas e Fatah, come inviato di guerra. Insegna Teoria e tecnica della comunicazione pubblica al Polo Universitario città di Prato. Ha insegnato scrittura e giornalismo radiofonico all’Università di Firenze e di Siena.

Susanna Nirestein

Susanna Nirestein

Docente

Susanna Nirenstein è firma della pagina culturale di Repubblica. Dopo una breve collaborazione con Paese Sera di Firenze nel 1980, dal 1982 ha lavorato a Roma a Repubblica, prima nella Cronaca Nazionale e agli Esteri, poi, da metà anni 90, nelle pagine della Cultura.

Programma

Modulo 1:
  • Lectio Magistralis. Il critico Alfonso Berardinelli farà 12 lezioni seminariali sul giornalismo storico-culturale e tecnico-letterario con elementi di storia del giornalismo culturale da Orwell a Hemingway, da Moravia a Pasolini, da Eco a Saviano. Affronteremo il tema del reportage, l’articolo di fondo, l’intervista, la recensione, il ritratto, la cronaca culturale e l’approfondimento.

Modulo 2:
  • Le Interviste. Susanna Nirestein si occuperà dell’intervista come genere letterario attraverso l’analisi dei testi di classici: dall’intervista a Marlon Brando di Truman Capote fino alla Paris Review, passando da Oriana Fallaci ed Enzo Biagi. Durante il corso si intervisteranno personaggi del mondo della cultura, si imparerà come strutturare un’intervista e cosa si può e cosa non si deve mai chiedere.

Modulo 3:
  • Dalla cronaca nera al reportage di guerra, la cronaca politica e il giornalismo culturale. Raffaele Palumbo insegnerà le tecniche e i nuovi linguaggi del giornalismo. Un’analisi –multidisciplinare e comparativa – che indagherà la costruzione della notizia, i condizionamenti e le logiche che dominano il giornalismo contemporaneo.
Modulo 4:

  • Il giornalismo culturale: dalla terza pagina al confronto con il web. Carlo Pestelli affronterà il tema delle grandi stagioni del giornalismo italiano per poi scendere sul campo e analizzare come si costruiscono le pagine di cultura e spettacolo di un giornale, confrontando quelle italiane con la stampa straniera, il fenomeno dei domenicali italiani, del web e dei social, come si scrivono recensioni, schede, interviste anticipazioni, polemiche, cronache di premi letterari. Ma soprattutto metterà al centro delle lezioni una scommessa: è possibile mescolare cultura “alta” e pop, mantenendo, al contempo, una capacità di lettura critica e divulgativa?

Ulteriori informazioni

Le lezioni si svolgeranno dal 04 Febbraio al 27 Marzo 2019 e osserveranno il seguente orario:

Lunedì 10,00 – 13,00 e 14,30 – 17,30
Martedì 10,00 – 13,00 e 14,30 – 17,30
Mercoledì 10,00 – 13,00

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Corso magistrale di Giornalismo Culturale

1.260 € IVA inc.