Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile

Università Campus Bio-Medico di Roma
A Roma

5.750 
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea magistrale
Luogo Roma
Durata 2 Anni
  • Laurea magistrale
  • Roma
  • Durata:
    2 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: La Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile conduce alla formazione di un ingegnere capace di progettare, realizzare e gestire impianti e tecnologie che, utilizzando le risorse naturali, rispettino l'integrità del patrimonio ambientale.
Rivolto a: L'accesso è consentito ai laureati che soddisfino i requisiti descritti nel Regolamento Didattico di corso di laurea e nel Regolamento di corso di studi, previo superamento delle prove di ammissione. E' altresì consentito l'accesso ai candidati in possesso di laurea di I livello o di titolo di studio conseguito all'estero a seguito di un corso universitario di area tecnico-scientifica di durata almeno triennale, ritenuto idoneo dalla Giunta di Facoltà.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Alvaro del Portillo, 21, 00128, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Roma
Via Alvaro del Portillo, 21, 00128, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Possono accedere alla Laurea Magistrale tutti coloro che risultino in possesso dei requisiti indicati dal Regolamento Didattico di Ateneo e siano in possesso della Laurea triennale in Ingegneria Industriale o in una delle Lauree appartenenti alla classe L9 (Ingegneria dell’Automazione, Biomedica, Chimica, Elettrica, Energetica, Gestionale, dei Materiali, Meccanica, Nucleare, della Sicurezza e della Protezione Industriale).

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Ricerca, sviluppo sostenibile, cooperazione internazionale, scambio di know-how con le aziende e professionisti dell’industria che collaborano alla didattica. Con la Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile, grazie ad un impegno di partnership con gruppi societari e aziende leader dell’ingegneria e dell’impiantistica, l’Università si propone di formare neo-ingegneri con un elevato grado di competenza che operino nei settori energetico, ambientale, chimico, petrolchimico, biotecnologico, farmaceutico e agroalimentare. Un ingegnere attento alla sostenibilità, cioè capace di progettare, realizzare e gestire impianti e tecnologie facendo un uso parsimonioso delle risorse naturali nel rispetto del patrimonio ambientale. Un percorso didattico innovativo per supportare concretamente i giovani qualificati fino all’inserimento nel mondo del lavoro. Allo scopo di favorire una stretta sinergia fra il mondo accademico e quello delle professionalità industriali e dare un impulso concreto all’ingresso dei giovani qualificati nel mondo del lavoro si è formalmente costituito un Comitato Università-Impresa.