Master Mediazione Familiare

C.D.P. School
A Frattamaggiore

1.200 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Qualifica professionale
Luogo Frattamaggiore
Durata 4 Mesi
  • Qualifica professionale
  • Frattamaggiore
  • Durata:
    4 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: La mediazione familiare e' un intervento extragiudiziale, scelto volontariamente dai coniugi e condotto da un operatore neutrale, che offre alla coppia un contesto strutturato, generalmente breve, atto a favorire uno sviluppo positivo della crisi e del conflitto, anche in funzione dello sviluppo e della maturazione dei figli.
Rivolto a: Psicologi, Avvocati o laureati in Giurispprudenza, Sociologi, Pedagogisti e laureati in Discipline Didattico - Educative.

Sedi
Dove e quando
Inizio Luogo

Frattamaggiore
PIAZZA RISORGIMENTO N.12, 80027, Napoli, Italia
Visualizza mappa
Inizio
Luogo
Frattamaggiore
PIAZZA RISORGIMENTO N.12, 80027, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea Triennale

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.7
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

CERTIFICAZIONI LINGUA INGLESE TITOLI VFP1 E VFP4 ESERCITO

C
Corpo Docente
4.5 11/05/2017
Il meglio: La C.D.P. SCHOOL nasce nell'Anno 1999, come Ente di Formazione Professionale Riconosciuto ed Accreditato dalla Regione Campania , abilitato ed autorizzato a svolgere corsi di formazione art.14 Legge 845 validi a livello nazionale e validi per concorsi pubblici. L’Ente svolge corsi nei settori: informatica, socio-assistenziale, sicurezza sui luoghi di lavoro, tecnologie dell'informazione applicate alla didattica, lingua inglese e nuove professioni.
Da migliorare: Nulla.
Consiglieresti questo corso?:

BUTTAFUORI CORSI NAPOLI CAMPANIA

M
Marco
5.0 06/02/2017
Il meglio: Dovevo seguire un corso per buttafuori per cercare di lavorare in qualche locale pubblico come addetto alla security e così vedendo telefonando in Regione mi hanno dato la lista delle scuole realmente autorizzate a fare questi corsi. Tra le varie scuole ho scelto la C.D.P. SCHOOL, che mi sembrava la migliore come rapporto qualità/prezzo ed infatti non mi sono trovato pentito.
Da migliorare: Nulla
Consiglieresti questo corso?:

BUTTAFUORI CORSI NAPOLI CAMPANIA

A
Alessandro
4.5 06/02/2017
Il meglio: Ho contattato vari Istituti di Vigilanza privata e tutti mi richiedevano l’attestato di Buttafuori. Mi sono rivolto alla C.D.P. SCHOOL, una scuola di formazione che si trova a Frattamaggiore, ed a dire il vero mi sono trovato benissimo sia come docenza, che come accoglienza. Alla fine del corso ho dovuto sostenere un piccolo esame in cui non ho avuto problemi e così sono riuscito a lavorare in un istituto di vigilanza privata oltre a fare secondi lavori in locali pubblici.
Da migliorare: Nulla
Consiglieresti questo corso?:

BUTTAFUORI CORSI NAPOLI CAMPANIA

L
Lorenzo
4.5 06/02/2017
Il meglio: Il corso di buttafuori, tra i vari corsi che ho frequentato è stato l’unico che mi ha fatto trovare lavoro. L’ho seguito presso la C.D.P. SCHOOL, una scuola in un antico palazzo antico ristrutturato sito a Frattamaggiore (NA) con personale altamente qualificato sia come docenza che come accoglienza. Le lezioni sono state molto coincise e non dispersive; infatti non ho avuto problemi a sostenere l’esame finale.
Da migliorare: Nulla
Consiglieresti questo corso?:

BUTTAFUORI CORSI NAPOLI CAMPANIA

A
Anonimo
4.5 06/02/2017
Il meglio: Lavoravo presso addetto alla sicurezza in un locale pubblico ed il titolare mi ha riferito che era entrata in vigore una nuova normativa che mi obbligava a fare un corso di formazione. All’inizio sono rimasto un po' perplesso anche perché lo studio non è stata mai il mio forte. Il mio titolare, tra le varie scuole di formazione, mi ha mandato alla C.D.P. SCHOOL dove mi sono trovato davvero bene! La mia negazione per lo studio non mi ha dato problemi data la buona docenza in modo sintetico e semplice facendomi comprendere tutti gli argomenti del corso in particolare la parte del primo soccorso.
Da migliorare: Nulla
Consiglieresti questo corso?:
Leggi tutto

Cosa impari in questo corso?

Fisiologia
Mediazione familiare
Capacità professionale
Coppia
Tecniche di formazione
Educazione
Counseling professionale
Psicologia della coppia
Risoluzione dei conflitti
Gestione dei conflitti
Comunicazione

Programma

Programma didattico

  • Storia della mediazione familiare
  • Risoluzione dei conflitti e teoria della mediazione
  • Strategie di gestione del conflitto
  • Dinamiche familiari
  • Sociologia della famiglia
  • Ciclo di vita della coppia e della famiglia
  • Formazione, sviluppo e crisi del rapporto di coppia
  • Fisiologia e patologia del rapporto coniugale
  • Psicologia della coppia
  • Dinamiche familiari nella separazione e nel divorzio
  • Il ruolo dei figli nelle dinamiche conflittuali genitoriali
  • Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione
  • Dinamiche ed effetti dell’abuso, della coercizione e del controllo nella famiglia
  • Aspetti legali e finanziari della separazione e del divorzio
  • Il nuovo diritto di famiglia
  • Psicologia Giuridica
  • Consulenza - mediazione - terapia: differenze e confini
  • Analisi della domanda, analisi del contesto e contratto di mediazione
  • Tecniche avanzate di mediazione familiare
  • Aspetti etici e deontologici della mediazione familiare

  • La comunicazione non verbale
  • Il ruolo dell'avvocato nella risoluzione del conflitto familiare
  • L'abuso sessuale sui minori in ambito familiare: personalità del genitore abusante e valutazione psicologica del bambino abusato
  • L'abuso sessuale sui minori in ambito familiare: tecniche per la valutazione dell'attendibilità dei fatti riferiti dal bambino abusato
  • Tecniche di mediazione online

In particolare il programma è suddiviso nelle seguenti aree:

AREA 1: Psicologia della comunicazione e programmazione neuro linguistica nella mediazione famiglia

Obiettivi e competenze dell’area 1:

  • Comprendere l’altro;
  • Comprendere le dinamiche relazionali;
  • Comprendere e gestire la relazione conflittuale;
  • Instaurare un clima di fiducia con i coniugi;
  • Comprendere e gestire i due livelli della comunicazione, verbale e non verbale;

Argomenti dell’area 1:

  • Storia della Psicologia della Comunicazione
  • Sistemi di relazionamento P.N.L. - principi
  • Programmazione Neuro Linguistica: Sviluppo - Osservazione – Ascolto attivo
  • PNL: Sistemi rappresentazionali - VAKOG -.
  • P.N.L.: Calibrazione - Rispecchiamento - Ricalco
  • Esercitazioni pratiche - Guida
  • Rapporto Empatico Positivo REP –
  • Comunicazione Verbale e Non Verbale
  • Congruenza/Incongruenza - Visualizzazioni
  • Esercitazioni pratiche
  • P.N.L. Metamodello – Linguaggio di precisione:l’arte del domandare
  • Esercitazioni e simulazioni in gruppi di lavoro
  • Lavoro di automonitoraggio: i Livelli logici – le Credenze - Esercitazioni
  • Elicitazione delle Credenze e la gestione in rapporto agli altri
  • Lavoro personale su credenze e convinzioni
  • Credenze potenzianti e limitanti: come aiutare la coppia a trovare nuove risorse
  • Ridefinizione degli obiettivi del mediatore e della coppia: l’ Obiettivo ben formato
  • Stato Presente / Stato Desiderato

AREA 2: Tecniche di mediazione e applicazioni: le fasi della mediazione e l’approccio alla sua gestione

Obiettivi e competenze dell’area 2:

  • Sviluppare le abilità e le competenze del mediatore;
  • Presentare il processo di mediazione e definirlo in un’ottica di relazione di aiuto;
  • Gestire il processo di mediazione, a partire dal primo incontro;
  • Gestire il processo di comunicazione tra i coniugi nelle diverse fasi del processo di mediazione;
  • Sviluppare la capacità di analisi del conflitto come mezzo di opportunità e di crescita;

Sviluppare le capacità di analisi e utilizzo delle più efficaci tecniche di negoziazione; Argomenti dell’area 2:

  • Definizione del processo di mediazione;
  • Definizione delle caratteristiche del mediatore;
  • Il criterio di mediabilità
  • Sviluppo delle abilità e delle capacità proprie del mediatore familiare;
  • Analisi del processo di mediazione;
  • Teoria del conflitto: l’oggetto su cui lavora il mediatore
  • La gestione del conflitto attraverso il Modello di negoziazione Win/win
  • I modelli di Negoziazione delle parti per la gestione del conflitto tra i separandi
  • Il modello del Genogramma applicato alla mediazione familiare
  • Il recupero della genitorialità
  • La Metafora come mezzo per sviluppare opzioni, gestire i conflitti e ristabilire la comunicazione
  • Prove Tecniche di Mediazione : le fasi della mediazione secondo l’approccio strategico
  • Tecniche di Mediazione – Simulazioni e analisi di casi reali (supervisione in gruppo)
  • Tecniche di Mediazione : il Contratto (supervisione in gruppo)


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto