con iscrizione all’Albo Nazionale Professionisti
corsiecorsi

Perito in infortunistica stradale

corsiecorsi
Online

1.750 
IVA Esente
Preferisci chiamare subito il centro?
80022... Leggi tutto

Informazioni importanti

Tipologia Seminario intensivo
Livello Livello avanzato
Metodologia Online
Durata Flessible
Inizio Scegli data
Campus online
Invio di materiale didattico
Servizio di consultazione
Tutoraggio personalizzato
Lezioni virtuali
  • Seminario intensivo
  • Livello avanzato
  • Online
  • Durata:
    Flessible
  • Inizio:
    Scegli data
  • Campus online
  • Invio di materiale didattico
  • Servizio di consultazione
  • Tutoraggio personalizzato
  • Lezioni virtuali
Descrizione

Il corso di perito in infortunistica stradale si rivolge in particolare tecnici, assicuratori, architetti, avvocati, meccanici, ingegneri e a tutte quelle persone che abbiano necessità o intenzione di acquisire conoscenze e competenze pratico/teoriche nel campo. Il corso è indirizzato a coloro che vogliono intraprendere la professione di consulenti in infortunistica stradale e/o coloro che desiderano acquisire nuove nozioni e che operano già nel settore.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Scegli data
Scegli data
Online
Inizio Scegli data
Scegli data
Scegli data
Luogo
Online

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Albo Nazionale Professionisti, attraverso uno degli Enti formatori maggiormente accreditati a livello nazionale, propone il corso di perito in infortunistica stradale con l’obiettivo di formare professionisti con elevate competenze teorico/pratiche che permettano al perito stesso di rilevare e definire i punti critici e valutare l’economia del danno in caso di infortunistica stradale, che siano in grado, quindi, di periziare al meglio. Il programma è caratterizzato da vari moduli formativi con approfondimenti specifici in diverse aree che spaziano dalle conoscenze base riguardo al conducente e alla corretta circolazione, fino alle questioni di carattere giuridico e risarcitorio, alla quantificazione del danno analizzandone le diverse tipologie. Al termine del corso verrà rilasciato a tutti i partecipanti un’attestato di frequenza, titolo che permette di avviare una libera professione, aprire uno studio di perizie e consulenze e poter percepire parcelle per le proprie prestazioni nella piena consapevolezza di possedere un’adeguata preparazione. L’attestato finale fornisce, anche, le credenziali per poter procedere all'iscrizione all'Albo Nazionale Professionisti.

· A chi è diretto?

Il corso è diretto a tutti coloro che, in possesso di almeno un diploma, con o senza specifica esperienza in campo, desiderano diventare professionisti del settore, e offrire servizi di consulenza con specifica competenza in ambito di sinistri stradali di varia tipologia e con iscrizione ad un collegio peritale autorizzato dal ministero di grazia e giustizia per essere assistiti informati e soddisfare il bisogno di appartenenza e quindi integrati con tutti i colleghi del professionisti del settore.

· Titolo

Perito in Infortunistica Stradale in virtù della Legge sulle NUOVE PROFESSIONI REGOLAMENTATE.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il titolo che riceverai a fine corso e l’elevato standard di preparazione che riceverai attraverso uno degli Enti maggiormente accreditati e preformanti, ti darà la possibilità di avviare una libera professione fornendo prestazioni qualificate a vari clienti, ricevendo gratificazioni e un guadagno commisurato. Avrai la comodità di poter seguire le lezioni in aula, online, videoconferenza e videoregistrate e avrai un docente e un tutor informatico (per accedere allo studio su piattaforma on-line) sempre a tua disposizione che ti permetteranno di studiare e superare l’esame finale in maniera eccellente.

· Dovrò sostenere un esame a fine corso?

Si, dovrai sostenere una prova scritta costituita da un set di domande con risposta a scelta multipla e una prova orale. Entrambe riguardanti il programma.

· Come posso pagare il corso?

Il corso è autofinanziato ed è possibile pagarlo con ogni mezzo di pagamento e potrai farlo in un’unica soluzione o ratealmente.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
5.0
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Cosa impari in questo corso?

Gestione dei conflitti
Codice della strada
Perito meccanico
Perito assicurativo.codice penale
Giudice di pace
Infortunistica stradale
Perito
Perito in infortunistica stradale
Patentino
Perito assicurativo
Assicurazioni incidenti
Assicurazioni danno
Furto e incendi
Incidenti stradali
CTP in infortunistica stradale
CTP
Infortunistica
Risarcimento danni

Professori

Giacomo Gala
Giacomo Gala
Avv.

Giovanni Parente
Giovanni Parente
P.A.

Programma

Parte 1 – La circolazione dei veicoli e responsabilità

  • Il conducente e la sua responsabilità.
  • Il comportamento del conducente nei confronti di un pedone.
  • Il secondo comma dell’art. 2054 I riferimenti normativi
  • La circolazione stradale.
  • Aree private ed aree aperte al pubblico.
  • Le fasi della circolazione.
  • l divieto di fermata e sosta.
  • La prova liberatoria. L’esame della condotta.
  • La velocità dei veicoli sulla carreggiata.
  • La segnalazione delle manovre.
  • La circolazione per file parallele.
  • La corsia di emergenza. L’invasione di corsia.
  • La precedenza.
  • Lo stop.
  • La svolta.
  • Il sorpasso.
  • La distanza di sicurezza. Il tamponamento.
  • L’incrocio tra veicoli.
  • La retromarcia.
  • L’inversione di marcia.
  • L’invasione dell’opposta corsia: l’urto frontale.
  • La condotta in presenza di bambini.
  • Guida ed uso di bevande alcoliche e/o uso di stupefacenti.
  • La segnalazione del veicolo sulla carreggiata.
  • I veicoli militari. L’uso delle cinture di sicurezza.
  • I segnali stradali. I passaggi a livello.
  • Il terzo comma dell’art. 2054 c.c. Furto del veicolo e prova liberatoria.
  • L’affidamento dei veicoli a terzi.
  • L’esercitazione alla guida – i requisiti della guida – la patente.
  • Prova liberatoria e mancanza di abilitazione alla guida. I documenti dell’autoveicolo.


Parte 2 – la procedura risarcitoria e il nuovo codice delle assicurazioni

  • La proponibilità della domanda.
  • Il diritto di accesso agli atti Il D.Lgs. 07.09.2005 n° 209 (codice delle assicurazioni).
  • La procedura ordinaria. La denuncia del sinistro.
  • La richiesta di risarcimento.
  • Lo “spatium deliberanti” e la formalizzazione dell’offerta.
  • Il superamento del massimale.
  • La fase giudiziale.
  • La prescrizione.
  • Il risarcimento diretto.
  • La legge delega (ambito di applicabilità, la procedura, la richiesta di risarcimento).
  • L’assistenza tecnica ed informatica.
  • La convenzione CARD.
  • Il risarcimento del terzo trasportato.
  • La circolazione “proibente domino”. Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada.
  • Il veicolo immatricolato all’estero.

Parte 3 – La quantificazione dei danni

  • Le norme di riferimento.
  • La valutazione equitativa.
  • Il danno patrimoniale (il danno da fermo tecnico, il danno patrimoniale da perdita della capacità lavorativa, i soggetti privi di reddito, danno patrimoniale e uccisione del congiunto, danno patrimoniale e codice delle assicurazioni).
  • Il danno biologico (il danno biologico dinamico, il danno psichico, l’invalidità, il ruolo del medico legale, la liquidazione del danno biologico, il procedimento di liquidazione, danno biologico e indennizzo Inail, il danno differenziale).
  • Il danno esistenziale (definizione). Il danno morale (la prova del danno morale, la liquidazione del danno morale).


Parte 4 – Profili penali

  • La competenza del Giudice di Pace.
  • L’attività di indagine del P.M. – Pubblico Ministero (gli accertamenti tecnici non ripetibili).
  • La notizia di reato e querela.
  • L’attività della P.G. – Polizia Giudiziaria - (l’indagato, la citazione a giudizio innanzi al Giudice di Pace).
  • Gli illeciti penali nel nuovo codice della strada (guida sotto l’influenza dell’alcool, guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti).

Parte 5 – Gli illeciti amministrativi

  • La contestazione e la verbalizzazione
  • Gli illeciti amministrativi e le relative sanzioni pecuniarie (la velocità, la precedenza, il sorpasso, la distanza di sicurezza, i cambiamenti di direzione, l’arresto, la fermata e la sosta, i pedoni).
  • Le sanzioni amministrative accessorie (il sequestro e la confisca, il fermo amministrativo, la rimozione o il blocco del veicolo, il ritiro dei documenti di circolazione, della targa e della patente di guida, la sospensione della carta di circolazione, la sospensione della patente, la revoca della patente).
  • Il ricorso al Prefetto. Il ricorso al Giudice di Pace.
  • Il principio di solidarietà.
  • La mancata contestazione immediata e la notifica.


Parte 6 – I veicoli

  • Definizione e classificazione.
  • La patente a punti.
  • Traino di un veicolo.
  • Sagoma limite.
  • Pesi massimi.
  • Destinazione ed uso dei veicoli (uso privato ed uso pubblico).
  • Dispositivi di prescrizione (dispositivi di frenatura, dispositivi di segnalazione visiva, dispositivi di segnalazione acustica, dispositivi per la percezione di segnalazioni acustiche, dispositivi di illuminazione, dispositivi vari, controllo tecnico dei veicoli).
  • La responsabilità per lo scoppio dei pneumatici (l’indagine per la ricerca delle responsabilità).


Parte 7 – La condotta di guida in rapporto ai sinistri stradali

  • Sinistro in corrispondenza degli incroci stradali.
  • Sinistro stradale nei sorpassi.
  • Sinistro stradale in rettifilo.
  • Sinistro in curva.
  • Tamponamento, sgambetto .
  • Sinistro stradale in manovra di retromarcia.
  • Riepilogo delle principali trasgressioni alle norme sulla circolazione stradale dalle quali può derivare un sinistro.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto