Corso attualmente non disponibile
Associazione Geco Formazione

Posturologia Clinica

Associazione Geco Formazione
A Pescara ()

420 
IVA Esente
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Livello Livello base
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
  • Corso
  • Livello base
  • 24h
  • Durata:
    3 Giorni
Descrizione

I sistemi che intervengono nell’aggiustamento posturale statico e dinamico sono principalmente l’apparato stomatognatico e la visione essi sono sia esterocettori che propriocettori, intervengono altresì la pelle, i muscoli e le articolazioni, ma anche altri apparati rappresentano ingressi che possono influenzare la postura. Si tratta di un sistema cibernetico che si auto-adatta nel suo squilibrio ma che non può correggersi da solo. Un deficit recettoriale provoca immancabilmente uno squilibrio tonico posturale, l’insieme si adatta a questo squilibrio. Il sistema può adattarsi una, due volte, perche esiste una certa plasticità muscolare; infatti è possibile modificare la proporzione di una varietà di fibre in un muscolo modificando il lavoro muscolare, ma se si aggiungono altre cause di decompensazione il sistema non può più adattarsi e sopraggiungono dolori, asimmetrie,disarmonie più o meno serie che la posturologia indaga e corregge. Per comprendere come le alterazioni della postura , quindi del sistema possano interessare anche gli altri organi del corpo, occorre introdurre il concetto di tessuto connettivale o fascia connettivale. Il tessuto connettivo è in realtà un vero e proprio secondo scheletro, ma fibroso che connette tutte le varie parti del nostro organismo. Tra le varie azioni di questo tessuto,troviamo che forma la struttura portante dei nervi ed è sede di numerosissimi recettori sensoriali, inclusi gli esterocettori e i propriocettori nervosi, assumendo pertanto un ruolo fondamentale all'interno del sistema dell'equilibrio (sistema tonico posturale). Tramite la fascia connettivale i muscoli si strutturano e funzionano come catene muscolari. Il tessuto connettivale risulta un sicuro protagonista nella determinazione della postura individuale.
Crediti ECM in fase di accreditamento

Cosa impari in questo corso?

Posturologia
Postura
Fisioterapista
Fisioterapia
Fisiatra
Logopedista
Logopedia
Foniatria e audiologia
Odontoiatria
Neuropsicomotricità
Terapia occupazionale
Riabilitazione posturale
Riabilitazione

Professori

Antonio Marsiglia
Antonio Marsiglia
Odontoiatra, Fisioterapista

Irma Bencivenga
Irma Bencivenga
Fisioterapista, Osteopata

Programma

I sistemi che intervengono nell’aggiustamento posturale statico e dinamico sono principalmente l’apparato stomatognatico e la visione essi sono sia esterocettori che propriocettori, intervengono altresì la pelle, i muscoli e le articolazioni, ma anche altri apparati rappresentano ingressi che possono influenzare la postura. Si tratta di un sistema cibernetico che si auto-adatta nel suo squilibrio ma che non può correggersi da solo. Un deficit recettoriale provoca immancabilmente uno squilibrio tonico posturale, l’insieme si adatta a questo squilibrio. Il sistema può adattarsi una, due volte, perche esiste una certa plasticità muscolare; infatti è possibile modificare la proporzione di una varietà di fibre in un muscolo modificando il lavoro muscolare, ma se si aggiungono altre cause di decompensazione il sistema non può più adattarsi e sopraggiungono dolori, asimmetrie,disarmonie più o meno serie che la posturologia indaga e corregge. Per comprendere come le alterazioni della postura , quindi del sistema possano interessare anche gli altri organi del corpo, occorre introdurre il concetto di tessuto connettivale o fascia connettivale. Il tessuto connettivo è in realtà un vero e proprio secondo scheletro, ma fibroso che connette tutte le varie parti del nostro organismo. Tra le varie azioni di questo tessuto,troviamo che forma la struttura portante dei nervi ed è sede di numerosissimi recettori sensoriali, inclusi gli esterocettori e i propriocettori nervosi, assumendo pertanto un ruolo fondamentale all'interno del sistema dell'equilibrio (sistema tonico posturale). Tramite la fascia connettivale i muscoli si strutturano e funzionano come catene muscolari. Il tessuto connettivale risulta un sicuro protagonista nella determinazione della postura individuale. È facile ora immaginare come malposizioni delle varie parti del nostro corpo siano in grado di creare tensioni sia fisiche che fisiologiche agli organi interessati Anche la psiche, lo stress, le emozioni negative possono innescare reazioni neuroendocrine e metaboliche che influiscono sul corpo e nel suo insieme. La postura umana, infatti, non è frutto solamente delle leggi fisiche, ma rappresenta un compromesso tra le esigenze ambientali, la forza di gravità, la situazione osteo-muscolare, e lo stato psicologico. Il corso prevede un avvicinamento alle tematiche inerenti lo studio della postura attraverso un breve cenno di quelli che sono i meccanismi neurofisiologici che intervengono nei schemi di compenso. Inoltre viene affrontato lo studio delle correlazioni tra il sistema posturale è le catene muscolari con i relativi risvolti psicologici,le relazioni tra l’apparato endocrino e l’osteopatia, passando poi all’esame dei vari sistemi coinvolti nello squilibrio posturale con l’ausilio di test che evidenziano il recettore compromesso in primis fino alle esercitazioni pratiche. Le parti pratiche prevedono: un esaustivo esame posturale. Una batteria di test kinesiologici osteopatici e posturali . Esercitazioni sulla rieducazione della deglutizione atipica, pratica sulle modifiche degli appoggi plantari, lavoro sull' oculomotricita e deficit di convergenza oculare nonché studio dell’occlusione con relativo trattamento, infine palpazione valutazione e terapia con approccio differenziato delle cicatrici.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto