Corso Scrittura Creativa per Televisione

Scrivere per la Televisione

Scuola di Cinema di Sentieri Selvaggi
A Roma

275 
IVA Esente
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laboratorio
Livello Livello base
Luogo Roma
Ore di lezione 18h
Durata 2 Giorni
Inizio Scegli data
  • Laboratorio
  • Livello base
  • Roma
  • 18h
  • Durata:
    2 Giorni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Sei un appassionato della televisione e ti piacerebbe scoprire i segreti della sceneggiatura per cinema e TV? La Scuola di Cinema di Sentieri Selvaggi pubblica su emagister.it un corso full immersion di scrittura creativa per televisione. Il corso, che ha una durata di due giorni, è rivolto a sceneggiatori, scrittori, registi e a tutti coloro che si interessino per il mondo della televisione.

L'obiettivo del corso, offerto su emagister.it, è fornire agli studenti le conoscenze fondamentali dello scrivere per la televisione. Quindi, nel corso si studieranno argomenti come la teoria e la tecnica della sceneggiatura, la struttura in tre atti, i turning points, la teoria del personaggio, la sceneggiatura tra cinema e tv, i modelli di tv shows americani che hanno innovato il racconto negli ultimi anni, ecc. In aggiunta il corso si centrerà in due casi particolari della televisione italiana: Papa Giovanni e I Cesaroni.

Inoltre, durante il corso, si svolgerà una simulazione di pitching a partire dai progetti presentati dagli allievi

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Scegli data
Roma
Via Carlo Botta, 19, 00184, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Roma
Via Carlo Botta, 19, 00184, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Non è necessaria alcuna competenza pregressa.

Opinioni

5.0
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.7
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

S
Simone Picotti
5.0 09/05/2017
Il meglio: Il corso è stato molto utile, ha approfondito gli argomenti che sto studiando negli ultimi anni e mi ha fatto capire su quali punti mi devo concentrare di più.
Da migliorare: nulla
Consiglieresti questo corso?:

Opinioni su altri corsi del centro

UniCinema

M
Maria Luisa Di Blasi
5.0 23/01/2014
Il meglio: Ho scelto i corsi di Unicinema dopo essermi iscritta ai corsi annuali di sceneggiatura e regia, per migliorare e ampliare la mia conoscenza del cinema sia dal punto di vista teorico che pratico. Ho incontrato docenti che mi hanno convinto, ho riconosciuto un metodo capace di entusiasmare e risvegliare energie, di dare profondità a una passione che vuole tradursi in professionalità, in saper fare, creare. Da Unicinema ricevo quotidianamente la base formativa che mi consente di inserire la mia voglia di raccontare per immagini nel solco di una tradizione o di immaginare di innovarla. Dai corsi tecnici imparo la grammatica della luce, dello spazio, degli strumenti che mi permetteranno di catturare le immagini più giuste per il mio progetto e ricomporle. Recitazione mi mostra come dirigere le mie emozioni e quelle altrui attraverso il corpo e la voce. Critica mi sollecita a coniugare la mia visione del mondo con quella della cultura cinematografica. Insomma, mi sto regalando uno degli anni più belli della mia vita.
Da migliorare: ...
Consiglieresti questo corso?:

Workshop Riduzione Dialoghi per Sottotitoli

V
valeria notaro
5.0 01/02/2015
Il meglio: Corso pratico e teorico molto interessanti.
Da migliorare: Alla fine non siamo riusciti a fare tutta la pratica prevista.
Consiglieresti questo corso?:

Workshop Riduzione Dialoghi per Sottotitoli

L
Lussoria Usai
4.0 01/02/2017
Il meglio: È un argomento molto interessante, presentato in maniera dinamica. Il coinvolgimento degli studenti è notevole, soprattutto nella seconda parte in cui si entra nel vivo del sottotitolaggio e ci si scambia le opinioni sulle scelte lessicali e stilistiche di ognuno.
Da migliorare: Purtroppo non c'è un'aula apposita e, poiché ogni studente deve portare il proprio pc, si sta un po' stretti.
Consiglieresti questo corso?:

Sceneggiatura

M
Maria Grazia Grilli
5.0 08/07/2017
Il meglio: Essere a mio agio mentre imparo, per me, è come l'acqua e la farina per fare il pane. Non possono mancare! Se poi c'è anche il lievito madre e un pizzico di sale, sarà squisito. Il pane come il corso, il corso come il pane è fatto di "ingredienti", in questa occasione, a me graditi! Sono stata vera-mente a mio agio! Grazie!
Da migliorare: Andava bene così
Consiglieresti questo corso?:
Leggi tutto

Successi del Centro

Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
8 anni con Emagister

Cosa impari in questo corso?

Sceneggiatura televisiva
Scrittura creativa
La sceneggiatura tra cinema e televisione
La struttura in tre atti
Teoria del personaggio
Dall’idea alla sceneggiatura
Dinamicità della scena
Turning points e Climax
Analisi modelli TV Shows
Il dialogo

Professori

Francesca Primavera
Francesca Primavera
sceneggiatrice ed editor

Francesca Primavera è sceneggiatrice ed editor. Ha scritto le prime tre serie de I Cesaroni (Publispei) e Anna e i cinque (Magnolia) per Canale 5 e Un medico in famiglia. Con Massimo Cerofolini ha ultimato la scrittura della miniserie La Brigata ebraica (Heller Multimedia), della miniserie Brazzà l’esploratore (Settimarte) per Rai Uno e della serie Uomini dentro (Seven Hills) per Rai Due. Lavora inoltre alla progettazione di serie tv per la Endemol. Per la Scuola Sentieri Selvaggi cura la full immersion Scrivere per la tv e il modulo sulla Scrittura per tv e web

Massimo Cerofolini
Massimo Cerofolini
giornalista e sceneggiatore.

Massimo Cerofolini ha scritto le miniserie per Rai Uno Papa Giovanni (Luxvide), Madre Teresa (LuxVide) e Papa Luciani (Leone film). Con Francesca Primavera ha ultimato la scrittura della miniserie La Brigata ebraica, della miniserie Brazzà l'esploratore per Rai Uno e della serie Uomini dentro (Seven Hills) per Rai Due. Lavora inoltre alla progettazione di serie tv per la Endemol. Come giornalista ha lavorato a Paese Sera, Italia Oggi, Ansa, L'Espresso, Tg3. Attualmente lavora al Giornale Radio Rai.

Programma

Teoria e tecnica della sceneggiatura:

· Il protocollo, dall’idea alla sceneggiatura,
· La struttura in tre atti,
· Turning points, mid point e climax,
· Dinamicità della scena,
· Teoria del personaggio
· Simpatia ed empatia,
· Problemi del personaggio,
· Dialogo: un decalogo possibile



La sceneggiatura tra cinema e televisione.

· Strategie e terminologie specifiche.
· Serie, miniserie, lunga serialità,
· Sit-com e soap opera.


Scrivere per la TV: ciò che si fa e ciò che potrebbe essere fatto. Il modello americano: le serie che hanno innovato il racconto negli ultimi anni:

- A. Mc Beal (i sogni nel racconto)

- 24 (lo schermo diviso e il tempo continuato)

- CSI (il flashback ipotetico)

- I Soprano e Dexter (i protagonisti negativi)

- Lost (il tempo reinventato)

- Grey's Anathomy, Sex and the City e Desperate Housewives (la fedeltà al tema, enunciato a inizio puntata).

- Damages (il racconto per flashforward)

- Boomtown (il racconto per diversi punti di vista).

- In Treatment (la serie tutta in una stanza)

- Boris (l'unica vera serie innovativa italiana)


I problemi della miniserie e della lunga serialità. Le ricerche, le strategie, le difficoltà.


La Miniserie
Un caso specifico: Papa Giovanni, la miniserie più vista della tv italiana

La lunga serialità
Un caso specifico: I Cesaroni e la serialità italiana



Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto