La vigilanza sulla sicurezza negli appalti: dai compiti di prevenzione al processo penale

Evento

A Milano

100 € +IVA

Consulente Emagister

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

800 73 60 57

Numero verde, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19.

Descrizione

  • Tipologia

    Evento

  • Livello

    Livello base

  • Luogo

    Milano

  • Ore di lezione

    8h

  • Durata

    1 Giorno

Per meglio approfondire la natura degli obblighi prevenzionali nell'appalto e le conseguenze sanzionatorie penali e amministrative derivanti dalla loro violazione in caso di infortunio grave, si propone un'occasione di confronto accademico con le Istituzioni preposte ad investigare sulla prevenzione, offrendo ai partecipanti, sin dalla loro iscrizione, la concreta possibilità di formulare specifici quesiti sull'applicazione dell'art. 26 e 30 D.Lgs 81/2008 da sottoporre ai relatori e da discutere in sessione di tavola rotonda.

Informazioni importanti

Documenti

  • CONVEGNO 25 giugno 2014.pdf

Sedi e date

Luogo

Inizio del corso

Milano
Visualizza mappa
via Masaccio 19, 20158

Inizio del corso

Consultare

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Materie

  • Appalti
  • Sicurezza

Professori

Dott.  Nicola  Delussu

Dott. Nicola Delussu

ASL Milano

Dott. Luca  Poniz

Dott. Luca Poniz

Sostituto Procuratore della Repubblica, Procura MI - Pool Sicurezza

Dott. Marco  Morone

Dott. Marco Morone

ASL Milano

Dott. Maurizio  Ascione

Dott. Maurizio Ascione

Sostituto Procuratore della Repubblica Milano, Pool Sicurezza

Dott.ssa Maria Rosaria  Simonelli

Dott.ssa Maria Rosaria Simonelli

Direttore – Direzione Territoriale Lavoro di Milano

Programma

MILANO 25 GIUGNO - HOTEL MELIA'

9.00-9.15 Dott.ssa Alessandra Torriero – Presidente Ceper – Presentazione e Saluto ai relatori.
9.15-9.30 Avv. Luca Cordovana – Introduzione al tema e ai contributi dei relatori

PARTE PRIMA – LA VIGILANZA SUI LUOGHI DI LAVORO IN MATERIA DI SICUREZZA DELLE LAVORAZIONI AZIENDALI AFFIDATE IN APPALTO – COORDINAMENTO ISTITUZIONALE SUL TERRITORIO – GLI STANDARD TECNICI E ORGANIZZATIVI NELLA GESTIONE DEGLI OBBLIGHI DI SICUREZZA NELL’APPALTO.

DIREZIONE PROVINCIALE LAVORO (9.30-10.20)
(9.30-9.45) Dott.ssa Maria Rosaria Simonelli – Direttore – Direzione Territoriale Lavoro di Milano – I compiti ispettivi in materia di sicurezza sul lavoro della DTL e l’organizzazione operativa dei controlli sul territorio nell’area milanese.
(9.45-10.20) Ing. Paolo Schiavone Resp. UO Vigilanza Tecnica – DTL Milano – L’ispezione del cantiere edile e la verifica delle scelte dell’impresa committente: il controllo sulla documentazione (PSC e POS) e sullo stato di fatto operativo nel cantiere per la verifica della idoneità tecnica delle imprese coinvolte, e per la verifica della effettività del coordinamento committente-appaltatore-subappaltatore. I principali errori da evitare operando con il titolo IV del D.Lgs 81/2008.

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DEL LAVORO DI MILANO (10.20-11.00)
(10.20-11.00)Ten. Col. Dott. Filippo Scibelli – I compiti ispettivi in materia di sicurezza affidati al Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro e l’operatività sul territorio nazionale nella repressione degli illeciti in materia prevenzione infortuni e la casistica ricorrente sulle violazioni in materia di sicurezza negli appalti in azienda.

11.00 – 11.20 COFFE BREAK

ASL MILANO (11.20-12.30)
(11.20-11.50) Dott. Delussu Nicola – ASL Milano - I compiti di prevenzione dell’ASL in materia di sicurezza del lavoro con particolare riferimento agli obblighi antinfortunistici previsti dall’art. 26 del D.Lgs 81/2008 e agli obblighi previsti dal Titolo IV D.Lgs 81/2008 in materia di cantieri edili; l’indagine di polizia giudiziaria sull’infortunio nell’appalto per accertare cause, ruoli e responsabilità, e l’indagine delegata per la verifica dell’idonea ed efficace attuazione del SGS (ai fini dell’art. 30 D.Lgs 81/2008 e art. 25 septies DLgs 231/2001) da parte delle imprese coinvolte.
(11.50-12.30) Dott. Marco Morone – ASL Milano – Il controllo sulla regolarità del DUVRI in caso di incidente sul lavoro causato da difetti di coordinamento del committente o da rischi interferenti o da non idoneità tecnica dell’appaltatore.

INAIL (12.30-13.00)
(12.30-13-00) Responsabile Direzione Generale – L’inchiesta INAIL e il questionario in azienda sulle cause dell’infortunio in appalto e sulle responsabilità. L’utilizzo delle informazioni per valutare le azioni di risarcimento e l’eventuale azione di rivalsa. Il coinvolgimento della Procura della Repubblica e l’azione giudiziaria dell’INAIL nel processo penale contro il datore di lavoro.

PAUSA PRANZO 13.00-14.00

PARTE SECONDA – L’APPALTO SUL BANCO DEGLI IMPUTATI: L’ACCERTAMENTO PROCESSUALE DEI RUOLI E DELLE RESPONSABILITA’ PENALI AZIENDALI (PERSONALI E “231″) NEGLI INFORTUNI GRAVI CON VIOLAZIONE DELL’ART. 26 D.LGS 231/2008.

(14.00-14.40) Avv. Luca Cordovana – Penalista Foro di Milano – L’azienda e l’appalto sul banco degli imputati: strategie per ridurre il rischio penale vincolando la gestione appalti nel Modello 231 e le strategie processuali per difendere l’impresa committente, il suo datore di lavoro e i suoi riporti nel processo penale.

(14.40 -15.30) Dott. Luca Poniz – Sostituto Procuratore della Repubblica, Procura Milano – Pool Sicurezza - Investigare infortuni e tecnopatie negli appalti: l’indagine sull’idoneità tecnico e professionale dell’impresa affidataria – l’indagine sulla corretta attribuzione di ruoli e responsabilità all’interno delle imprese coinvolte Datore di lavoro – l’indagine sul DUVRI e sui rischi preesistenti del committente, rischi interferenti, e rischi esclusivi dell’appaltatore.

(15.30-16.20) Dott. Maurizio Ascione – Sostituto Procuratore Repubblica Milano, Pool Sicurezza - L’indagine sulla responsabilità del committente e dell’appaltatore per l’infortunio grave occorso al lavoratore impiegato in lavorazioni affidate in appalto all’interno a imprese esterne violando l’art. 26 D.Lgs 81/2008 e la attribuzione della responsabilità penale ai funzionari aziendali coinvolti e della concorrente responsabilità amministrativa da reato ex art. 25 septies D.Lgs 231/2001 per mancato adeguamento dell’organizzazione aziendale agli standards organizzativi prescritti dall’art. 30 D.Lgs 81/2001.

(16.20-17.00) Avv. Luca Cordovana – Conclusione dei lavori e coordinamento Tavola rotonda con risposte alle domande dei partecipanti.

Ulteriori informazioni

Lo scopo del convegno è consentire a Dirigenti aziendali, Imprenditori, Organismi di Vigilanza, ed Avvocati e Operatori del settore della Prevenzione e della Compliance 231, di confrontarsi accademicamente con il punto di vista degli Ispettori della Prevenzione e della Polizia Giudiziaria, e gli orientamenti dei Magistrati inquirenti del Pool Sicurezza della Procura di Milano, con la mediazione del punto di vista dell'Avvocato "difensore", per risolvere dubbi e offrire strumenti concettuali condivisi per ridurre il "rischio penale" d'impresa.

Consulente Emagister

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

800 73 60 57

Numero verde, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19.

La vigilanza sulla sicurezza negli appalti: dai compiti di prevenzione al processo penale

100 € +IVA