Aggiornamento sui Disturbi del Comportamento del Bambino (Disturbi della Condotta).

Csppni S.R.L. -Centro Studi di Psicomotricità Psicologia e N
A Milano

200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Seminario
  • Milano
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: Frequentemente l'operatore sanitario deve affrontare le problematiche poste da anomalie comprotamentali del bambino nel cui ambito familiare e/o sociale si riscontrano modelli educativi e modalità di relazione particolari. L'obiettivo del seminario, tramite la presentazione di casi clinici, è quello di affrontare l'analisi dei dati significativi, identificare degli obiettivi e impostare.
Rivolto a: Il Seminario è indirizzato a psicomotricisti, Terapisti della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, neuropsichiatri infantili e psicologi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Viale Marche 93, 20159, Milano, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Identificazione dei dati significativi
Impostazione dell'intervento

Programma

Aggiornamento sui disturbi del comportamento del bambino (disturbi della condotta). Psicodinamica e obiettivi terapeutici

Frequentemente l'operatore sanitario deve affrontare le problematiche poste da anomalie comprotamentali del bambino nel cui ambito familiare e/o sociale si riscontrano modelli educativi e modalità di relazione particolari. L'obiettivo del seminario, tramite la presentazione di casi clinici, è quello di affrontare l'analisi dei dati significativi, identificare degli obiettivi e impostare la terapia al bambino e il supporto ai modelli evolutivi di riferimento.
L'impostazione è la seguente:

Disturbi della condotta limitati al contesto familiare

Disturbi della condotta limitati al contesto sociale

Disturbi della condotta da carente socializzazione

Sindromi da Scarso o Falso Sè

Programma dettagliato

Prima giornata

Ore 9 Definizione del Disturbo della condotta secondo la classificazione ICD10 (F91) Diagnosi differenziale con le sindromi da disadattamento (disturbi reattivi) con disturbo della condotta (F43.24; F43.25). Diagnosi differenziale con le sindromi ipercinetiche (F90). Diagnosi differenziale con le sindromi con i disturbi misti della sfera emozionale e della condotta (F92). Diagnosi differenziale con il disturbo da rivalità tra fratelli (F93.3)

Ore 10 Analisi dei dati ambientali relativi alla storia del bambino e alle sue caratteristiche personali.

Ore 10,30 Analisi delle dinamiche di più frequente riscontro nei disturbi della condotta.

Ore 11 Break.

Ore 11,15 Presentazione del caso clinico1.

Ore 12 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 12,30 Pausa.

Ore 14 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica

Ore 14,30 Presentazione del caso clinico 2.

Ore 15,15 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 15,45 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 16,15 Break

Ore 16,30 Presentazione del caso clinico 3.

Ore 17,15 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 17,45 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 18,15 Termine dei lavori della prima giornata.

Seconda giornata

Ore 9 Presentazione del caso clinico 4.

Ore 9,45 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 10,15 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 10,45 Break.

Ore 11 Presentazione del caso clinico 5.

Ore 11,45 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 12,15 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 12,45 Pausa.

Ore 14 Presentazione del caso clinico 6.

Ore 14,45 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 15,15 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 15,45 Presentazione del caso clinico 7.

Ore 16,30 Lavoro in piccolo gruppo sul caso presentato.

Ore 17 Discussione in plenaria del caso sulle dinamiche, sugli obiettivi terapeutici e sulla conduzione terapeutica.

Ore 17,30 Considerazioni generali e riflessioni sulle necessità terapeutiche nei disturbi della condotta.

Ore 18 Termine del Seminario di aggiornamento.