Contaminanti emergenti nell'analisi delle acque

Contaminanti chimici e biologici emergenti nell'analisi delle acque

TICASS Scrl Polo Regionale Energia e Ambiente
A Genova

122 
Preferisci chiamare subito il centro?
01089... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Livello intermedio
  • Genova
  • 4 ore di lezione
  • Durata:
    1 Giorno
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

La presenza di contaminanti non convenzionali, all’interno di acque superficiali e reflue, costituisce una problematica di notevole interesse in ambito tecnico-scientifico, in relazione agli effetti tossici che tali composti potrebbero produrre sull'ambiente e sulla salute umana. Infatti, a causa delle loro caratteristiche chimico-fisiche, alcuni di essi sono in grado di causare la distruzione del sistema endocrino nonché di incidere sul sistema ormonale di sviluppo degli organismi acquatici e della fauna in generale. Tali contaminanti prendono il nome di compost/contaminantii emergenti.

Per “contaminanti emergenti” si intendo quindi quelle sostanze che non sono comprese nei programmi di monitoraggio e per le quali, quindi, non si ha una conoscenza sufficiente delle effettive concentrazioni ambientali né del rischio sanitario e ambientale associato alla loro presenza. Ad oggi la lista dei sospetti è stata ristretta a decine di sostanze appartenenti alle classi di prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene e la cura personale, i composti perfluorurati (tra i più famosi il PFOS e PFOA), prodotti di degradazione dei pesticidi, ritardanti di fiamma, nanomateriali (fullerene, biossido di titanio) ed anche tossine prodotte naturalmente da alcune specie di alghe.

Durante il seminario, quindi, gli argomenti che verranno presi in esame saranno:

• Interferenti endocrini
• Prodotti di origine farmaceutica
• PFOA/PFOS
• Tossine algali
• Sottoprodotti di disinfezione
• Composti legati ai materiali in contatto con le acque destinate al consumo umano
• Composti legati ai trattamenti di potabilizzazione
• Inquinanti emergenti di tipo microbiologico

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Genova
Via Bartolomeo Bosco 57/4, 16121, Genova, Italia
Visualizza mappa
dalle 9 alle 13

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Obiettivo di questo breve seminario è quello di fornire una panoramica su quelli che sono i contaminanti emergenti, ovvero quelle sostanze sulle quali si sta concentrando l'attenzione dell'Unione Europea per i probabili effetti tossici che potrebbero provocare.

· A chi è diretto?

Il seminario è diretto a tutti coloro coinvolti nel settore delle analisi delle acque.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Chimica ambientale
Chimica industriale
Biologia ambientale
Biologia sanitaria
Laboratorio chimico
Igiene ambientale
Ambiente e rifiuti
Tossicologia dell'ambiente
Gestione del territorio
Tutela ambientale
Tutela acque
Trattamento delle acque
Depurazione
Analisi ambientale
Analisi microbiologiche
Chimica organica
Analisi chimica
Rischio chimico
Analisi chimica ambientale
Smaltimento rifiuti pericolosi

Professori

Claudia Lasagna
Claudia Lasagna
Controlli Analitici e trattamenti acque potabili

Laureata in chimica, da quasi vent'anni si occupa di controlli analitici e di trattamenti delle acque potabili e di scarico. Lavora per il gruppo IREN (ex AMGA) dal 1993 e, dal 1996, collabora in veste di coordinatrice di gruppi di lavoro ed attività legate ai circuiti interlaboratorio per conto di UNICHIM. Nel 2005 ha iniziato a lavorare per Fondazione AMGA. Ha svolto attività didattica in istituti secondari ed universitari (anche internazionali).

Enrico Raffo
Enrico Raffo
Analisi analitiche delle acque destinate al consumo umano

Laureato in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Genova nel 1983, dove ha anche conseguito il Diploma di Scuola di Specializzazione, Igiene con indirizzo di laboratorio di Sanità Pubblica nel 1985. Dal 1988 al 2004 ha lavorato presso il Dipartimento di Scienze della Salute (DISSAL) dell’Università di Genova per conto della Società Acque Potabili di Torino svolgendo studi e ricerche mediante tecniche cromatografiche e di spettrometria di massa in analisi ambientali. Dal 2004 a tutt’oggi si occupa di microinquinanti organici nelle acque destinate al consumo umano presso IREN

Franca Palumbo
Franca Palumbo
Responsabile laboratorio di Iren Acqua Gas Spa

Laureata in Scienze Biologiche e specializzata in Igiene e Sanità Pubblica presso l’Università di Genova, è responsabile dei Laboratori di Iren Acqua Gas S.p.A.. I Laboratori, tramite le proprie strutture di Imperia, Genova, Tortona, Piacenza e Reggio Emilia svolgono analisi per il controllo del ciclo idrico integrato ed analisi ambientali in generale. Ha coordinato in collaborazione con Fondazione AMGA studi a carattere nazionale ed europeo sulla qualità delle risorse idriche.

In corso di definizione in corso di definizione
In corso di definizione in corso di definizione
in corso di definizione

Programma

La presenza di contaminanti non convenzionali, all’interno di acque superficiali e reflue, costituisce una problematica di notevole interesse in ambito tecnico-scientifico, in relazione agli effetti tossici che tali composti potrebbero produrre sull'ambiente e sulla salute umana. Infatti, a causa delle loro caratteristiche chimico-fisiche, alcuni di essi sono in grado di causare la distruzione del sistema endocrino nonché di incidere sul sistema ormonale di sviluppo degli organismi acquatici e della fauna in generale. Tali contaminanti prendono il nome di compost/contaminantii emergenti.
Per “contaminanti emergenti” si intendo quindi quelle sostanze che non sono comprese nei programmi di monitoraggio e per le quali, quindi, non si ha una conoscenza sufficiente delle effettive concentrazioni ambientali né del rischio sanitario e ambientale associato alla loro presenza. Ad oggi la lista dei sospetti è stata ristretta a decine di sostanze appartenenti alle classi di prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene e la cura personale, i composti perfluorurati (tra i più famosi il PFOS e PFOA), prodotti di degradazione dei pesticidi, ritardanti di fiamma, nanomateriali (fullerene, biossido di titanio) ed anche tossine prodotte naturalmente da alcune specie di alghe.
Durante il seminario, quindi, gli argomenti che verranno presi in esame saranno:
• Interferenti endocrini• Prodotti di origine farmaceutica• PFOA/PFOS• Tossine algali• Sottoprodotti di disinfezione• Composti legati ai materiali in contatto con le acque destinate al consumo umano• Composti legati ai trattamenti di potabilizzazione• Inquinanti emergenti di tipo microbiologico

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto