Disegno Industriale (Industrial Design)

Politecnico di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
piazza Leonardo da Vinci 32, 20133, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
I laureati nel Corso di laurea specialistica in Industrial design devono possedere una solida formazione nell'ambito delle discipline del progetto orientata alla gestione dei processi di innovazione con particolare attenzione sia alle ricadute sistemiche degli atti progettuali sia alle azioni di progettazione complessa quali quelle che hanno luogo nella definizione di sistemi-prodotto e di prodotti-servizio.
A tal fine i laureati nella LS in Industrial design dovranno essere in grado di concepire, elaborare e rappresentare sistemi complessi di prodotto e di servizio sviluppando competenze e capacità di comprensione delle problematiche relative agli aspetti funzionali, prestazionali, formali, tecnico-costruttivi nella diversa accezione in cui si presentano nei sistemi-prodotto - a prevalente contenuto di matericità - dove, accanto alle tecnologie del progetto, risultano dominanti i contributi delle ingegnerie dei materiali, della produzione e della gestione e nei servizi dove risulta dominante la sfera soft - comunicazionale e relazionale - e dove intervengono invece le ingegnerie delle infrastrutture organizzative, gestionali e logistiche.
Questa figura di laureato specialista avrà inoltre sviluppato la capacità di visione strategica e di contestualizzazione socio-economica del prodotto e del servizio comprendente le tradizionali tecniche di programmazione e gestione del portafoglio prodotti aziendale e le più nuove e complesse azioni di costruzione di scenari di sviluppo tecnologico, di uso e consumo nonché di definizione dei sistemi socio-tecnici di riferimento.
La specializzazione crescente e la progressiva articolazione delle figure alle quali la LS si indirizza richiedono la focalizzazione di obiettivi di uscita differenziati a seconda dell'oggetto della progettazione. Per questo la LS prevede differenti curricola formativi: di questi, per l'a.a. 2003-2004, saranno attivati unicamente il curriculum in Product design e quello in Design dei servizi.
Obiettivo del curriculum in Product design è la formazione di figure in grado di operare consapevolmente e qualificatamente sia all'interno di studi professionali sia all'interno di aziende, disponendo di una cultura progettuale e industriale capace di operare nel progetto di prodotti e sistemi di prodotto complessi, sapendo valutare criticamente le condizioni al contorno e le opportunità offerte dalla partecipazione e coordinamento di gruppi progettuali composti da molteplici funzioni e ruoli. Tali figure dovranno esprimere inoltre competenze tecniche, tecnologiche, informatiche e di valutazione economica, necessarie per essere efficacemente integrati all'interno delle diverse strutture produttive e professionali. Dovranno inoltre essere in grado di svolgere attività di ricerca specialistica nell'ambito dell'Industrial design, sia per conto di aziende che in ambito accademico. In particolare dovranno possedere approfondite conoscenze nei seguenti ambiti: processi di progettazione e sviluppo prodotti; tecnologie hardware e software per lo sviluppo prodotti; marketing dei prodotti; sociologia dei consumi; semiologia dei prodotti industriali. Competenze specifiche sono legate alla capacità di produrre analisi del contesto (mercato, brand aziendale, competitors, tecnologie di prodotto e di processo), di utilizzare gli strumenti concettuali e strumentali per sviluppare concept design; di conoscere strumenti e tecniche di sviluppo esecutivo del progetto e di assistenza e regia alla ingegnerizzazione del prodotto e alla messa in produzione nonché conoscenze delle tecniche di analisi del valore, controllo e gestione della qualità, valutazione delle qualità d'uso dei prodotti industriali (usabilità), valutazione della sostenibilità ambientale dei prodotti industriali (design for disassembling, life cycle analysis).
Il curriculum formativo in Design dei servizi è finalizzato a fornire conoscenze e strumenti progettuali orientatida una parte alla definizione di un sapere originale attorno alla progettazione dei servizi, seguendo un approccio progettuale focalizzato sull'interazione, e dall'altra a delineare un campo più ampio di conoscenze necessarie alla costruzione di una figura progettuale completa, in grado di interagire all'interno di team interdisciplinari e di controllare la complessità implicita nello sviluppo di un servizio. In particolare dovranno possedere approfondite conoscenze nei seguenti ambiti: marketing dei servizi; sociologia (contributi relativi alla "teoria della situatività"), progettazione dell'organizzazione (con contributi provenienti anche dall'area di Human Resource Management), potenzialità e applicazioni nel settore dei servizi delle ICT (con particolare attenzione alle tecnologie di rete), logistica e Supply Chain Management, Environmental design, comunicazione. Competenze specifiche sono legate alla capacità di produrre analisi del contesto e dell'utente, di sviluppare scenari e service idea, di possedere le tecniche notazionali e grafiche per sviluppare progetti di servizio (progettazione dell'interazione, sviluppo della comunicazione, dell'ambiente e delle procedure del servizio), di valutarne la fattibilità economica (business plan), tecnologica e ambientale.
Il curriculum formativo in Design and engineering si propone di formare quella figura di progettista/ingegnere che sovraintende i processi di progettazione e sviluppo del prodotto con strumenti, metodi e tecniche idonei a governare le ricadute del progetto sugli aspetti tecnologico-processuali dei sistemi produttivi.
Competenze fondamentali, oltre ai metodi di modellazione tridimensionale, di reverse modeling e virtual prototyping, come mezzi di progettazione e di simulazione percettiva, numerica e funzionale, sono quelle relative alla progettazione integrata prodotti-processi (tecnologie di trasformazione, macchine e sistemi, controlli).
Il curriculum formativo in Design and Materiali forma una figura di progettista con specifiche capacità di operare nel campo dei materiali e delle superfici, integrando alla cultura "tecnico-ingegneristica" la cultura del design. Competenze specifiche sono relative alla conoscenza delle proprietà fisiche, meccanico strutturali, tecnologiche dei materiali e alle loro potenzialità applicative, nonché alla capacità di gestire il trasferimento di innovazioni materiche da un settore ad un altro per rispondere a specifiche esigenze di progetto.
Dovranno conoscere e manipolare progettualmente gli aspetti percettivi e sensoriali dei materiali che rappresentano un fattore fondamentale nella definizione delle qualità d'uso dei prodotti. Teorie del colore, reazione alla luce, qualità tattili, comportamento nel tempo rappresentano parametri determinanti che dovranno essere conosciuti in maniera approfondita.
Il curriculum di Ergonomia forma figure specializzate nel settore della valutazione e progettazione ergonomica di ambienti, prodotti e servizi. Le competenze specifiche sono relative alla conoscenza delle tecnologie e delle metodiche per il controllo dei requisiti ergonomici e in particolare dell'usabilità e della sicurezza degli ambienti, dei prodotti e delle attrezzature; ai metodi di verifica dell'usabilità e ai metodi di prova con utenti; agli strumenti metodologici per la valutazione del benessere ambientale; alla pianificazione degli spazi e degli arredi e alla loro valutazione per quanto attiene la rispondenza ai requisiti ergonomici; all'eliminazione delle barriere architettoniche.
Il curriculum di Design and tecnologie della luce forma una figura con competenze di carattere trasversale che toccano le attività di progettazione, di gestione della produzione e di distribuzione nell'ambito settoriale indicato. Questa figura di progettista è in grado di collaborare e relazionarsi con i tecnici di produzione di gestione della qualità, e i responsabili della distribuzione/commercializzazione nei settori produttivi e di installazione. Sue conoscenze specifiche sono relative ai fondamenti di illuminotecnica, di elettrotecnica, di fisica della luce, oltre a possedere gli strumenti manuali e informatici di rappresentazione del progetto di illuminazione nelle sue componenti percettologiche e di comfort visivo; e alla progettazione di sorgenti luminose, di dispositivi elettronici e elementi di componentistiche innovative per gli apparecchi di illuminazione. Possiede inoltre specifiche conoscenze nelle aree delle tecnologie dei materiali, dei sistemi e metodi di produzione, degli elementi di gestione aziendale, di distribuzione e marketing dei prodotti illuminotecnici.
Il curriculum formativo in Yacht Design forma persone in grado di seguire l'iter progettuale e produttivo di imbarcazioni da diporto. Competenze fondamentali sono relative alla conoscenza di principi, metodi, strumenti e regole della progettazione nautica utili a gestire, in sede progettuale, conoscenze relative a: geometrie delle carene, st...

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto