GLI AIUTI DI STATO ALLA FORMAZIONE

Ti.Emme.Consulting Srl
A Milano
  • Ti.Emme.Consulting Srl

250 

Il seminario si è rivelato particolarmente interessante e utile in quanto sono stati illustrati gli aspetti salienti dei regolamenti comunitari in materia di aiuti di stato. l relatore è stato molto bravo, è riuscito ad esporre in maniera chiara ...

L'OPINIONE DI Anonimo
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

  • Seminario intensivo
  • Livello avanzato
  • Milano
  • 8 ore di lezione
  • Durata:
    1 Giorno
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

tI.Emme Consulting presenta grazie a emagister il corso in Aiuti di Stato alla formazione, pensato per rendere i suoi partecipanti in grado di scegliere e applicare correttamente i regolamenti UE nella richiesta di finanziamenti in materia di formazione.

Il seminario tratterà il regolamento generale di esenzione per categoria ed i regolamenti relativi agli aiuti cd. de minimis . Una parte del seminario sarà dedicata alla definizione di PMI, contenuta in allegato al regolamento generale di esenzione per categoria.

Questi temi verranno preceduti da una breve introduzione generale con la quale ci si pone l’obiettivo di ricordare alcuni aspetti delle nozioni di aiuto di Stato, di aiuto legittimo/illegittimo e compatibile/incompatibile che possono risultare propedeutici al seminario.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Milano
VIA GUIDO CAPELLI 12, 20126, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

L'obbiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti gli strumenti analitici e tecnici per poter scegliere i regolamenti UE nella richiesta di finanziamenti.

· A chi è diretto?

dipendenti e collaboratori di enti pubblici e privati operanti nel settore della formazione finanziata e della finanza agevolata per le imprese.

· Requisiti

Conoscenza del settore della finanza agevolata

· A chi è rivolto?

A tutti coloro che vogliono chiarire l'applicazione dei regolamenti comunitari alle richieste di finanziamento pubblico

Opinioni

A

23/06/2015
Il meglio Il seminario si è rivelato particolarmente interessante e utile in quanto sono stati illustrati gli aspetti salienti dei regolamenti comunitari in materia di aiuti di stato. l relatore è stato molto bravo, è riuscito ad esporre in maniera chiara argomenti complessi.

Da migliorare no.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Diritto privato
Finanziamenti dell'Unione Europea
Finanziamenti a fondo perduto
Finanziamenti agevolati
Aiuti di stato
Unione Europea
Trasparenza
Diritto Pubblico
Formazione continua
Scienze dell'educazione

Professori

RICCARDO VUILLERMOZ
RICCARDO VUILLERMOZ
PROF.

Programma

Ore 9:00: Introduzione generale:

  • La nozione di aiuto di Stato:

    Verranno rapidamente ricordate le condizioni che devono essere presenti affinché una misura possa essere qualificata aiuto di Stato.

  • La nozioni di legittimità/illegittimità e compatibilità/incompatibilità degli aiuti

    Verranno rapidamente precisate le due nozioni, con riferimento al ruolo della Commissione europea e dei Giudici nazionali in merito alle conseguenze della concessione di aiuti illegittimi e/o incompatibili.

    Ore 10:00: I regolamenti relativi agli aiuti cd. de minimis:

    Verranno esaminati i seguenti aspetti:

  • campo di applicazione, con riferimento ai diversi regolamenti de minimis;

  • principali disposizioni e vincoli: la natura di “non aiuto di Stato”, le nozioni di aiuto trasparente, i metodi di calcolo dell’equivalente sovvenzione lordo.

  • principali disposizioni e vincoli: il periodo di riferimento per il rispetto della soglia, la nozione di “impresa unica”, la questione del “finanziamento incrociato”, il cumulo con altri aiuti de minimis e con aiuti di Stato, altri argomenti marginali.

    N.B.: verrà dato maggiore rilievo all’esame del regolamento de minimis plurisettoriale (n. 1407/2013).

Ore 13:00: Pausa pranzo

Ore 14:00: Il regolamento generale di esenzione per categoria:

  • Aspetti relativi alle disposizioni comuni:

    Verranno esaminati i seguenti aspetti:

  • campo di applicazione, con riferimento anche ai regolamenti di esenzione settoriali;

  • disposizioni comuni, applicabili a più categorie di aiuti: principali definizioni, condizioni per l’esenzione, soglie di notifica, trasparenza degli aiuti, effetto incentivazione, cumulo di aiuti, pubblicazione e informazione, revoca del beneficio dell’esenzione, comunicazioni e informazioni, controllo ed altre disposizioni marginali.

  • la definizione di PMI

  • Aspetti relativi alle categorie di aiuti esentate:

    Verranno esaminati i seguenti aspetti:

  • illustrazione delle diverse categorie di aiuti: aiuti a finalità regionale, aiuti alle PMI, aiuti per l’accesso delle PMI ai finanziamenti, aiuti a favore della ricerca, sviluppo e innovazione, aiuti alla formazione, aiuti a favore di lavoratori svantaggiati e di lavoratori con disabilità (assunzione e occupazione), aiuti per la tutela dell’ambiente, aiuti destinati a ovviare ai danni arrecati alle calamità naturali, aiuti per le infrastrutture a banda larga, ecc.

    N.B.: tra le diverse categorie di aiuto verranno individuate e illustrate quelle di maggiore interesse per i partecipanti.

    Ore 18:00: Fine lavori