INGEGNERIA E SCIENZE INFORMATICHE

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche ha come obiettivo il completamento dei percorsi didattico-culturali iniziati con le lauree triennali nelle classi L-8 e L-31 e la formazione di professionisti dell'Informatica con competenze specifiche e capacità progettuali. Tra le attività che i laureati magistrali svolgeranno si indicano in particolare: l'analisi e la formalizzazione di problemi complessi, in vari contesti applicativi, la progettazione e lo sviluppo di algoritmi  e di sistemi informatici di elevata qualità, anche di tipo innovativo, per la loro soluzione; la progettazione in ambiti correlati con l'informatica, nei settori dell'industria, dei servizi, dell'ambiente, della sanità, dei beni culturali e della pubblica mministrazione.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Introduzione

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche ha come obiettivo il completamento dei percorsi didattico-culturali iniziati con le lauree triennali nelle classi L-8 e L-31 e la formazione di professionisti dell'Informatica con competenze specifiche e capacità progettuali. Tra le attività che i laureati magistrali svolgeranno si indicano in particolare: l'analisi e la formalizzazione di problemi complessi, in vari contesti applicativi, la progettazione e lo sviluppo di algoritmi e di sistemi informatici di elevata qualità, anche di tipo innovativo, per la loro soluzione; la progettazione in ambiti correlati con l'informatica, nei settori dell'industria, dei servizi, dell'ambiente, della sanità, dei beni culturali e della pubblica mministrazione.

L'ampia possibilità di scelta delle materie da inserire nei diversi ambiti consente allo studente del Corso di Laurea Magistrale di creare dei percorsi formativi ben definiti, in cui valorizzare sia competenze di ingegneria informatica che di scienze dell''informazione. In particolare verranno proposti corsi specialistici su:

- reti di calcolatori e di comunicazione; in questo contesto, gli studenti vengono formati alla progettazione di reti, aapprofondendo in particolare le tematiche relative alla sicurezza;

- sitemi distribuiti con particolare riferimento al cloud computing e condivisione delle risorse, imparando a configurare e gestire sistemi di calcolo adattabili alle esigenze degli utenti;

- wireless e internet delle cose, acquisendo competenze per la gestione e analisi di big data generati da oggetti collegati in internet;

- sistemi multimediali, approfondendo in particolare le tematiche relative al web.

Il corso di studio è erogato in lingua inglese.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche ha come obiettivoil completamentodei percorsi didattico-culturali iniziati con le lauree triennali nelle classi L-8 e L-31 e la formazione di professionisti dell'Informatica con competenze specifiche e capacità progettuali.

Rispetto agli obiettivi formarivi le due classi presentano significative analogie, evidenziate dalla sovrapponibilià, nelle relative declaratorie, di diversi requisiti previsti come tipici nei laureati delle due classi. Inoltre i due titoli di laurea magistrale danno entrambi diritto all'ammissione agli esami di abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere nella classe Informatica, il che evidenzia che gli obiettivi formativi delle due classi hanno di base una comune figura professionale di riferimento.

Il laureato nel Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche:

● e' in grado di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi, con particolare riferimento ai sistemi informativi distribuiti, alle reti di calcolatori ed alla produzione e gestione di dati multimediali;

● e' in grado di progettare e gestire esperimenti di elevata complessita';

● è dotato di conoscenze di contesto e di capacità trasversali adeguatamente potenziate rispetto a quelle acquisite nel corso di laurea di provenienza.

Sbocchi occupazionali

La Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche permette di progettare e realizzare sistemi informatici, soprattutto per quanto concerne gli aspetti legati alla progettazione software o mediante software di sistemi per l'elaborazione dell'informazione. Gli ambiti professionali tipici per i laureati magistrali sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi hardware e software complessi, nelle imprese manifatturiere o di servizi, nelle ammministrazione pubbliche e nella libera professione. I laureati magistrali potranno pertanto trovare occupazione presso industrie informatiche operanti negli ambiti della produzione hardware e software; industrie per l'automazione e la robotica; imprese operanti nell'area dei sistemi informativi e delle reti di calcolatori; imprese di servizi; servizi informatici della pubblica amministrazione; operare come liberi professionisti. L'erogazione del corso in lingua inglese faciliterà l'inserimento dei laureati nel mercato internazionale, rendendo così la figura professionale in uscita di interesse ancora maggiore per le aziende. Alcune figure professionali sono qui di seguito elencate, suddivise per aree:

- Progettazione del software: analista per grandi applicazioni/programmatore per ambienti avanzati/capo progetto;

- Reti di calcolatori: progettista della rete ed esperto in sicurezza informatica;

- Sistemi web: progettista/realizzatore di siti web;

- Sistemi informativi: analista/progettista/responsabile sicurezza/capo progetto del sistema;

- Progettazione di sistemi dedicati: analista/progettista/capo progetto del sistema;

- Gestione di sistemi informatici: responsabile della qualità di servizio e della sicurezza di grandi impianti;

- Sviluppo di sistemi ed interfacce visuali: analista e progettista di sistemi di visione artificiale ed interazione uomo-macchina.

In sintesi, il corso prepara alla professioni tipiche dell'ICT ed in particolare alle figure professionali che rientrano nella classificazione ISTAT di Informatici e Telematici (codici ISTAT 2.1.1.4, 2.1.1.5), Ingegneri progettisti di calcolatori e loro periferiche (codice ISTAT 2.2.1.4.2).

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Il giorno 20 gennaio 2014, alle ore 16:00, presso la Biblioteca centralizzata sita nel Polo scientifico-tecnologico in località Papardo (Messina) si sono riuniti, in seduta congiunta, docenti dei Dipartimenti di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale e Matematica Applicata (DICIEAMA) e di Matematica e Informatica (DMI) per la consultazione delle organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi, delle professioni in merito alla proposta di istituzione nell'a.a 2014/15 del Corso di Laurea Magistrale (CLM) in Ingegneria e Scienze Informatiche (Interclasse LM- 32/LM-18), interdipartimentale tra il DICIEAMA ed il DMI.

All'incontro sono state invitate le organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi, delle professioni e sono stati altresì presenti rappresentanti del C.A.R.E.C.I. - Unime, dell'Ufficio brevetti e dell'IndustrialLiaison Office-ILO del C.A.R.E.C.I. e di Sviluppo Italia, macroarea Sicula. Vengono preliminarmente illustrate le specificita' del corso interdipartimentale, interclasse (LM32/LM18) e la sua erogazione in lingua inglese. La scelta della lingua inglese e' valutata dalla parti sociali in maniera estremamente positiva, per la concreta possibilità offerta alle loro rispettive strutture di aprirsi ulteriormente al mercato internazionale. E' stato anche evidenziato come la specificità derivante dall'uso della lingua inglese permetterà di distinguere il corso di studio da altre offerte didattiche,contribuendo cosi' a caratterizzare ulteriormente il territorio.

Requisiti di ammissione:

Oltre al titolo di studio (diploma di laurea, diploma universitario triennale o titolo universitario straniero equipollente), è richiesto il possesso di un congruo numero di CFU conseguiti in SSD di base e caratterizzanti della Classe L-31 (SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE) e/o della Classe L-8 (INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE).

Tra le conoscenze/competenze che lo studente deve possedere per frequentare utilmente il Corso, vi sono quelle di base della matematica del continuo assieme alla capacità di specificare ed analizzare un algoritmo in termini della sua complessità concreta e delle strutture dati ad esso correlate, la capacità di utilizzare un linguaggio di programmazione ad oggetti, la conoscenza dell'architettura degli elaboratori, dei principali protocolli di rete, nonchè dei principi dei sistemi operativi, delle basi di dati, dei modelli di calcolo e della gestione delle risorse. La conoscenza di base della lingua inglese e' condizione necessaria per una frequenza proficua del corso. In particolare e' richiesto il possesso di una certificazione di livello B1. L'Ateneo attiverà in tal senso opportune strategie per mettere gli studenti con difficoltà nell'uso della lingua inglese in condizione di recuperare rapidamente gli eventuali deficit. L'adeguatezza della preparazione personale sarà oggetto di verifica mediante test o colloquio individuale.

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale interclasse LM-32 & LM-18 in Ingegneria e Scienze Informatiche occorre essere in possesso di una laurea triennale, ovvero di un analogo titolo di studio, conseguito anche all’estero, riconosciuto idoneo. Occorre altresì essere in possesso sia di opportuni requisiti curriculari, sia di un’adeguata preparazione personale, ai sensi dell’art. 6, c. 2, del D.M. 270/04, come di seguito specificato.

Il soddisfacimento di entrambe le tipologie di requisiti richiesti per l’accesso si intende automaticamente verificato per i laureati nella classe L-8 – Ingegneria dell’Informazione (ex D.M. 270/04) o nella classe L-31 – Scienze e Tecnologie Informatiche (ex D.M. 270/04), conseguita presso l’Università di Messina.

In tutti gli altri casi si prescrive:

requisiti curriculari:

bisogna aver acquisito almeno 36 CFU tra i seguenti settori scientifico-disciplinari:

- MAT/03 GEOMETRIA

- MAT/05 ANALISI MATEMATICA

- MAT/07 FISICA MATEMATICA

- FIS/01 FISICA SPERIMENTALE

- FIS/03 FISICA DELLA MATERIA

- INF/01 INFORMATICA

- ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

Nel caso di un numero di crediti compreso tra 30 e 35, acquisiti anche in altri settori s.d. di base ricompresi tra quelli indicati dai DD.MM. relativi alla classe L-8 o alla classe L-31, l’ammissione è subordinata alla valutazione del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.

Bisogna inoltre aver acquisito almeno 60 CFU tra i seguenti settori scientifico-disciplinari:

- INF/01 INFORMATICA

- ING-INF/01 ELETTRONICA

- ING-INF/02 CAMPI ELETTROMAGNETICI

- ING-INF/03 TELECOMUNICAZIONI

- ING-INF/04 AUTOMATICA

- ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

- ING-INF/07 MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

Nel caso di un numero di crediti compreso tra 45 e 59, acquisiti anche in altri settori s.d. caratterizzanti ricompresi tra quelli indicati dai DD.MM. relativi alla classe L-8 o alla classe L-31, l’ammissione è subordinata alla valutazione del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.

adeguatezza della preparazione personale:

si richiede una laurea triennale, con voto di laurea non inferiore a 85/110.

Nel caso di voto di laurea inferiore a 85/110 sarà necessaria una prova di ammissione secondo le

modalità stabilite dal Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.

Bisogna conoscere adeguatamente la lingua inglese (almeno liv. B1).

Prova finale:

Alla tesi di laurea sono dedicati CFU in misura adeguata, tali da richiedere un impegno di 4-5 mesi per lo studente a tempo pieno. Scopo della tesi è quello di sviluppare uno studio originale che deve culminare in un progetto applicativo o un risultato teorico connesso a specifici problemi di natura progettuale o una rassegna ragionata sullo stato dell'arte in un determinato ambito di studio. Su proposta del relatore, la tesi può essere compilata e discussa, anche in altra lingua straniera, diversa dall'inglese.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

http://www.unime.it/dipartimenti/_pagine/aule-2071.html

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):
http://www.unime.it/dipartimenti/_pagine/laboratori-2073.html Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):
http://www.unime.it/dipartimenti/_pagine/sale_studio-2076.html Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):
http://www.unime.it/dipartimenti/_pagine/biblioteche-2075.html Servizi di contesto (orientamento e assistenza):
Dato non disponibile Opinioni degli studenti: Dato non disponibile Opinioni dei laureati: Dato non disponibile Creato il 2014-06-25 10:50:59, modificato il 2016-01-27 10:33:06 da Massimo Allegra


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto