Progettazione Degli Edifici in Zona Sismica

Formazione Hesperia
A Torino

590 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Torino
  • 24 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso si propone di fornire ai partecipanti, con un taglio estremamente pratico ed applicativo la formazione teorica e gli strumenti metodologici con riferimento alla nuova normativa. E' basato non solo sull'esposizione dei metodi di calcolo ma sullo sviluppo completo del progetto di un edificio in zona sismica; dalla scelta dei materiali al predimensionamento di tutti gli elementi strutturali, ai metodi di verifica della regolarità del progetto esecutivo, fino ai particolari costruttivi.
Rivolto a: Consulenti; Progettisti, Responsabili di imprese del settore edile; Committenti e responsabili dei Lavori, Personale e responsabili degli uffici tecnici comunali e Responsabili Unici dei Procedimenti, ecc.. PERCHE' PARTECIPARE: Dal 5 marzo 2008 è in vigore la revisione generale delle Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al D.M. 14. gennaio 2008. In tali nuove norme, sono stati fissati dei riferimenti certi, e cioè: a) il riferimento al calcolo agli stati limite, b) l'obbligo di utilizzo del nuovo testo sin da subito, per tutti gli edifici e le opere "strategiche", ma soprattutto c) la data di scadenza, il 1 Luglio 2009, a partire dalla quale le nuove norme si dovranno obbligatoriamente applicare a tutte le opere. Le Norme, oltre a classificare come sismico tutto il territorio nazionale, richiedono che il calcolo delle strutture sia effettuato utilizzando esclusivamente il metodo degli stati limite. Con tale decisione il nostro Paese, si allinea a tutti gli altri paesi europei, nei quali gli Eurocodici stanno completamente sostituendo le norme precedentemente in uso e che appunto entro il periodo di 15 mesi e fino a luglio 2009, dovranno risultare applicate ed operative.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
Via Principi D'Acaia, 17, Torino, Italia

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno in particolare

Professori

Antonello Tatti
Antonello Tatti
Dott. Ing.

Programma

Il corso comprende il metodo degli STATI LIMITE - d. m. 14- 01- 2008

Programma Analitico

LEZ. 1: Introduzione al corso: dalle tensioni ammissibili agli stati limite: Le basi del calcolo delle strutture in c.a: i limiti del metodo delle tensioni. Definizione degli stati limite. Gli Stati Limite secondo il D.M. 2008. Stati limite ultimi e di esercizio. Concetti di base, calcoli approssimati. Analisi dei carichi (azioni permanenti e variabili): Combinazione delle azioni - Modelli di analisi e stima delle sollecitazioni.

LEZ. 2: Le basi dell’analisi sismica: Oscillatore semplice, frequenze naturali, analisi modale - Azioni orizzontali - Imperfezioni geometriche, vento, sisma - Combinazione delle azioni orizzontali - Ripartizione delle forze orizzontali.

LEZ. 3: Il progetto di un edificio in cemento armato: Il progetto di un edificio agli stati limite in zona sismica: Descrizione dell’opera, localizzazione, zona sismica, classe strutturale - Procedura di progetto - Tracciamenti e carpenterie di primo tentativo - Durabilità strutturale e materiali: classi di esposizione e specifica dei materiali - Copriferri minimi e di progetto - Esame delle criticità: Errori comuni – Rigidezze degli elementi – Posizione e quantità degli elementi di controvento – Baricentro, raggi e ellisse delle rigidezze.

LEZ. 4: Predimensionamento delle travi: Stati limite di esercizio: limitazione delle tensioni e di fessurazione - Aree di carico e criteri di progetto: Progetto/verifica a flessione e presso flessione - Diagrammi di interazione, diagramma universale, progetto/verifica di sezioni inflesse con armatura semplice.

LEZ. 5: Predimensionamento dei pilastri: Snellezza limite, effetti del II ordine e criteri di progetto - Predimensionamento dei setti: Snellezza limite, effetti del II ordine e criteri di progetto - Computo sintetico delle quantità dei materiali - Verifica della regolarità in pianta.

LEZ. 6: Progetto/verifica a flessione e taglio: Elementi non armati/armati a taglio – Modello di Morsch – Criteri di progetto – Solai: Progetto delle armature, disposizioni costruttive – Travi: Verifiche a flessione/taglio; progetto delle armature, disposizioni costruttive.

LEZ. 7: Pilastri: Verifiche a pressoflessione retta e deviata, Gerarchia delle resistenze, verifica a taglio, disposizioni costruttive - Elementi di controvento - Ripartizione dei carichi e analisi delle sollecitazioni - Verifiche a pressoflessione e taglio, verifiche sismiche - Progetto delle armature, disposizioni costruttive.

LEZ. 8: Collaudo statico: Documenti di collaudo, stima della resistenza caratteristica dei materiali - Calcolo della capacità portante degli elementi strutturali - Prove di carico, prove non distruttive - Analisi dei risultati di prova, certificato di collaudo.

Possibilità per le Aziende che fanno partecipare i loro dipendenti di avere un rimborso del 75% dal costo sostenuto piu iva 21% .

Interessanti Agevolazioni anche per privati


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto