Psicomotricità Integrata nei Contesti Educativi e di Prevenzione - V Edizione

Universita' degli Studi di Bergamo -SDM School of Management - Alta Formazione Post Laurea
A Bergamo

3.600 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master I livello
  • Bergamo
  • 360 ore di lezione
  • Durata:
    1 Anno
  • Crediti: 60
  • Stage / Tirocinio
Descrizione


Rivolto a: La psicomotricità si riconosce in una visione globale del bambino, studia la complessità dello sviluppo, le relazioni del corpo con il mondo nelle sue componenti emotive, affettive e cognitive tra loro profondamente interagenti. Nella prima infanzia, il corpo è un elemento di primaria importanza: è un corpo che sente, conosce, relaziona, sperimentando il mondo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bergamo
VIA SALVECCHIO, 19, 24100, Bergamo, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Sono ammessi alla frequenza del corso di Master di I livello i possessori di: Diploma Universitario (V.O.); Laurea Quadriennale/ Quinquennale (V.O) Laurea Triennale (N.O.) Laurea Specialistica (N.O) Titolo accademico estero riconosciuto idoneo

Cosa impari in questo corso?

Psicomotricità infantile
Educazione

Professori

Letizia Caso
Letizia Caso
Commissione del master

Programma

Il Master nasce dalla collaborazione tra l'Università degli Studi di Bergamo, il Centro di ricerca e formazione in psicomotricità integrata Kyron e l'Istituto Modelli di Comunicazione. La psicomotricità si riconosce in una visione globale del bambino, studia la complessità dello sviluppo, le relazioni del corpo con il mondo nelle sue componenti emotive, affettive e cognitive tra loro profondamente interagenti. Nella prima infanzia, il corpo è un elemento di primaria importanza: è un corpo che sente, conosce, relaziona, sperimentando il mondo.

L'esperienza di gioco corporeo costituisce una risorsa privilegiata di relazione e di apprendimento, favorisce un intreccio positivo di funzioni cognitive, motorie, sociali e creative, consente al bambino di trasformare la realtà, scoprire le proprie potenzialità e realizzare i desideri. La metodologia psicomotoria facilita l'integrazione dei dati dell'esperienza, favorendo nel bambino il processo di costruzione della propria autonomia e identità. L'approccio psicomotorio proposto può essere inteso sia come forma di prevenzione del disagio infantile sia come risorsa nel processo di crescita del bambino.

Nel contesto educativo risulta sempre più centrale il valore assegnato alle relazioni personali e agli intrecci, spesso anche evidenti, tra le componenti cognitive ed emotive delle varie interazioni. La psicomotricità offre per sua natura un terreno di incontro tra le dimensioni corporee e mentali dell'individuo e, a livello formativo, propone l'occasione per mettere in contatto gli operatori con gli aspetti corporei emotivi della relazione per poterli integrare con quelli verbali e del pensiero. L'approccio formativo della psicomotricità integrata stimola e sviluppa la possibilità di cogliere, comprendere ed integrare i vari aspetti della persona partendo dalle sue forme espressive non verbali sino all'integrazione delle dinamiche più evolute del linguaggio verbale. Il percorso proposto ha come obiettivo la presa di coscienza di nuove modalità comunicative e di gestione del gruppo e l'acquisizione di competenze specifiche di progettazione e conduzione di gruppi di attività psicomotoria nei contesti educativi.

Il piano formativo sarà caratterizzato da seminari monotematici, lezioni teoriche, formazione personale ed attività di tirocinio, attività che esploreranno le diverse impostazioni psicomotorie e le relative teorie di riferimento A livello metodologico appare centrale il rilievo assegnato al corpo e alle sue modalità comunicative come terreno in cui vengono messe in gioco le emozioni e gli atteggiamenti interpersonali. In quest'ottica viene stimolata e potenziata la competenza comunicativa di ogni persona sia negli aspetti di riconoscimento dei segnali non verbali inviati e ricevuti sia nel fare l'esperienza diretta di sentire ed esprimere il vissuto emotivo della relazione.

Tale metodologia, centrata sulla formazione personale, nel proporsi il raggiungimento di una raffinata competenza relazionale fondata sulla Comunicazione Non Verbale, vede come suoi momenti fondanti: il recupero della potenzialità creativa della Comunicazione Non Verbale come patrimonio di tutti spesso accompagnata da un uso poco consapevole la ricerca di modalità di apprendimento che, partendo dall'esperienza vissuta a livello percettivo, stimolino una presa di coscienza significativa ed una capacità di comprensione ed intervento a livello educativo individuazione di un setting garantito da un conduttore attraverso un contratto con il gruppo e una serie di regole che consentono il mantenimento di un contenitore fisico ed emotivo che possa permettere un'esperienza significativa di crescita personale e professionale l?esperienza di gruppo (ruolo multifunzionale: trainante, sostegno, incoraggiamento, condivisione) In stretta correlazione alla formazione personale vengono realizzate lezioni teoriche con lo scopo di trasferire progressivamente contenuti e potenzialità umane acquisite nella formazione, nella pratica professionale.

Dal punto di vista della complessità dei contesti educativi appare oggi sentita l?esigenza di formare operatori sempre più capaci di attribuire la necessaria importanza alle dimensioni psicomotorie dell?espressione umana, al fine di operare con gli utenti e con gli altri adulti in relazione di rete in modo proficuo e sempre più consapevole delle molteplici sfaccettature e potenzialità della relazione educativa.

Struttura del Master

Durata annuale, pari a 1500 ore, 60 Crediti Formativi Universitari:

  • 360 ore di formazione in aula
  • 350 ore di stage/progetto di ricerca
  • 640 ore studio individuale
  • 150 ore di elaborazione tesi finale

Ulteriori informazioni

Incontri fissati il sabato e la domenica full time
Applicazione pratica immediata
Corso giunto ormai alla sesta edizione