RSPP Datore di Lavoro - Vicenza

Lomac Srl
A Torri di Quartesolo

220 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo Torri di quartesolo
Ore di lezione 16h
  • Corso
  • Torri di quartesolo
  • 16h
Descrizione

Obiettivo del corso: DURATA : 16 ore - per aziende appartenenti al codice ATECO del rischio basso. SECONDO QUANTO PREVISTO DALL'ACCORDO STATO REGIONI DEL 21 DICEMBRE 2012 NEI GIORNI : 10,12,17,19 settembre 2012 - orario 17:00 21:00.
Rivolto a: Formazione rivolta a datori di lavoro che ricoprono l'incarico di RSPP per aziende di rischio BASSO.

Informazioni importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torri di Quartesolo
Via Dei Genieri 20, 36040, Vicenza, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Torri di Quartesolo
Via Dei Genieri 20, 36040, Vicenza, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Ricoprire il ruolo di datore di lavoro dell'azienda

Professori

Eugenio Stocchero
Eugenio Stocchero
Sig.

Fabio Biscuola
Fabio Biscuola
Dott.

Programma

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO ( 1° giornata )

  • sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori
  • gli organi di vigilanza e le procedure ispettive
  • soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa
  • delega di funzioni
  • la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa
  • la “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.

MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA ( 2° giornata )

  • modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (articolo 30, D.Lgs. n. 81/08)
  • gestione della documentazione tecnico amministrativa
  • obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione
  • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze
  • modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D. Lgs. n. 81/08
  • il ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI( 3° giornata )

  • criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi
  • il rischio da stress lavoro-correlato
  • rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale
  • il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto
  • le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio
  • la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti
  • i dispositivi di protezione individuale
  • la sorveglianza sanitaria

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI ( 4° giornata )

  • competenze relazionali e consapevolezza del ruolo
  • importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale
  • tecniche di comunicazione
  • lavoro di gruppo e gestione dei conflitti
  • consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

AZIENDE E ATTIVITA’ CHE RIENTRANO NEL RISCHIO BASSO:

  • artigianato (carrozzerie, lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticcieri….)
  • commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli…
  • attività dei servizi di alloggio e ristorazione
  • attività finanziarie e assicurative
  • attività immobiliari
  • attività professionali, scientifiche e tecniche (compreso veterinari)
  • servizi di informazione e comunicazione
  • attività artistiche, sportive, di intrattenimento
  • altre attività di servizi
  • attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro di personale domestico, produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze
  • organizzazioni e organismi territoriali

Ulteriori informazioni

Validazioni: EBINFOS
Alunni per classe: 30
Persona di contatto: Eugenio Stocchero

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto