Scagliola Carpigiana Eseguita con Tecniche del '600

Scuola di Aerografo di Gardenghi Tersilla
A Bologna

1.550 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello base
  • Bologna
  • 80 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Storia, informazioni e tecniche sullo stucco. All'arte dell'intarsio su legno utilizzando le antiche tecniche della scagliola carpigiana. Ogni giorno, si prepareranno nuove mescole di stucco così da imparare la lavorazione su i pannelli: levigatura e lucidatura di una superficie piatta.
Rivolto a: Per chi è affascinato dalle antiche tecniche utilizzati dagli intarsiatori del legno utilizzando metodi che si credevano perduti nel tempo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
VIA GIUSEPPE PETRONI, 22/B, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Programma

L'ARTE DELL'INTARSIO IN SCAGLIOLA CARPIGIANA
Storia
Le prime scuole dove venne prodotta la Scagliola ad intarsio sorsero in Austria, Germania e soprattutto in Italia, a Capri. L'abilità degli scagliolisti Bavaresi e Capigiani dalla fine del 1500 e per tutto il 1600 a 1700 rimane una della testimonianze più alte di questa arte.
La scagliola si ottiene dalla Selenite (Solfato di Calcio biidratato) un minerale che si trova in natura con una caratteristica conformazione a scaglie. I pezzi di selenite venivano estratti dalle cave e posti in forno dove alla temperatura di 128° C si disidrata e incomincia a polverizzare.
In seguito la polvere veniva tolta dal forno, pestata in un mortaio per polverizzarla completamente, e dopo averla ben setacciata da ogni impurità si otteneva la polvere bianca detta Scagliola.
Questa polvere rimescolata dall'acqua tende a ricomporre la sua struttura originaria, ma il gesso che si ottiene è fragile e tenero. Però se mescolata a colle ed in seguito essiccata e trattata con olii e cere, raggiunge uno stato di concreta durezza con buone proprietà di resistenza e impermeabilità.
Le migliori scuole di artigiani scagliolisti si concentrarono nella parte degli Appennini Emiliani, in particolari nella zona di Carpi, vicino a Modena.
Le fasi di lavoro
Sequenza di alcune fasi più significative necessarie per l'intersio in scagliola su marmo.
Fase1: dopo aver sviluppato il disegno e relativo spolvero si dà inizio all'incisione.
Fase2: riempimento delle parti scavate con impasto di scagliola colorata (meschia = polvere di selenite miscelata con pigmenti e colle naturali) inserita con spatola oppure con colatura di scagliola più liquida a seconda del tipo di venatura di pietra da imitare.
Fase3: levigatura con pietra pomice delle parti in eccedenze agli intarsi in scagliola.
Fase4: stuccatura nei colori appropriati per eliminare eventuali porosità della scagliola.
Fase5: dopo aver ricarteggiato le parti stuccate a seconda del tipo di decoro possono ripetersi una o più volte i cicli di incisione, risolatura o stuccatura, levigatura. Dopodichè si termina il processo lavorativo con la lucidatura che può essere realizzata con l'utilizzo di cere o protettivi trasparenti appropriati.
DURATA DEL CORSO
Il Corso di Stucco e di apprendimento dell'intarsio mediante l'arte della Scagliola Carpigiana è di 80 ore complessive distribuite su dieci giornate consecutive per un numero di partecipanti da min. 5 ad un massimo di 10.
Non è necessario avere esperienze precedenti.
MATERIALI A DISPOSIZIONE
I materiali, gli utensili e le attrezzature saranno forniti dalla scuola. Ai partecipanti sarà inoltre consegnata una dispensa sui temi trattati durante le giornate di lavoro.
PROGRAMMA DEL CORSO
PRIMO CORSO (prima fase):
Storia, informazioni e tecniche sullo stucco.
Ogni giorno, si prepareranno nuove mescole di stucco così da imparare la lavorazione su i pannelli: levigatura e lucidatura di una superficie piatta.
SECONDO CORSO (seconda fase):
Elaborazione di elementi in volume (cornici, colonne,ecc.) che saranno la base di lavorazione dello stucco in volume.
Lavoro di approccio dell'intarsio dello stucco.
Utensili utilizzati:
- 1 cazzuola da muratore
- 1 cazzuola lingua di gatto
- 1 spatola in acciaio (6 cm)
- 1 cutter
- 1 pennello piatto n°30
- 1 ciotola di gomma (1/2 l.)
- 1 metro
- 1 martello
- 1 vecchio scalpello
- 1 frettazzo in acciaio


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto