Scienze Biologiche

Università degli Studi di Milano Bicocca
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Corso di Laurea di primo livello in Scienze Biologiche appartiene alla Classe delle Lauree in Scienze Biologiche ha una durata normale di tre anni ed ha l'obiettivo di assicurare allo studente una adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici, nonché l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali.
Rivolto a: Per coloro che hanno conseguito la Laurea triennale in Scienze biologiche, esistono prospettive di impiego con compiti tecnico-operativi, sia nel settore pubblico sia in quello privato.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1, 20126, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di Scuola media superiore

Opinioni

R

22/07/2011
Il meglio Sono uno studente di primo anno presso L'università degli studi di Milano-Bicocca...Ho deciso di partire dalla Sicilia per venire a studiare qui Scienze Biologiche...Devo dire che ho fatto bene !!! .... La Bicocca offre molto ... sia per quanto concerne le strutture didattiche sia per il corpo docenti che risulta a mio parere molto preparato e attento nei limiti del possibile alle esigenze degli alunni ..... Che dire ... spero scegliate questo ateneo .... e In bocca al lupo .... !!!

Consiglieresti questo corso? Sí.

Programma

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN SCIENZE BIOLOGICHE

DESCRIZIONE

Il Corso di Laurea di primo livello in Scienze Biologiche appartiene alla Classe delle Lauree in Scienze Biologiche (classe 12), ha una durata normale di tre anni ed ha l’obiettivo di assicurare allo studente una adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici, nonché l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali. Al termine degli studi, dopo aver acquisito 180 crediti formativi universitari (CFU) viene conferito il titolo avente valore legale di Laureato in Scienze Biologiche.

I CFU rappresentano una misura della quantità di competenze e professionalità acquisite dagli studenti. I crediti formativi quantificano infatti il lavoro di apprendimento, comprensivo delle attività formative attuate dal Corso di Laurea e dell’impegno riservato allo studio personale o da altre attività formative di tipo individuale. Un CFU corrisponde a 25 ore di lavoro complessivo, distribuite tra ore di lezione frontale, esercitazioni e attività di laboratorio, studio individuale, attività di stage e tirocinio.

Al fine di una regolare e proficua prosecuzione degli studi, che porti a conseguire il titolo di studio nei tempi e nei termini previsti, è opportuno che lo studente possieda attitudini per il tipo di materie che si prepara ad affrontare, delineate nel presente Regolamento. Per coloro che intendono completare gli studi con il corso di Laurea Specialistica, è opportuno sottolineare che il fine di tale corso è preparare all’attività di ricerca. Oltre all’attitudine per discipline scientifiche, sono quindi fondamentali una reale motivazione ad intraprendere tale attività, la curiosità e la creatività.

Gli studenti attualmente iscritti al Corso di Laurea (Vecchio Ordinamento) in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano–Bicocca possono optare per il Corso di Laurea di I livello in Scienze Biologiche ottenendo il riconoscimento dei CFU relativi agli esami sostenuti, definito in base ad una apposita tabella di conversione (di seguito allegata).

Gli studenti provenienti da altri Corsi di Laurea o di Diploma Universitario di questo o di altro Ateneo possono essere trasferiti a questo Corso di Laurea, previo riconoscimento dei CFU relativi agli esami sostenuti. La valutazione dei CFU riconoscibili sarà effettuata da un’apposita Commissione.

Le attività formative del Corso di Laurea in Scienze Biologiche, di tre anni, sono organizzate in modo che i laureati acquisiscano:

· una formazione scientifica di base e familiarità con il metodo scientifico di indagine
· la conoscenza degli aspetti fondamentali dei numerosi settori delle scienze biologiche attuali;
· la conoscenza più approfondita di argomenti pertinenti ad uno specifico settore di impiego;
· la capacità di leggere in modo critico la letteratura scientifica (per lo più in lingua inglese) e di accedere proficuamente ai numerosi mezzi di informazione specialistica attualmente disponibili.
· la capacità di organizzare e comunicare l’informazione scientifica;
· la capacità di svolgere autonomamente compiti tecnico-operativi comunemente richiesti presso attività produttive, servizi e organismi di controllo e gestione in campo biologico;

Il Corso di Laurea prevede una fase iniziale comune, in cui verranno forniti gli strumenti di base (matematica, fisica, chimica, statistica, informatica etc.) necessari ad affrontare qualsiasi disciplina scientifica moderna. L’insegnamento di tali materie, benché sufficientemente ampio, verrà finalizzato alle loro specifiche applicazioni in campo biologico. Dopo la fase comune, lo studente avrà la possibilità di scegliere fra tre percorsi formativi ad indirizzo specifico (descritti di seguito), che avranno il loro corrispettivo in percorsi della Laurea Specialistica alla quale lo studente potrà successivamente accedere. E’ anche consentito agli studenti proporre percorsi personalizzati, purché coerenti con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea, e che dovranno comunque sottostare all’approvazione del Consiglio di Coordinamento didattico.

AMBITI OCCUPAZIONALI

Per coloro che hanno conseguito la Laurea triennale in Scienze biologiche, esistono prospettive di impiego con compiti tecnico-operativi, sia nel settore pubblico sia in quello privato, come delineato qui di seguito:

· Nel settore pubblico, gli Ospedali, i Ministeri (quali, Sanità, Beni e Attività Culturali, Lavori Pubblici, Università e Ricerca Scientifica e Tecnologica), gli enti e organismi nazionali ed internazionali (quali, l'Istituto Superiore di Sanità e le Stazioni Sperimentali Zooprofilattiche, l'Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici, l'Agenzia di Protezione Civile, le Agenzie Regionali Protezione Ambiente) richiedono laureati con competenze professionali nelle analisi biologiche in un ampio spettro applicativo.
· Nel settore privato, le industrie farmaceutiche e le numerose imprese interessate alla commercializzazione dell’innovazione in campo biologico e alle sue applicazioni tecnologiche prevedono il contributo dei laureati di primo livello in Scienze Biologiche.

Si possono, in generale, delineare due tipi di figure professionali:

· Biologo di laboratorio operante in industria alimentare, farmaceutica cosmetica e zootecnica, laboratori privati o ospedalieri di chimica clinica, analisi microbiologiche, analisi e procedure di assistenza alla gravidanza, centri trasfusionali etc.; sezioni biotossicologiche dei Presidi multizonali di prevenzione, Istituti di Zooprofilassi e servizi comunali di tutela ambientale.
· Biologo funzionario in: Assessorati regionali della Sanità, Settori ecologici delle amministrazioni provinciali, Parchi naturali.

PROVA FINALE

Per essere ammesso alla prova finale, lo studente deve aver conseguito i CFU relativi alle attività previste dal presente Regolamento che, sommati a quelli da acquisire nella prova finale, gli consentano di ottenere almeno 180 cfu.
Le attività relative alla preparazione della prova finale comporteranno l’acquisizione di 7 CFU. La prova finale consiste nella stesura di una relazione scritta, concernente i risultati conseguiti, approvata dal supervisore o dai supervisori.
La seduta di laurea si svolgerà in seduta pubblica davanti ad una commissione di docenti. La valutazione in centodecimi delle attività formative, che è stata espressa in trentesimi sarà ottenuta mediando i singoli voti pesati per i CFU di ogni insegnamento.

Il diploma che verrà rilasciato dichiarerà il conferimento della Laurea in Scienze Biologiche con l’indirizzo e l’appartenenza alla Classe delle lauree universitarie con il numero e la denominazione che caratterizza il valore legale del titolo conseguito.