Scienze Biotecnologiche

Università degli Studi di Lecce
A Lecce

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Lecce
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Lecce
Via Monteroni, 73100, Lecce, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
Obiettivo del corso di laurea specialistica in Scienze Biotecnologiche è formare figure professionali specializzate per la progettazione e la conduzione di processi industriali basati sull'uso di organismi cellulari o parte di essi ed in grado di affrontare in modo adeguato problemi di ricerca e produzione nel campo farmaceutico e agro-industriale.
Il percorso formativo della laurea specialistica in scienze biotecnologiche prevede che i laureati debbano:
  • avere familiarità con il metodo scientifico sperimentale su sistemi biologici;
  • possedere avanzate conoscenze di fisica e chimica e buone competenze computazionali, informatiche, matematico-statistiche;
  • possedere conoscenze e tecniche fondamentali nei vari campi delle scienze biotecnologie;
  • padroneggiare piattaforme tecnologiche specifiche, come: ingegneria genetica e proteica, individuazione di bersagli molecolari, progettazione e sviluppo di kit diagnostici, tecniche di fermentazione e di bioconversione per la produzione di piccole molecole anche da materiali agricoli, fermentazione di proteine di interesse (enzimi, vaccini, etc.) con ceppi ingegnerizzati, validazione di composti guida in sistemi animali;
  • possedere avanzate conoscenze nelle culture di contesto, con particolare riferimento ai temi della valorizzazione della proprietà intellettuale, dell'economia e della gestione aziendale, della bioetica, della sociologia e della comunicazione;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
  • essere in grado di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilità di progetti e strutture.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale per il conseguimento della Laurea Specialistica in Scienze Biotecnologiche consiste nella presentazione e nella discussione in pubblico, ad una commissione appositamente designata, di un elaborato scritto (tesi). L'argomento, concordato con uno dei docenti del Corso di Laurea Specialistica (relatore), deve essere il risultato dell'attività sperimentale svolta durante il periodo destinato alla preparazione della prova finale.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Il corso di laurea specialistica prevede due curricula:
  • Farmaco-industriale
  • Agro-industriale

    Curriculum Farmaco-industriale:
    L'obiettivo specifico del curriculum è quello di formare una figura professionale di biotecnologo che possieda conoscenze approfondite della struttura, funzioni ed analisi di macromolecole biologiche anche di interesse farmacologico e dei processi cellulari nelle quali esse intervengono, degli aspetti biochimici, genetici, fisiologici delle cellule e delle tecniche di colture cellulari anche su larga scala, dei fondamenti di patologie congenite ed acquisite nelle quali sia possibile intervenire con prodotti biotecnologici, di metodologie come genomica, farmacogenetica, proteomica, bioinformatica, modellistica molecolare, ingegnerizzazione di organismi e micro-organismi, e delle loro applicazioni ai fini della progettazione, produzione ed analisi di farmaci, diagnostici, vaccini, nonchè per lo sviluppo, anche attraverso l'uso di bio-materiali, di dispositivi per la diagnosi, cura e riabilitazione.
    Tra le attività che i laureati specialistici nel curriculum Farmaco-industriale saranno in grado di svolgere, si indicano in particolare
  • promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica nel settore farmaceutico- industriale;
  • gestione di strutture produttive nella bioindustria diagnostica, chimica, farmacologica;
  • gestione di servizi in ambiti connessi con le biotecnologie farmaco-industriali quali laboratori di analisi, di certificazione e di controllo biologico, nelle strutture del servizio sanitario nazionale.
    Il curriculum Farmaco-industriale fornisce le basi culturali per l'accesso a:
  • scuole di specializzazione in ambito biosanitario della Facoltà di Medicina e Chirurgia (riconosciute dal Ministero della Salute) necessarie per la carriera dirigenziale nel settore laboratoristico sia pubblico che privato;
  • attività di ricerca in campo biotecnologico in strutture pubbliche (Università, CNR, etc.);
  • attività di ricerca settori di ricerca e marketing dell'industria chimica e farmaceutica;
  • corsi di dottorato di ricerca nell'ambito delle biotecnologie farmaceutico-industriali
  • attività libero-professionali nei settori pertinenti.
    Curriculum Agro-industriale
    L'obiettivo specifico del curriculum Agro-industriale è quello di formare una figura professionale di biotecnologo che possieda: conoscenze approfondite delle basi molecolari e cellulari dei sistemi biologici, della struttura e delle funzioni delle macromolecole biologiche, dei processi cellulari nelle quali esse intervengono ed in particolare dei meccanismi molecolari che sono alla base della crescita e del differenziamento di organismi di interesse agrario; capacità di operare con tecniche biotecnologiche innovative sui processi riguardanti la produzione in termini qualitativi e quantitativi di prodotti agrari alimentari e non alimentari, e della loro trasformazione, in modo da modificarne le caratteristiche anche in relazione all'accettabilità del consumatore ed alla compatibilità ambientale; abilità di elaborare e mettere a punto metodi analitici di indagine biotecnologica, in particolare per la caratterizzazione di organismi e prodotti agricoli ed il controllo della loro qualità e salubrità; conoscenze adeguate su settori emergenti delle biotecnologie agro-alimentari come nutriomica, functional food e metabolomica, sulla produzione, igiene, qualità degli alimenti di origine vegetale ed animale e dei loro prodotti di trasformazione.
    Tra le attività che i laureati specialistici in Biotecnologie Agro-industriali saranno in grado di svolgere, si indicano in particolare:
  • attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica nell'ambito agro industriale
  • la gestione di strutture produttive e di trasformazione nel settore agro-alimentare
  • gestione di servizi in ambiti connessi con le biotecnologie agro-industriali come nei laboratori di analisi, di certificazione e di controllo biologico.
    Il curriculum Agro-industriale fornisce le basi culturali per l'accesso a:
  • scuole di specializzazione
  • attività di ricerca in campo biotecnologico in strutture pubbliche (Università, CNR, etc.);
  • attività di ricerca settori di ricerca e marketing nel settore agro-industriale;
  • corsi di dottorato di ricerca nell'ambito delle biotecnologie agro-alimentari e agro-industriali
  • attività libero-professionali nei settori pertinenti.

    Curriculum agro-industriale

    Attività di base
    Discipline chimiche

    CFU 12 - 12
    CHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/06: CHIMICA ORGANICA
    Discipline fisiche

    CFU 13 - 13
    FIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)
    Discipline matematiche, informatiche e statistiche

    CFU 10 - 10
    INF/01: INFORMATICAMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICAMAT/09: RICERCA OPERATIVA
    Attività caratterizzanti
    Discipline biologiche e biochimiche

    CFU 62
    BIO/09: FISIOLOGIABIO/10: BIOCHIMICABIO/11: BIOLOGIA MOLECOLAREBIO/12: BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICABIO/13: BIOLOGIA APPLICATABIO/18: GENETICABIO/19: MICROBIOLOGIA GENERALE
    Discipline chimiche e industriali

    CFU 36 - 36
    CHIM/01: CHIMICA ANALITICACHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/04: CHIMICA INDUSTRIALECHIM/05: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI POLIMERICICHIM/06: CHIMICA ORGANICACHIM/11: CHIMICA E BIOTECNOLOGIA DELLE FERMENTAZIONIING-IND/24: PRINCIPI DI INGEGNERIA CHIMICAING-IND/25: IMPIANTI CHIMICIING-IND/34: BIOINGEGNERIA INDUSTRIALE
    Attività affini o integrative
    Cultura scientifica

    CFU 69
    AGR/01: ECONOMIA ED ESTIMO RURALEAGR/02: AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEEAGR/03: ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREEAGR/04: ORTICOLTURA E FLORICOLTURAAGR/12: PATOLOGIA VEGETALEAGR/13: CHIMICA AGRARIAAGR/17: ZOOTECNICA GENERALE E MIGLIORAMENTO GENETICOAGR/18: NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALEAGR/19: ZOOTECNICA SPECIALEAGR/20: ZOOCOLTUREBIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/02: BOTANICA SISTEMATICABIO/03: BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATABIO/05: ZOOLOGIA BIO/06: ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIABIO/07: ECOLOGIABIO/15: BIOLOGIA FARMACEUTICABIO/16: ANATOMIA UMANAMED/04: PATOLOGIA GENERALEMED/05: PATOLOGIA CLINICAMED/42: IGIENE GENERALE E APPLICATA
    Formazione multidisciplinare

    CFU 9 - 9
    AGR/01: ECONOMIA ED ESTIMO RURALECHIM/12: CHIMICA DELL'AMB...

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto