Scienze e tecnologie alimentari

Università degli Studi di Udine
A Udine

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Udine
Descrizione

Dipartimento di riferimento del corso di studio: Dipartimento di Scienze AgroAlimentari, Ambientali e AnimaliL’offerta didattica dell'Università di Udine si distingue per i suoi corsi legati allo sviluppo della società e delle nuove professioni. L’ateneo di Udine offre, inoltre, la Scuola Superiore, istituto d’eccellenza per il conseguimento della laurea magistrale, cui accedono per concorso i migliori studenti italiani e stranieri.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Udine
Via Palladio 8, 33100, Udine, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Scienze e tecnologie alimentari
Tecnologie alimentari

Programma

Dipartimento di riferimento del corso di studio: Dipartimento di Scienze AgroAlimentari, Ambientali e Animali

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari si propone di fornire conoscenze avanzate ed interdisciplinari finalizzate a formare figure professionali atte allo svolgimento di attività complesse di gestione, coordinamento e di indirizzo riferibili al settore agro-alimentare. Nello specifico il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari svolge attività di pianificazione, gestione, controllo, coordinamento e formazione nell’ambito dell’intera filiera produttiva, dalla produzione, conservazione e distribuzione di alimenti e bevande alla loro somministrazione Obiettivo fondamentale della sua attività è la gestione di funzioni professionali finalizzate a garantire, anche con l’impiego di metodologie innovative, la sicurezza e la qualità degli alimenti, perseguendo approcci atti ad ottenere un costante miglioramento delle produzioni che tengano in considerazione anche aspetti economici e di marketing, di sostenibilità e di eco-compatibilità. Il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari è quindi in grado di recepire, proporre e gestire le innovazioni relative alle diverse attività professionali del settore. L’attività del Laureato Magistrale si svolge prevalentemente nelle industrie alimentari ed in tutte le aziende che integrano la filiera alimentare, dalla produzione e conservazione alla distribuzione, ivi incluse quelle della Grande Distribuzione Organizzata, gli enti pubblici e privati dedicati ad attività di pianificazione, analisi, controllo e certificazione, nonché quelli che svolgono indagini scientifiche per la tutela e valorizzazione delle produzioni alimentari, gli enti di formazione, studi professionali e quelli in cui si esercita la libera professione.

Il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Udine presenta una preparazione avanzata ed interdisciplinare con spiccate caratteristiche di trasversalità che gli consentono di affrontare e gestire le diverse problematiche connesse alle produzioni alimentari, con particolare riguardo alle seguenti problematiche: a)sviluppo di nuovi prodotti, b) gestione ed ottimizzazione dei processi produttivi, c) controllo e salvaguardia della sicurezza e dei requisiti di qualità degli alimenti, d) pianificazione di piani di assicurazione della qualità e di certificazione, e) tutela e valorizzazione delle produzioni tradizionali e tipiche, f) distribuzione e gestione della ristorazione collettiva.

La formazione acquisita consentirà inoltre al laureato magistrale di proseguire il suo percorso formativo mediante un Dottorato di Ricerca in Scienze degli Alimenti o aree affini.

I contenuti dei corsi sono articolati in modo da valorizzare le eccellenze di alcuni settori di ricerca peculiari dell’Ateneo di Udine e favorire una forte integrazione con il territorio ivi incluse le aree transfrontaliere. Il corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari dell'Università di Udine infatti costituisce una risorsa unica nel suo genere sia a livello regionale che nelle aree confinanti di Austria e Slovenia. Tra i settori di ricerca di eccellenza considerati strategici per la didattica nel corso di laurea magistrale si annoverano quelli inerenti il settore delle tecnologie alimentari, le cui competenze spaziano dalle problematiche di stabilità e qualità degli alimenti allo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi processi, e quello analitico, prevalentemente focalizzato alla gestione di problematiche emergenti di sicurezza e qualità e allo sviluppo di tecniche analitiche avanzate per la valutazione della purezza e qualità degli alimenti e per il dosaggio di contaminanti chimici e biologici.

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari è articolato in due curricula:

a) curriculum in Scienze e Tecnologie Alimentari: è finalizzato a fornire competenze avanzate e capacità professionali che consentano di coordinare, gestire e ottimizzare le attività connesse a progettazione, produzione e conservazione di alimenti rispondenti a specifiche esigenze di sicurezza e qualità. In particolare, gli insegnamenti e le attività formative curriculari forniscono conoscenze approfondite sui processi tecnologici e biotecnologici, anche innovativi, di formulazione, trasformazione e risanamento degli alimenti. Inoltre, vengono illustrati ed esplicitati aspetti relativi l’esercizio di funzioni aziendali, quali ricerca e sviluppo e gestione dei sistemi di qualità. L’attività didattica comprende inoltre l’analisi e l’interpretazione di casi studio esemplificativi di realtà aziendali.

b) curriculum in Controllo e Gestione della Qualità dei Prodotti Alimentari: è finalizzato a fornire competenze riguardanti la progettazione, sviluppo e messa in opera di protocolli analitici di controllo di purezza, qualità e sicurezza degli alimenti. In particolare, gli insegnamenti e le attività formative curriculari forniscono conoscenze approfondite relative a tecniche analitiche sia microbiologiche che chimiche, propedeutiche alla capacità di progettare e sviluppare approcci analitici evoluti, nonché di interpretarne i risultati per giungere a gestire momenti decisionali a livello aziendale, ad esempio nello sviluppo di capitolati o nell’ambito delle attività di organi di controllo ufficiali.

Il corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari rappresenta il requisito indispensabile per l’ammissione all’Esame di Stato il cui superamento consente l’iscrizione all’albo professionale di Tecnologo Alimentare.

Sbocchi professionali

Gli sbocchi professionali più pertinenti per il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari sono quelli indicati come professioni specialistiche nelle scienze della salute, della vita, ed assimilati.

Il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari troverà specifica collocazione in aziende, laboratori ed altre realtà produttive ed enti che prevedano le seguenti funzioni:

- Progettazione e sviluppo di nuovi prodotti.

- Progettazione e sviluppo di nuovi processi.

- Gestione degli impianti di produzione e dei sistemi di controllo e regolazione dei processi

- Predisposizione di piani di autocontrollo e di valutazione del rischio

- Sviluppo e/o progettazione di procedure di assicurazione di qualità e certificazione di prodotto e processo

- Sviluppo di metodi e procedure per la caratterizzazione chimica, fisica, biochimica e microbiologica degli alimenti.

- Sviluppo di metodiche analitiche non convenzionali ed innovative per il controllo e gestione della sicurezza e dei requisiti di qualità delle produzioni alimentari.

- Gestione di laboratori di controllo anche in relazione a problemi di armonizzazione delle norme e di quanto previsto dalla libera circolazione delle merci

 

Se sei già iscritto al corso di laurea: informazioni su orari, programmi e didattica

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto