Scienze per i Beni Culturali

Università degli Studi di Siena
A Siena

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Siena
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso di studi si propone di fornire una solida formazione di base e un adeguato insieme di conoscenze e di competenze relative alla conservazione, gestione, valorizzazione e promozione del Patrimonio culturale.
Rivolto a: I laureati saranno in grado: di identificare, documentare ed interpretare i beni storico-artistici, architettonici e archeologici, nonché la sedimentazione archeologica; di produrre e gestire il complesso della documentazione scritta, grafica, fotografica dei suddetti beni; di produrre e gestire l'editing dei dati storico-artistici, architettonici e archeologici nella rete telematica; di operare alla luce delle necessarie conoscenze del quadro normativo e legislativo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Siena
Via Banchi di Sotto, 55 , --, Siena, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Il corso di studi si propone di fornire una solida formazione di base e un adeguato insieme di conoscenze e di competenze relative alla conservazione, gestione, valorizzazione e promozione del Patrimonio culturale. Il laureato dovrà acquisire conoscenze e competenze relative:
  • al riconoscimento delle caratteristiche e della valenza storica dei beni e degli elementi culturali;
  • alle metodologie del recupero, della classificazione e della conservazione dei beni artistici,archeologici, storici, librari;
  • all'utilizzazione e alla valorizzazione economica e sociale primaria e di riflesso in riferimento al panorama culturale nazionale e internazionale;
  • alla progettazione di iniziative e strutture riguardanti la promozione del Patrimonio culturale in tutti i suoi aspetti.
    Il laureato deve possedere:
  • buona padronanza scritta e orale di almeno una lingua straniera dell'UE oltre l'italiano;
  • adeguate competenze relative alla legislazione e all'amministrazione del Patrimonio culturale;
  • capacità di utilizzare strumenti informatici ai fini della gestione e valorizzazione del Patrimonio culturale. Tali figure professionali saranno in grado di unire competenze scientifiche in più settori, competenze trasversali riguardanti la progettualità, la comunicazione, l'organizzazione secondo il modello della rete, l'ideazione di innovazioni e la gestione di situazioni complesse.
    Il Triennio si articola in tre curricula: Beni storico-artistici, archeologici; Beni archivistico-librari; Beni storico-sociali.
    Curriculum dei Beni storico-artistici, archeologici
    I laureati saranno in grado:
  • di identificare, documentare ed interpretare i beni storico-artistici, architettonici e archeologici, nonché la sedimentazione archeologica;
  • di produrre e gestire il complesso della documentazione scritta, grafica, fotografica dei suddetti beni;
  • di produrre e gestire l'editing dei dati storico-artistici, architettonici e archeologici nella rete telematica;
  • di operare alla luce delle necessarie conoscenze del quadro normativo e legislativo.
    Inoltre i laureati avranno le competenze di base per proseguire gli studi universitari nell'ambito delle scienze storico artistiche, archeologiche.
    Curriculum idei Beni Archivistico-librari
    I laureati del curriculum di Beni Archivistico-librari saranno in grado di unire buone conoscenze di base nel settore della storia del manoscritto, del libro a stampa, del documento medievale e moderno e delle raccolte con competenze trasversali nel campo della conservazione e restauro dei beni cartacei, della gestione informatica dei dati, dell'analisi socioeconomica e della comunicazione relativa alla valorizzazione di raccolte librarie, documentarie o di flussi documentali.
    Curriculum dei Beni Storico-sociali
    Il curriculum in Beni storico ' sociali mira a creare un laureato in grado di promuovere e valorizzare le relazioni sociali e le culture di base delle società locali, con particolare riferimento alle tradizioni storiche ed ai problemi attuali, che riguardano le forme di integrazione, le configurazioni istituzionali e la comunicazione pubblica, considerate come beni immateriali essenziali per lo sviluppo globale.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    NESSUNA PARTICOLARE CONOSCENZA PREVISTA

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale consiste nella discussione di una tesina scritta nell'ambito di una disciplina di cui lo studente abbia sostenuto l'esame. La dissertazionne deve vertere sullo studio e la tutela dei Beni Culturali con bibliografia ragionata,oppure consistere nella realizzazione di un prodotto (attività conservativa, prodotto multimediale, relazione su stages svolti, riordino o catalogazione di beni ecc....).

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Curriculum dei Beni storico-artistici, archeologici:
    i laureati del curriculum in Beni storico-artistici, archeologici svolgeranno attività professionali presso amministrazioni pubbliche dello Stato e degli Enti Locali ed istituzioni specifiche quali: Soprintendenze, Musei pubblici e privati, Parchi archeologici naturali, nonché presso aziende
    e organizzazioni operanti nel settore della tutela, della fruizione e della riprogettazione dei Beni culturali storico-artistici, archeologici e del recupero ambientale.
    Curriculum in Beni archivistico-librari:
    i laureati del curriculum di Beni Archivistico-librari saranno in grado di:
  • svolgere attività di gestione e valorizzazione, sia mediante attività di catalogazione e riordino sia di costruzione di eventi culturali, dei Beni librari,archivistici e fotografici per Enti Locali e Istituzioni specifiche: Biblioteche statali e non statali ed ecclesiastiche, Archivi statali, pubblici, privati e ecclesiastici;
  • operare in strutture o società che curino la comunicazione pubblica e istituzionale degli enti sopra indicati;
  • progettare e definire azioni miranti alla manutenzione, recupero e conservazione del materiale di tali beni;
  • svolgere attività professionale come operatore culturale in Enti pubblici, privati ecclesiastici e in strutture di comunicazione e di editoria specializzata. Inoltre i laureati avranno le competenze di base per proseguire gli studi universitari nell'ambito delle scienze per i beni librario-archivistici.
    Curriculum dei Beni Storico-sociali:
    i laureati in questo curriculum avranno le competenze specifiche necessarie per operare a livello tecnico professionale in vari ruoli delle amministrazioni pubbliche e delle aziende private( archivi, biblioteche, musei,enti di ricerca,amministrazioni locali ed imprese), con particolare riferimento alle attività ed ai servizi sociali e culturali, alla
    comunicazione pubblica e istituzionale, alla creazione di reti organizzative e forme di cooperazione tra pubblico e privato ed alla promozione, recupero e conservazione di fonti storiche e di tradizioni culturali. Inoltre, i laureati avranno le competenze di base per proseguire gli studi universitari attraverso diverse modalità nell'ambito delle scienze dei beni Culturali e in quello delle scienze storiche o sociali. In accordo con enti pubblici e privati, saranno organizzati gli stages e i tirocini più opportuni per concorrere al conseguimento dei crediti richiesti per le 'altre attività formative' e potranno definire ulteriormente, per ogni corso di studio, gli obiettivi formativi specifici, anche con riferimento ai corrispondenti profili professionali.

    Lauree specialistiche alle quali sarà possibile l'iscrizione (senza debiti formativi)
    5/S Lauree spec. in archivistica e biblioteconomia
    94/S Lauree spec. in storia contemporanea
    95/S Lauree spec. in storia dell'arte
    Curriculum beni archivistico-librari

    Attività di base
    Discipline dell'ambiente e della natura

    CFU 1
    ICAR/15: ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO
    Discipline storiche

    CFU 15
    M-STO/01: STORIA MEDIEVALE M-STO/02: STORIA MODERNA M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA
    Letteratura italiana

    CFU 5
    L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANAL-FIL-LET/11: LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEAL-FIL-LET/13: FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANATotale CFU 21

    Attività caratterizzanti
    Beni archivistici e librari

    CFU 25
    M-STO/08: ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA M-STO/09: PALEOGRAFIA
    Beni demoetnoantropologici e ambientali

    CFU 15
    BIO/07: ECOLOGIAL-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICAM-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-GGR/01: GEOGRAFIA SPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
    Beni storico-artistici e archeologici

    CFU 15
    L-ANT/08: ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALEL-ART/01: STORIA DELL'ARTE MEDIEVALEL-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNAL-ART/03: STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEAL-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO
    Discipline chimiche

    CFU 5
    CHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI
    Discipline fisiche

    CFU 5
    FIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)Totale CFU 65

    Attività affini o integrative
    Civilta antiche e medievali

    CFU 5
    L-FIL-LET/02: LINGUA E LETTERATURA GRECAL-FIL-LET/04: LINGUA E LETTERATURA LATINAL-FIL-LET/05: FILOLOGIA CLASSICAL-FIL-LET/06: LETTERATURA CRISTIANA ANTICAL-FIL-LET/08: LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA
    Tecnologie dei beni culturali

    CFU 1
    CHIM/02: CHIMICA FISICATotale CFU 6

    Attivita' caratterizzanti transitate ad affini
    Beni musicali, cinematografici e teatrali

    CFU 10
    L-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAUROL-ART/06: CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE
    Discipline geologiche ingegneristiche e architettoniche

    CFU 5
    ING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI
    Legislazione dei beni culturali

    CFU 5
    IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITT...

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto